Sei qui: HomeATTUALITA'INPSIEME: vacanze studio gratis

INPSIEME: vacanze studio gratis In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Attualita' Giovedì, 07 Febbraio 2019 11:35

inpsieme crotone

Ai giovani crotonesi l'idea delle vacanze studio piace parecchio: passare qualche tempo lontani da casa piace e se si può unire un momento di svago ad uno di studio la soluzione piace ancora di più.

Sino a fine febbraio c'è tempo per poter sperare di vincere una borsa di studio che permette delle vacanze all'estero gratis: INPSIEME e di cui vi parliamo meglio nei prossimi paragrafi.

 

INPSIEME: per vacanze studio all'estero gratis

A partecipare alla borsa di studio offerta dall'INPS dedicata ai giovani italiani figli di dipendenti pubblici e statali.

Possono partecipare a INPSIEME, così come da bando,

  • figli dei dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • figli dei pensionati iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici (GDP);
  • figli di iscritti alla Gestione Fondo ex IPOST.

Indubbiamente è una borsa di studio dunque per essere selezionati è necessario avere un ottimo o buon rendimento scolastico. In palio vi sono numerosi soggiorni all'estero per la stagione estiva 2019: prima partenza a giugno, subito dopo la chiusura delle lezioni scolastico, ultimo rientro entro il 6 di settembre.

Una borsa interessantissima che fa gola a tantissimi giovani lettori ma, se non si riesce ad essere selezionati non si deve perdere la speranza infatti esistono altre possibilità per passare l'estate all'estero.

 

EF: la soluzione vacanze studio all'estero

Se non si è figli di dipendenti statali e pubblici e non si può usufruire della borsa INPS, cosa che vale anche per chi, magari, non ha un ottimo rendimento scolastico o resta fuori per motivi di reddito non bisogno rinunciare alle vacanze studio ma si può pensare di cercare un soggiorno alternativo magari proprio rivolgendosi a EF, società leader nella formazione linguistica.

EF da oltre 50 anni organizza viaggi studio interessanti e ben strutturati: ore di formazione in classe per massimo 40 alla settimana, soggiorni in famiglie del luogo o in strutture idonee ai giovani, pomeriggi e fine settimana all'insegna del relax alla scoperta di luoghi e mete locali.

Le vacanze studio di EF sono in Gran Bretagna, Irlanda e Malta ma non mancherà certo chi sceglierà altre mete proposte dalla società svizzera.

 

Imparare l'inglese in vacanza studio

Imparare l'inglese è necessario sopratutto per i giovani calabresi: una competenza linguistica di livello apre le porte al mondo del lavoro ed allora diventa importante riuscire a essere capaci di prendere in mano le nuove sfide del mondo contemporaneo e giocarle sino in fondo.

Apprendere la lingua inglese a scuola non basta: servono ulteriori strategie, dopo i corsi pomeridiani offerti anche in città da tante associazioni, le serie tv in lingua originale diventa chiaro che è fondamentale una full immersion ed allora nulla di meglio che delle vacanze studio all'estero per poter conoscere un mondo diverso ed avere le giuste competenze linguistiche.

 

 

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 07 Febbraio 2019 17:27
Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Michele Affidato, orafo Crotone

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".