fbpx
Venerdì, 21 Giugno 2024

ATTUALITA' NEWS

gentile gaetani fiera marianaConferenza stampa, questa mattina, nella sala giunta del comune relativa al report delle attività per la Fiera mariana. Oltre all'assessore alle Attività produttive Sabrina Gentile, presente all'incontro con i giornalisti anche Rocco Gaetani presidente di Akrea società alla quale è stata affidata la gestione dei servizi della tradizionale fiera che anche quest'anno è stata particolarmente partecipata. L'assessore Gentile ha evidenziato una serie di punti partendo dal dato che quest'anno è stato impresso un cambiamento di passo rispetto al passato improntato sul criterio di legalità: «Tutti gli espositori hanno pagato l'occupazione suolo sia per le installazioni in fiera sia per le giostre e tutti erano in regola con la documentazione». I numeri del 2017 parlano chiaro rispetto al raffronto con il 2016. Quest'anno nella Fiera ubicata in viale Regina Margherita erano presenti 210 stalli che hanno portato nelle casse comunali per l'occupazione suolo 64.000 euro. Lo scorso anno con 300 stalli presenti l'incasso era stato di 57.000 euro. L'assessore Gentile ha precisato che rispetto al 2016 non c'è stato un aumento di tariffe bensì un controllo puntuale e deciso rispetto alle richieste da parte degli espositori le cui domande sono state esaminate tutte dalla Suap. Analogo ragionamento, in termini finanziari e di rispetto delle regole per le giostre: presenti 33 giostrai per 67 giostre, di cui due novità. Incassati nel 2017 11.000 euro, mentre nel 2016 la somma era molto più bassa: 7000 euro. Se si considera che l'intera organizzazione compresa la gestione, i servizi, la pulizia, la vigilanza è stata di 65.000 euro la fiera non è gravata di un centesimo sulle casse comunali e conseguentemente sui cittadini. L'assessore ha fatto un inciso anche sugli espositori dei vimini: «Come ribadito le tariffe erano quelle dell'anno precedente. Non c'è stato nessun aumento e tra l'altro, così come da tabelle, era previsto una richiesta di poco più di 1.000 € per 150 mq di spazi espositivi. Gli espositori intendevano pagare di meno e successivamente. Questo non sarebbe stato giusto per gli altri che invece hanno agito secondo regola» ha aggiunto l'assessore Gentile. Capitolo biglietti omaggio: «Gli omaggi pervenuti al Comune sono stati distribuiti a ventuno associazioni del sociale e a trecento famiglie bisognose. Abbiamo avuto nella disponibilità duecento schede omaggio che abbiamo distribuito in questo modo oltre a quelle che con grande sensibilità sono state messe a disposizione dalla Questura che ha destinato alle famiglie indigenti i relativi biglietti omaggio. Si tratta, nel totale complessivo dei biglietto omaggio, di una percentuale ristretta rispetto quelli che i giostrai ha destinato ad altre istituzioni. Per quanto riguarda l'amministrazione abbiamo operato rispetto a quanto detto in sede di conferenza stampa di presentazione delle attività fieristiche. Ribadisco che i biglietti sono andati a chi effettivamente vive in condizioni di indigenza» ha aggiunto l'assessore Gentile.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

confcommercio crotone«La querelle degli ultimi giorni relativa all'insediamento della fiera mariana ci induce, come categoria, a fare delle riflessioni piu' ampie rispetto all'importanza della questione specifica». Così Antonio Casillo, presidente Federmoda di Confcommercio Crotone. «In un mercato che va oltre la globalizzazione e nuovi mercati – commenta Casillo –, siamo qui a discutere di manifestazioni tradizionali che nel tempo non siamo riusciti ad innovare. La questione è molto seria, infatti il clamore che suscita il posizionamento della fiera mariana, ahimè, non è suscitato anche dalle situazioni in cui versano le attività commerciali a posto fisso che rispettano una serie di adempimenti che aumentano con il passare del tempo sempre di più, in termini di responsabilità e costi. Domani, come noto, si svolgerà una importante manifestazione a difesa dello scalo aeroportuale crotonese: immagino, conoscendo la nostra mentalità, che gli aderenti non saranno numericamente gli stessi che affolleranno la nostra città in occasione della fiera. Queste riflessioni non vogliono cozzare con il rispetto per le nostre tradizioni, che rappresentano comunque la nostra memoria ed il nostro futuro, ma ritengo vi sia la necessità di una maggiore considerazione per le attività commerciali della nostra città in termini decisionali, tenuto conto del fatto che sono la prima fonte di lavoro. Ci auguriamo inoltre che in fiera (o meglio dire bancarelle) non si pongano in vendita prodotti contraffatti e che i venditori rispettino tutte le prescrizioni previste dalla legge per quanto concerne la vendita ambulante. Ritengo infine necessario, una volta per tutte, individuare un'area mercatale da attrezzare a dovere, per consentire il corretto svolgimento di manifestazioni, con garbo e adeguata esposizione».

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

pugliese gentile fieraDietrofront sull'allestimento della Friera mariana: le bancarelle saranno posizionate in un'unica location (viale Regina Margherita soprana e sottana). Una parte, quindi, non verrà più dislocata su via Falcone come invece annunciato in un primo momento dall'Amministrazione comunale. Lo hanno reso noto il sindaco Ugo Pugliese e l'assessore comunale al ramo Sabrina Gentile in una conferenza stampa convocata questo pomeriggio presso la sala giunta del Comune, cui hanno partecipato numerosi consiglieri di maggioranza e minoranza (Pesce, Familiari, Galdieri, Megna, Mercurio, Scarriglia, Cimino e Flotta). «Abbiamo voluto ascoltare il parere - ha spiegato il sindaco - dei tanti cittadini e dei consiglieri che in commissione hanno sollevato le perplessità legate al congelamento temporaneo della viabilità su quel tratto di strada che risulta di enorme importanza per lo snodo viario della città, soprattutto in termini di sicurezza ed emergenza». Fermo restando tutto quanto previsto per il primo troncone posizionato sulla parte superiore di viale Regina Margherita, la seconda trance di bancarelle verrà allestita dopo l’entrata del porto dove è situato il varco doganale, in modo da consentire il transito agli operatori e forze di sicurezza. Strada libera in pratica a partire dalla rotanda dov’è posizionato il busto dell’ex sindaco Turano e fino ai cancelli del porto. Tale soluzione è stata concordata questa mattina in una conferenza dei servizi, anche in ragione della sicurezza vista la presenza del ditributore di benzina. «Abbiamo fatto tutte le verifiche necessarie – " ha detto l'assessore Sabrina Gentile –, compresa quella di individuare gli opportuni varchi di deflusso e tutte le altre misure atte a garantire la sicurezza della fiera. L'iniziale soluzione che pure offriva le stesse garanzie tuttavia era localizzata in una zona di collegamento del centro con quartieri ad alta densita' abitativa e dunque abbiamo trovato la soluzione di accorpare la fiera in una unica area anche per non congestionare il traffico cittadino». La nuova ubicazione consentira' anche di poter ospitare piu' esercenti. La Fiera sara' fruibile dal prossimo giovedi' 18 maggio sia nella parte superiore di viale Regina Margherita che nella parte inferiore lasciando libero il varco di accesso al porto e una zona di sicurezza intorno al distributore di benzina esistente in quell'area. La tradizionale giostra si terra' nella consueta area di via Giovanni Paolo II nei pressi dello stadio.

 

 

 

 

Salva

Pubblicato in In primo piano

gentile vignis«E' già tutto pronto – riferisce un comunicato – per la tradizionale Fiera Mariana che si terrà alla metà del mese in occasione dei festeggiamenti per Maria di Capo Colonna, patrona della città. Frutto della programmazione dell'amministrazione Pugliese e del lavoro specifico dell'assessore alle Attività produttive Sabrina Gentile che da mesi sta lavorando, con il coinvolgimento di Akrea e del Comando dei Vigili Urbani, per ottimizzare un evento che da sempre nel cuore dei crotonesi. Le attività sono state presentate questa mattina nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella sala giunta. Da venerdì 12 maggio, in anticipo rispetto al passato, le tradizionali giostre saranno ospitate nei pressi dello Stadio Comunale, nella loro consueta ubicazione. Una delle novità, non di poco rilievo, è che le 77 attrazioni che fanno capo a 33 giostrai sono state preventivamente autorizzate dopo che è stato verificato, attraverso la Suap, tutti gli elementi di sicurezza delle stesse. Questo ha consentito non solo di avere la certificazione del massimo grado di sicurezza ma anche di poter prevedere l'anticipazione di una delle attrazioni più attese dai bambini, e non, della città e della provincia. “Sono mamma, prima che assessore - ha detto l'assessore alle Attività produttive Sabrina Gentile – e come tale oltre al divertimento dei bambini ho voluto spingere particolarmente sul tema della sicurezza". Altro elemento di novità sono i biglietti omaggio. "Non mi importa quello che è avvenuto nel passato – ha aggiunto l'assessore Gentile – rispetto a questo tema. D'accordo con il sindaco abbiamo deciso che eventuali omaggi saranno devoluti esclusivamente alle associazioni di volontariato che individueranno a loro volta famiglie bisognose perché non voglio più vedere bambini con la testa alzata a guardare un piccolo ma per loro importante divertimento che non possono raggiungere per difficoltà economiche. La festa è di tutti ma soprattutto dei bambini di questa città". Poi l'assessore ha illustrato l'ubicazione di un altro elemento importante che appartiene a tutti i crotonesi: la fiera. Dal 17 maggio si terrà la tradizionale fiera con oltre 330 espositori, in due ubicazioni: viale Regina Margherita (fino all'incrocio largo Porto Vecchio ed il tratto compreso tra via Miscello da Ripe fino all'incrocio della strada dove è ubicata la Questura e la rotonda Miscello da Ripe - via Crea fino all'incrocio con via Cappuccini; e il tratto lungo via Falcone compreso il parcheggio del Palamilone fino alla cooperativa 291. Chi dal quartiere Tufolo vorrà raggiungere il centro potrà percorrere via Gioacchino da Fiore (via Cutro e via Giovanni Paolo II saranno liberi per la circolazione) o percorrere la strada del Parco fino alla Rotonda di S. Rita. "Ci siamo trovati a decidere – ha concluso l'assessore Gentile –, visto che lo spazio antistante lo stadio non era più disponibile, se spostare la fiera fuori città, ma in questo caso non sarebbe stata più "la fiera mariana" che, tra l'altro, è inserita nelle altrettanto sentite festività religiose per la nostra Patrona. Abbiamo dunque verificato tutte le ipotesi possibili confermando l'ubicazione di viale Regina Margherita, ma in questo caso utilizzando la parte alta della strada lasciando libero lo spazio alla circolazione nella parte della villa sottana e prevedere un’altra zona di fiera in via Falcone, lasciando liberi ovviamente le strade di accesso per arrivare al centro e per raggiungere l'Ospedale Civile. Contiamo molto sulla collaborazione di quanti vorranno godere appieno di una festa che appartiene a tutti". All'ottimale svolgimento della fiera oltre ad Akrea e il Comando dei Vigili Urbani collaborerà un gruppo interforze».

Pubblicato in In primo piano

«La Fiera Mariana si svolgerà regolarmente». L'annuncio arriva tramite un comunicato stampa diramato dall'ufficio di gabinetto del sindaco dopo la riunione di giunta convoca d'urgenza questo pomeriggio [LEGGI ARTICOLO]. Il sindaco, infatti, con una missiva inviata ai dirigenti di settore nella giornata di ieri aveva chiesto di gloccare ogni iter o autorizzazione concernente l'organizzazione delle fiera mariana in quanto, dopo una ricognizione effettuata col funzionario del settore Finanziario, aveva ravvisato la manzanza di risorse da destinare [LEGGI ARTICOLO].

 

«Al fine di consentire la tradizionale fiera - scrive l'Amministrazione - che si svolge in concomitanza con i festeggiamenti per Maria di Capocolonna, Patrona della città, il sindaco Peppino Vallone e l'Amministrazione comunale hanno adottato tutti i provvedimenti necessari per consentire ai crotonesi, anche quest'anno, di poter partecipare ad una iniziativa entrata ormai nella tradizione della nostra città. Il lavoro svolto nel corso della giornata dal sindaco Peppino Vallone e dalla giunta, insieme ai dirigenti, ha fatto in modo che la tradizionale fiera si possa svolgere regolarmente, ospitando le migliaia di persone che ogni anno affollano questo tradizionale appuntamento».

Pubblicato in Cronaca

Non ci sono soldi, bisogna allora stoppare tutte le procedure per l'organizzazione della tradizione Fiera mariana di quest'anno. La notizia è contenuta in una missiva che il sindaco Peppino Vallone ha inviato ieri al segretario generale, ai dirigenti di settore e, per conoscenza agli assessori. «A seguito di verifiche effettuate con il dirigente del settore Finanziario - scrive il sindaco Vallone -, stante l'impossibilità di trovare le opportune coperture finanziarie, si rende necessario ed urgente comunicare ai signori dirigenti che non si dovrà procedere alla predisposizione di alcun atto e bloccare quelle pratiche attualmente in itinere circa l'organizzazione della tradizionale Fiera mariana del mese di maggio. Ogni ulteriore determinazione - conclude il sindaco - sarà valutata ed eventualmente comunicata nelle prossime ore».

Pubblicato in In primo piano
Pagina 5 di 6