Sei qui: HomeATTUALITA'All’insegna dell'inclusione e dei valori democratici: il contributo Anpi per la ''Settimana della memoria'' con tre iniziative nelle scuole

All’insegna dell'inclusione e dei valori democratici: il contributo Anpi per la ''Settimana della memoria'' con tre iniziative nelle scuole In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Attualita' Lunedì, 04 Febbraio 2019 11:43

anpi settimana memoria«In un territorio pieno di contraddizioni e difficile – informa una nota – qual è diventato oggi il nostro territorio in materia di inclusione, l’Anpi (Associazione nazionale partigiani d'Italia) a livello nazionale ha più volte confermato la scelta coerente e più che mai attuale di difesa e consolidamento dei valori espressi dalla Carta costituzionale; così come recita l’art. 3: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali {…}”. L’ Anpi ha così rinnovato il suo impegno, in occasione del 27 gennaio, promuovendo la “Settimana della Memoria”, nella direzione della cultura storica e del valore sociale della nostra Carta costituzionale, attraverso un percorso condiviso con alcune scuole presenti nel territorio. La prima tappa è stata rappresentata dall’incontro, realizzato il 28 gennaio alle 10.30 presso la Biblioteca comunale di Petilia Policastro, con le classi quinte del liceo scientifico “Lombardi Satriani” e le classi terze della Scuola Media-I.C. “Marconi”. L’iniziativa realizzata col patrocinio del Comune di Petilia Policastro ha visto partecipare l’assessore alla Pubblica istruzione Vanessa Garibaldi, il sindaco Amedeo Nicolazzi, il comandante dei Carabinieri M. D’Angelo, per l’ Anpi provinciale la professoressa Giusy Acri che è intervenuta attraverso un approfondimento storico motivo anche di riflessione rispetto a quanto ancora oggi accade in merito alla questione “diversità”. I ragazzi, guidati sapientemente dai loro insegnanti, hanno raccontato alcune tappe drammatiche della Shoah interpretando lettere, scritti delle vittime ebree, accompagnati da brani musicali sempre curati da studenti ed loro insegnanti con allo sfondo significative scenografie simboleggianti i luoghi dello sterminio. Altra tappa significativa dell’ Anpi, il 31 gennaio 2019, realizzata con gli alunni delle classi III A e III B della Scuola Media Giovanni XXIII di Crotone e le loro insegnanti (Errigo A., Cosentino N. e Anili B.). La visione del film “La stella di Andra e Tati” che ha descritto la storia di due sorelline Andra e Tatiana Bucci salvatesi dall’ internamento ad Auschwitz ( a seguito dell’introduzione in Italia nel ’38 delle leggi razziali) e che ancora oggi ne testimoniano l’orrore, ha dato vita ad un ricco dibattito, volontà dei ragazzi di approfondire sul piano storico per un verso e di collegare per altro verso alcuni aspetti della realtà odierna con l’esperienza del passato. Il coinvolgimento dei bambini della scuola primaria Margherita – I.C. Papanice, il 30 gennaio 2019, è stato quest’anno per l’ Anpi occasione per avvicinare al racconto delle sorelle Bucci, attraverso le immagini a disegni animati, i bambini che con gli occhi delle emozioni più semplici e autentiche e dell’empatia hanno espresso (accanto agli insegnanti) solidarietà e condivisione di un percorso storico doloroso tanto significativo e che tanto ha segnato l’umanità intera».

 

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 04 Febbraio 2019 11:56
Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".