Mercoledì, 27 Gennaio 2021

ATTUALITA' NEWS

IL MISFATTO│«Sindaco Voce avvii differenziata porta a porta, non su strada»

Posted On Martedì, 05 Gennaio 2021 10:14 Scritto da Rodolfo Bava

Un “sì” alla differenziata porta a porta, ma non certo alla sostituzione degli attuali cassonetti disseminati lungo le vie cittadine.

Ci spiace molto di non potere essere d’accordo su quanto annunciato dal sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, secondo il quale “Akrea” – la società in house per quanto riguarda i rifiuti – si appresterebbe a comprare e a sostituire i vari cassonetti per i rifiuti, disseminati lungo le strade cittadine.

In tal caso, verremmo ad avere una città sempre sporca, sia per l’inciviltà di qualche cittadino, abitudinario a buttare il sacchetto dal finestrino della propria automobile, sia per il non ritiro dei rifiuti, per il mancato conferimento o per qualche festività doppia.

Ecco perché bisognerebbe optare per la raccolta differenziata porta a porta. Annunciata a più riprese da parte del nostro Comune.

Ecco quella dell’ex assessore Arturo Crugliano Pantisano nel corso del gennaio del 2011. In tale occasione, si era anche redatta una macro caratterizzazione del territorio, suddividendolo in centro storico, in aree ad alta intensità abitativa ed in aree a minore densità di popolazione. E la “nota” del Comune così proseguiva testualmente:

“La novità è rappresentata proprio dal servizio “porta a porta”. Il ritiro domiciliare avverrà secondo un calendario prestabilito ed ogni stabile sarà dotato di appositi contenitori, diversi per tipologia, per la raccolta di frazione organica, carta e cartone, vetro, plastica, alluminio ed acciaio. Anche le utenze commerciali, gli uffici pubblici e le farmacie saranno dotati di sistemi di raccolta che favoriranno la raccolta differenziata”.

Ottimi propositi rimasti, purtroppo, sulla carta. Ma la soluzione ottimale per la nostra città è appunto quella prevista esattamente dieci anni or sono.

Una soluzione per non continuare a risultare gli ultimi in Calabria per quanto riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti. Vi sono paesi in Calabria che raggiungono l’85 per cento di raccolta differenziata. A Crotone, forse, attualmente, siamo al 6 per cento.