Sei qui: HomeATTUALITA'SAPORI & DINTORNI│Oltre un secolo di storia e 5 generazioni di maestri dolciari per l'Antica casa del torrone e dei mostaccioli De Nardo

SAPORI & DINTORNI│Oltre un secolo di storia e 5 generazioni di maestri dolciari per l'Antica casa del torrone e dei mostaccioli De Nardo In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Attualita' Mercoledì, 24 Ottobre 2018 17:08

la provinciakr in tavola denardoUna tradizione che nasce a Soriano Calabro nel 1865, ma che ancora oggi, dopo cinque generazioni di mastri dolciari, allieta i palati di grandi e piccini nella nostra regione. Il segreto dell’Antica casa del Torrone e dei Mostaccioli De Nardo, insignita con la medaglia d’oro all’Expo CT Milano nel 1974, risiede nell’aver saputo sposare la tradizione con l’evolversi di qualità e genuinità dei propri prodotti. Quello dell’azienda De Nardo con Crotone è un legame che si rinnova durante le feste patronali della città a celebrazione della §Madonna di Capocolonna e di San Dionigi Areopagita. Le tradizioni popolari sono il fattore fondante per una comunità.

denardoAttraverso queste è facile comprendere i comportamenti di una cittadinanza attiva all’interno della propria quotidianità che periodicamente si assoggetta ad usi e costumi del luogo. Ecco allora perché la De Nardo diventa un tutt’uno con questo climax folklorico della città di Pitagora. Come ogni anno, lo scorso 9 ottobre, ricorrenza di San Dionigi lo stand dell’azienda De Nardo è giunta ad arricchire la cornice di piazza allestita in onore del Santo Patrono di Crotone. Lo stand dell’azienda produttrice di dolci tipici calabresi ha così ha fatto sfoggio dei suoi fragranti “gioielli” fatti di mostaccioli al miele, susumelle, marzaletto al miele e molte altre delizie per i golosi e non.

mostacciolo denardoNe ha fatta di strada questa realtà da quando papà Giuseppe De Nardo la mise in piedi e i figli dei figli ne hanno portato avanti il suo nome per oltre un secolo. I mostaccioli sembrano avere origine orientali: si tratta di un elaborato con miscela di farina, spezie e mosto cotto. Il nome prende spunto dal sostantivo latino “mastaceum”. Misteriosa è la storia di come la sua ricetta sia arrivata proprio a Suriano Calabro. Si racconta che l’arte fu introdotta dai monaci della Certosa di Serra San Bruno poi ereditata dai domenicani.

mostaccioli denardo La forma di questi dolci sono davvero delle vere e proprie opere artigianali che assumono forme di svariato genere, principalmente di animali. Nella decorazione viene utilizzata anche la carta stagnola di diversi colori. Le sue specialità hanno avuto una evoluzione e una dinamica di miglioramento del prodotto tali che hanno dato vita ad un incremento sempre più numeroso di consumatori. L’azienda ormai svolge la sua attività in tutte le fiere della Calabria.

 

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 24 Ottobre 2018 17:36
Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".