Sabato, 30 Maggio 2020

ATTUALITA' NEWS

perri scerra conferenza«Tornano le XmasInvasion – informa una nota –, la rassegna organizzata dal Circolo Arci Le CentoCittà di Crotone, che vedrà protagonista la cultura, la musica, l'arte dell'incontro, durante tutte le feste natalizie. Anche quest'anno tanti sono i partner che sostengono la rassegna: Arci Crotone, Radio Barrio, Libreria Cerrelli, Consorzio Jobel, The Bounty Pub, Agorà Kroton, Circolo Arci Culture In...Movimento, Arci Pagania e Arci Solidarietà. Come in ogni edizione l'"Invasione" avverrà in diversi punti della città, dalla Libreria Cerrelli, storico partner della rassegna, al Museo e Giardini di Pitagora e tanti altri luoghi. Molti eventi poi, si terranno in un luogo tutto nuovo di Arci Crotone, un circolo, un sala teatro, un luogo di incontro che si trova in Via Mario Alicata 18, tutto da scoprire. Sarà una rassegna ricca e aperta quella di quest'anno, la peculiarità di XmasInvasion è da sempre quella di voler rendere il pubblico parte attiva del cartellone, dunque oltre alle attività previste, ci saranno tanti "fuori programma" che nasceranno dall'incontro, dalla socialità che verrà fuori dalle azioni culturali in atto. Un calendario che vedrà musica, teatro, presentazione di libri, readings, che attraverseranno un po' tutti gli stili, come voluto dal direttore artistico Michele Scerra. Dall'Hip Hop night che vedrà la partecipazione del rapper Don Diegoh, alla musica tradizionale del griot senegalese Boto Cissokho, dal reggae degli U.S.B. al tributo a Fabrizio De Andrè a cura di Sasà Calabrese, Checco Pallone e tanti altri musicisti della scena calabrese. Non mancheranno i momenti di riflessione e analisi del momento che stiamo vivendo, attraverso la presentazione del volume "Cannibali e Re", o con la visione del film "Sulla mia pelle" in collaborazione con l'Unione degli Studenti di Crotone. Come da tradizione, l'invasione del 6 gennaio dedicata alla musica classica, ha ancora una location segreta che sarà "svelata" durante il Festival, e come ogni anno (ricordiamo quella dal balcone o quella all'Ospedale San Giovanni di Dio ad esempio) si terrà in un luogo insolito. Al fine di allungare la stagione delle feste, questa edizione di XmasInvasion avrà anche una seconda parte del cartellone, che sarà comunicata alla fine della prima. Saranno giornate di festa dove la funzione della cultura sarà quella della socialità. All'insegna dell'incontro!».

 

PROGRAMMA XMASINVASION 2018/2019 – PARTE 1

 

DICEMBRE:
23 H.21.30 - BOTO CISSOKHO – IN CONCERTO - A SEGUIRE SELEZIONE MUSICALE
24 H.18.00 – APERIAUGURI
24 H.01.30 - SKROKKO'N'ROLL DI NATALE – IN CONCERTO – THE BOUNTY PUB
25 H.19.00 - MULTIETNICA PARTY – CIRCOLO ARCI DJIGUIYA
25 H.22.00 - LETIZIA MOROSITAS DJ SET
26 H.18.30 – ARCITOMBOLA
27 H.17.15 – CINEFORUM A CURA DELL'U.D.S. CROTONE – PROIEZIONE – "SULLA MIA PELLE" –
MUSEO E GIARDINI DI PITAGORA
27 H. 18.00 – HIP HOP NIGHT – DON DIEGOH - LORENZINO – MOSTRA SULLA STREET ART
27 H.22.00 – L'AMMUTINAMENTO DEL BOUNTY – LIVE – THE BOUNTY PUB
28 H.18.00 – PRESENTAZIONE "CANNIBALI E RE"
28 H.19.30 – INCONTRO CON VIOLA CAROFALO – PORTAVOCE NAZIONALE DI "POTERE AL POPOLO"
28 H.21.00 - REGGAE NIGHT – U.S.B. - IN CONCERTO A SEGUIRE RINO FROM FREEDOM FIGHTERS DJ SET
29 H.19.00 – ALLA FINE DI UN ANNO PARI – SALUTIAMO IL 2018 - READING
29 H.22.00 - ROCK NIGHT – ROCKOTECA CON DAVIDE OTRANTO DJ
30 H.21.00 – TRIBUTO A FABRIZIO DE ANDRE' A SEGUIRE SELEZIONE MUSICALE
31 H.01.00 - PARTY DI CAPODANNO -

 

GENNAIO:
2 H.20.00 – ALGUN DIA – U.NAPOLITANO E S.CAUTERUCCIO – LIBRERIA CERRELLI
2 H.22.00 – GRUNGE NIGHT – 27 GRUNGE – IN CONCERTO – A SEGUIRE SELEZIONE MUSICALE
3 H.21.00 – TEATRO- I VIANDANTI DELLA LIBERTA'
4 H.22.00 – DJ SET - ELECTRONIGHT
5 H.21.30 – VOCE E SUONI – UN READING UMANO - A SEGUIRE SELEZIONE MUSICALE
6 H.11.00 – INVASIONE MUSICA CLASSICA
E ancora: Mostre fotografiche, corner talk, food'n'culture

 

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

gamblingSono stati pubblicati nuovi dati che riguardano la filiera del gioco e che denotano come anche per il 2018-2019 il settore del gambling in Italia sia sottoposto a un livello di tassazione elevato, attestato tra il 50% e il 52%. L'anno scorso la percentuale raggiunta aveva raggiunto il 55%, un carico fiscale che rappresenta per l'Erario del nostro Stato una buona opportunità di fare cassa a cui non sarà certo semplice rinunciare, se pensiamo che in Italia la tassazione sul gioco è più alta rispetto a quella sul lavoro, che viaggia sul 43%. Consideriamo poi la differenza tra la tassazione che avviene negli altri Paesi europei, dove la media è pari al 39,6% contro il 50% del dato nazionale, a indicare una distanza netta tra l’Italia e il resto dell’Europa, con Paesi come Francia e Spagna che stanno rapidamente recuperando quote di mercato significative per il gambling. Che cosa significa? L’Italia fino al 2015-2016 viaggiava con un certo anticipo rispetto a questi paesi, fatta eccezione per il Regno Unito, dove il circuito del betting online e dei socialcasino che avevano anticipato il trend europeo con quasi 10 anni di storia alle spalle, senza contare il numero di aziende conosciute in tutto il mondo che operano da lungo tempo in Inghilterra e nel resto della Gran Bretagna. Questo però non ha certo limitato il settore del gioco in Italia, che ha rappresentato per lungo tempo una buona opportunità di profitto, anche in chiave fiscale ed erariale.
Anche in altri Paesi virtuosi, sparsi nel mondo il coefficiente massimo di tassazione raggiunge a tratti il 42-43%, segno che attesta di fatto l’Italia in pole position in questa particolare classifica. Tutto questo avviene mentre il Governo Conte è pronto a dare nuovamente battaglia alla filiera del gioco, con nuovi provvedimenti e levata di scudi posta a limitare l’orario di apertura delle sale slot e VLT, senza contare i provvedimenti che riguardano la possibilità di chiudere o di limitare l’azione di questi esercizi in luoghi sensibili come scuole, uffici, ecc. La lotta alla ludopatia è uno dei provvedimenti che il vicepremier Luigi Di Maio ha più volte affermato, sarà al centro delle soluzioni e della battaglia parlamentare lungo tutto il 2018 e il 2019. Una mossa che ha già incontrato i favori dell’opinione pubblica e le critiche da parte dei responsabili dell’industria del gambling. Bisogna in effetti ricordare come il gioco legato ai casinò online rappresenti per l’Italia una nicchia significativa, ma che non arriva nemmeno al 12% come percentuale, rispetto ai vettori più performanti quali le lotterie istantanee e non e il settore delle scommesse sportive, che è direttamente collegato con la Lega Calcio di serie A. Paradossalmente però il settore di giochi e scommesse continua a essere utilizzato dal Governo come bancomat per reperire denaro fresco. La Manovra ha già disposto che le aliquote per gli apparecchi da intrattenimento salgano dello 0,5%, rispetto a quelle fissate solo pochi mesi fa con il Decreto Dignità. Prendendo a modello le slot ricordiamo che viaggiano ormai in salita al 19,25 della raccolta lo scorso 1° settembre, ora con la legge di Bilancio passeranno al 20,1% dal° 1 maggio 2019, mentre per le Vlt invece a settembre è salita al 6,25% per poi passare al 7,15% nel maggio del prossimo anno. Questo è il quadro della situazione per quanto riguarda l’Italia e il gioco d’azzardo legale.

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

A cura di Romano Pesavento e Debora Cavarretta

LUCCA - Sono stati poco piu' di 23 mila i biglietti venduti ieri in occasione della giornata inaugurale di Lucca Comics & Games, la piu' importante vetrina italiana per gli appassionati di fumetti e videogiochi. Sono stati staccati 23.420 tagliandi. Decisamente migliori sono, invece, i dati per le prossime quattro giornate. Ieri è stata superata quota 50 mila biglietti fra prevendita e botteghino. Vicinissime a quota 50 mila anche le giornate di oggi (47.800) e di sabato 3 novembre (48.700). Piu' fiacca la prevendita per domenica, ultima giornata dei Comics, con al momento gia' venduti solo 25.900 biglietti.

batman robinIN GIRO PER LUCCA. Anche quest’anno, come ogni anno, l’enorme palcoscenico itinerante dei Comics, con le sue maschere, i suoi personaggi e le sue leggende si è aperto su Lucca, trascinando nell’allegria e nella fantasia l’enorme massa dei visitatori in visibilio, come sempre; perfino le previsioni meteo, inizialmente catastrofiche, hanno invertito la loro tendenza, lasciando improvvisamente la ribalta a un caldo e dorato sole autunnale. Oggi sono oltre 53 mila le persone che per l’occasione hanno staccato il ticket dell’evento. Le dimensioni della fiera sono ormai colossali: le file per entrare a visitare gli stand più gettonati sono lunghissime. Disegnatori, sceneggiatori sono assediati dai loro accaniti estimatori. Per strada migliaia di foto immortalano momenti buffi, memorabili e spettacolari. Ogni vetrina della città è caratterizzata con i protagonisti dei cartoon. Non si può rimanere insensibili dinanzi all’emozione che palpabilmente ubriaca i fedelissimi della kermesse.
claudio villa debora cavarrettaL'INTERVISTA. Curiosando tra gli stand, abbiamo avuto l’onore e l’immenso piacere di chiacchierare con l’esponente di massimo spicco del celeberrimo Tex bonelliano, Claudio Villa, il quale ci ha concesso una intervista.
Lei ha avuto modo di misurarsi con diversi personaggi, da quelli più emotivamente fragili e “moderni”, come quelli caratteristici della Marvel, al “granitico” Tex, eroe senza macchia e senza paura, contraddistinto sempre da grande sicurezza e determinazione. In che modo cambia anche l’approccio grafico rispetto a un personaggio così solido come “aquila della notte”?
Per Tex bisogna veramente rispettare il personaggio, come ha detto giustamente lei; è tutto di un pezzo e si porta dei valori che ormai sono databili come valori di altri tempi, però nel cuore di ognuno sono sempre tali, per cui l’approccio, anche grafico, deve tener conto di queste sue caratteristiche. Tex non è uno che esprime spesso i suoi sentimenti: li tiene tutti dentro ed ha veramente una specie di filtro e fa uscire i sentimenti giusti che servono in quel determinato momento; mentre, invece, per disegnare i personaggi più moderni bisogna tenere conto che “sentono” con più empatia e rappresentano la nostra vita e la nostra umanità.

In relazione alla morte della moglie di Tex, traspare mai il dolore dell’eroe per l’evento traumatico o Tex rimane sempre il John Wayne della situazione?
Sì, lui si tiene tutto dentro, non è mai stato con un’altra donna e proprio per questo motivo, dopo essere stato criticato in passato, adesso viene apprezzato.
Ricordo che Tex era stato criticato in quanto era considerato un fumetto diseducativo, che incitava alla violenza.
Sì, perché usava la pistola per far rispettare la legge; ora invece viene apprezzato.
Come immagina Tex tra vent’anni?
Uguale
E’ un grande classico?
Sì.
In confidenza, se lei potesse cambiare qualche aspetto del personaggio, caratterialmente, graficamente, cosa modificherebbe?
Niente. Il personaggio rimane così com’è. Ogni disegnatore può contraddistinguerlo con la sua tecnica e il suo stile però deve rimanere fedele a se stesso. Ognuno cresce grazie a lui e può tornare a conoscerlo meglio. È una storia in evoluzione.

Come vede Tex tra vent’anni?
Sempre più forte e attaccato ai valori.
Comunque ci sono tanti giovani che apprezzano Tex; ormai è un grande classico, “si parva licet …”, come Ulisse.
Sì, perché rappresenta valori che tutti noi condividiamo, di cui si sente la mancanza.

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli
  1. fiera trafficoAl fine dello svolgimento della Fiera Mariana sono stati adottati i seguenti provvedimenti relativi alla viabilità cittadina:
    DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE COATTA
    Via Miscello da Ripe entrambi i lati tratto compreso tra via Arrigo Boito (ex Traversa Pastificio) - rotatoria ex mercati generali(Piazza Carlo Turano) dalle ore 06,00 di mercoledì 16 alle ore 24,00 del sabato 19 maggio 2018
    Via Miscello da Ripe entrambi i lati tratto compreso Molo Vico Giunti sino a via C.Colombo dalle ore 06,00 di mercoledì 16 alle ore 24,00 del sabato 19 maggio 2018
    via Arrigo BOITO (ex Traversa Pastificio) entrambi i lati nel tratto di via Miscello da Ripe sino a via Giordano Bruno(ex Esterna Marinella) dalle ore 06,00 di mercoledì 16 alle ore 24,00 del sabato 19 maggio 2018.
    Area ex Mercato Generale "Piazzale Nettuno" e spazi sottostanti dalle ore 06,00 di mercoledì 17 alle ore 24,00 di sabato 20 maggio 2017 (Vimini e Terracotta)
    Viale R. Margherita,lato mare, da Largo Gaele Covelli sino all'incrocio con via Via Francesco Le Rose dalle ore 06,00 di mercoledì 16 alle ore 24,00 del sabato 19 maggio 2018
    Viale R. Margherita,lato monte, da vico Giunti sino all'incrocio con via Via Francesco Le Rose dalle ore 06,00 di mercoledì 16 alle ore 24,00 del sabato 19 maggio 2018;
    Viale R. Margherita,lato monte, da Largo Gaele Covelli sino vico Giunti dalle ore 06,00 di mercoledì 16 alle ore 24,00 del sabato 19 maggio 2018 (carreggiata d'emergenza)
    CHIUSURA dei varchi di accesso alle aree adibite alla Fiera Mariana con decorrenza giorno martedì 15 maggio 2018 dalle ore 22,00 sino alle ore 24,00 di sabato 19 maggio 2018 .
    Istituzione temporanea divieti di transito, integrazione ordinanza n. 57/2018 del 15 maggio 2018, "Fiera mariana - edizione 2018"
    E' stata disposta la chiusura di viale Giovanni Paolo II carreggiata lato monte da piazza Antonio Caputi sino a piazza Francesco Corrado dalle ore 22,00 del martedì 15 maggio 2018 sino alle ore 24,00 di sabato 19 maggio 2018.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

panaja sacco calabretta riolo schifinoPresentata lo scorso giovedì, presso il Centro Servizi per il Volontariato "Aurora" di Crotone, la settimana di eventi che si svolgeranno dal 14 al 20 maggio prossimi della manifestazione "Illuminiamo il futuro" di Save the Children, promossa da una rete di associazioni della provincia di Crotone, tra le quali: App Crotone, Arci Crotone, Auser Crotone, Csv Crotone, ass. Beethoven, coop. I Tre Melograni, Educando Peter Pan, Girotondo, il Lunario, Isabella Perrone, Open Space, Polo d'Infanzia BKP Cirò Marina, Scaut Raider Calabri, SottoSopra e Uisp Crotone. Le iniziative sono rivolte a contrastare le povertà educative dei minori del nostro territorio e si svolgeranno nei comuni di Crotone, Cirò Marina ed Umbriatico. Alla conferenza stampa erano presenti i due vicepresidenti del Centro Servizi per il Volontariato "Aurora" di Crotone Lucia Sacco e Francesco Riolo, Alfonso Calabretta presidente associazione il Lunario, Silvana Panaja dirigente UISP Crotone e Valeria Schifino associazione Educando Peter Pan.

illuminiamo il futuro locandina 2018

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

cgil roma«Nelle ultime settimane – scrive la Cgil di Crotone – abbiamo girato in lungo ed in largo per la nostra provincia e ci siamo confrontati con tanti lavoratori, degli Enti locali, dei ministeri, della sanità e della scuola. Non è stata solo campagna elettorale, ma anche l’occasione per fare il punto di una situazione caotica e confusa, in tutti i settori, in una fase di profonda trasformazione organizzativa nel lavoro pubblico che sta generando profonde preoccupazioni e non solo per lo specifico destino delle singole persone. Abbiamo colto l’angoscia per il declino che sembra inarrestabile dei nostri cicli produttivi e per l’indebolimento progressivo delle funzioni dei servizi. Malgrado questo abbiamo incontrato lavoratori attenti e competenti, e, soprattutto, poco rassegnati. Questo è il segno positivo di questa campagna elettorale, i lavoratori non si vogliono arrendere e per noi è come trovare nuova linfa e determinazione. Per questo ci permettiamo di lanciare un appello accorato alla partecipazione al voto per le Rsu, una occasione per far valere un principio di rappresentanza democratica contro chi immagina modelli autoritari e unilaterali, contro chi ci vuole portare ai tempi nei quali i lavoratori erano senza diritti. La democrazia e la partecipazione sono potenti antidoti contro le derive decisioniste, per i lavoratori è la vera occasione per dimostrare che indietro non si torna. Noi vi chiediamo una partecipazione massiccia e un sostegno diffuso e crescente alla Cgil. In queste settimane abbiamo rimarcato tutti quei punti delicati che sono parte essenziale dei nostri programmi. Abbiamo detto basta con i soprusi, basta con la illegalità diffusa, basta con chi utilizza le funzioni assegnate per condizionare la vita lavorativa delle persone. Così come abbiamo rimarcato tutta la nostra determinazione ad andare avanti in questa direzione. Per farlo abbiamo bisogno del vostro consenso, che ci dia forza, autorevolezza, e gambe per il cammino lungo, delicato e faticoso che ci attende. E, per noi, il vostro voto conterà molto: abbiamo lavorato per creare liste in tutti i posti di lavoro e per dare rappresentanza complessiva alle vostre istanze. Lavoratrici e lavoratori che generosamente si sono messi in gioco per noi e per voi. Grazie a loro e grazie a voi per il sostegno che siamo certi non mancherà».

 

 

 

 

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 3