Sei qui: HomeATTUALITA'Iona confermato presidente della Consulta nazionale dell'associazione Anas: Rossano a Caf e patronato, Bellomo alle Pari opportunita'

Iona confermato presidente della Consulta nazionale dell'associazione Anas: Rossano a Caf e patronato, Bellomo alle Pari opportunita' In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Attualita' Venerdì, 17 Maggio 2019 17:35

franco ionaFranco Iona è stato nominato presidente della Consulta nazionale per la promozione sociale dell’Associazione nazionale di azione sociale (Anas). Su proposta dello stesso presidente di Crotone, Franco Iona, è stato inoltre nominato Alessandro Rossano presidente della Consulta nazionale Caf e patronato con facoltà e delega per lo sviluppo dell’associazione. L’avvocatessa Paola Bellomo, infine, è stata invece investita della carica di presidente della consulta nazionale per le Pari opportunità. Per la nomine, così come previsto dal codice del Terzo settore e deliberato dall’assemblea, non è prevista alcuna retribuzione o gettone.

 

 

 

Ultima modifica il Venerdì, 17 Maggio 2019 20:32
Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".