fbpx
Giovedì, 18 Luglio 2024

ATTUALITA' NEWS

Crucoli dice no alla xenofobia: cena solidale e altre iniziative per la ''XIII Settimana d'azione contro il razzismo'' promossa dall'Unar

Posted On Martedì, 28 Marzo 2017 19:40 Scritto da

crucoli no razzismo manifestazioneCena della soliderieta' organizzata dalla pro loco di Crucoli per la ''XIII Settimana d'azione contro il razzismo'' promossa dall'Unar a cui, in continuita' con le passate edizioni, il Comune di Crucoli, ha aderito. Su una nota, Il sindaco Domenico Vulcano ha espresso ringraziamenti al presidente del consiglio comunale Nicodemo Bruno per aver costruito ed elaborato un programma di iniziative di elevato valore. «L'impatto positivo – si legge in una nota – che questa manifestazione ha avuto sulla nostra comunita' negli ultimi tre anni e' stato forza motrice per continuare. Il primo cittadino si e' inoltre soffermato, ed ha positivamente analizzato, sulla rete che si è riusciti a mettere in piedi con le associazioni del territorio. Infine – conclude la nota – ha voluto rimarcare la concreta esperienza di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati che bene sono stati accolti nella comunita'». A tal proposito e' intervenuta l' equipe che opera nel centro Sprar che ha approfondito le metodologie educative utilizzate nel percorso di crescita formativa e personale degli ospiti, sottolineando la differenza sostanziale fra esseri umani ed “essere” umano. Compito centrale dell'equipe e' favorire l'integrazione allo scopo di facilitare la crescita e l'autonomia. La settimana e' partita con un amichevole di calcio fra Crucolese e Cosmopolita. Il tema dell' integrazione e' stato affrontato nella scuola Primaria di Crucoli e Torretta, dove un equipe composta da professionisti delle associazioni Eidos Kroton e Coriss ha trattato il tema del razzismo e della diversita' attraverso la proiezione di alcuni cortometraggi seguiti da un dibattito aperto con gli alunni che ha trovato infine espressione negli elaborati grafici che hanno colorato ed arricchito la piazza dove, la scuola secondaria di primo grado ha presentato un progetto articolato per manifestare pensieri di coesione, uguaglianza e integrazione. I ragazzi si sono infatti esibiti con balli, canti e sketches trattando con particolare sagacia argomenti complessi come la segregazione razziale e l'emarginazione. Ad allietare la giornata del 25 non sono mancati momenti ludici caratterizzati da giochi popolari come il tiro alla fune e la gara dei sacchi. Per oltre tre ore l'armonia e'stata padrona indiscussa fra le vie e nella piazza di Crucoli. Il presidente Nicodemo Bruno si e' soffermato sulla mancanza di una politica adeguata rispetto allo Ius Soli , affermando la necessita' di riconoscere il diritto di cittadinanza per nascita, l'urgenza di abbattere i muri e di creare canali umanitari che siano ponti di speranza e civile convivenza. Bruno continua ricordando il numero spaventoso dei morti nel mediterraneo e dei minori dei quali si e'persa traccia sul territorio italiano nonche'rimarcando l'impellenza di rivedere le leggi sui reati di clandestinita'. Crucoli ha messo in campo un capitale umano di inestimabile valore che ha trasformato la sensibilizzazione in fare quotidiano. I ringraziamenti sono stati rivolti a Eidos Kroton, Coriss, Donne di Crucoli, Gruppo Papa Wojtyla, Warpedo, Avis, Team DJ Mr Pugliese, Tutti per Crucoli, Gfashion, AISM, Pro Loco Crucoli, Prociv Arci, Asd Crucolese e Radio Barrio.