fbpx
Venerdì, 09 Dicembre 2022

ATTUALITA' NEWS

Calabria «sfasciume pendulo», allarme di Legambiente su eventi climatici ed erosione

Posted On Sabato, 19 Novembre 2022 13:12 Scritto da

La Calabria è tra le regioni più colpite da eventi climatici estremi. Solo nell'ultimo biennio, dal 2020 ad oggi, infatti la regione è passata da 65 a 82 fenomeni: 33 per allagamenti da piogge intense; 17 casi di danni da trombe d'aria; 14 casi di danni alle infrastrutture; 8 frane da piogge intense; 3 esondazioni fluviali; 3 mareggiate; 2 casi di danni al patrimonio storico da piogge intense; 2 casi di danni da siccità prolungata. A rilevarlo è il “Rapporto città clima 2022” di Legambiente.

La Calabria è anche - riporta la ricerca - una delle regioni maggiormente in sofferenza relativamente all'erosione costiera che incide pesantemente sugli ecosistemi regionali. Dal 1970 ad oggi, in Italia, i tratti di litorale soggetti ad erosione sono triplicati e riguardano il 46% delle coste sabbiose, con picchi del 60% nella regione, ed una perdita media di 23 metri di profondità di spiaggia.
Tra le 40 aree urbane costiere che rischiano di subire rilevanti danni e di scomparire con l'innalzamento del livello dei mari ci sono Gioia Tauro e Santa Eufemia. La regione inoltre è stata interessata anche da lunghi periodi di siccità con gravi danni a settori chiave come quello agricolo. Anomalie delle temperature e del numero delle notti tropicali si sono verificate soprattutto nelle città di Catanzaro e Reggio.
Dal 1999 al 2022 sono stati 1.109 gli interventi richiesti, con 863 i milioni di euro di finanziamento per diverse opere, eppure si continua ad assistere ad alluvioni e distruzione di interi territori consapevoli che si possa fare molto di più per mitigare il rischio e le conseguenze su popolazioni, attività produttive e infrastrutture.
«I dati dell'ultimo rapporto Città-clima 2022 - sottolinea Anna Parretta, presidente di Legambiente Calabria - sono chiari quanto molto preoccupanti. L'aumento esponenziale, nella nostra regione, di fenomeni meteorologici estremi rende evidente l'urgenza di mettere in campo interventi diretti a mitigare gli effetti della crisi climatica».