Lunedì, 30 Novembre 2020

ATTUALITA' NEWS

«Impossibile non ricordare la figura dell'amico e compagnoonorevole Giancarlo Sitra per chi ha avuto modo di conoscerlo quando il nostro territorio tracciava significativi percorsi politici all'insegna di ideali trasparenti e democratici a sinistra, di cui si è fatto promotore». 

Pubblicato in Attualita'

«Il comitato provinciale dell'Anpi di Crotone - riferisce una nota - esprime il cordoglio per la scomparsa del suo presidente Giancarlo Sitra».

Pubblicato in Attualita'

La città, la sinistra e il mondo filantropico e culturale crotonese piangono la prematura scomparsa di una delle sue figure più eminente negli ultimi decenni: si è spento all’età di 71 anni l’onorevole Giancarlo Sitra. Da tempo combatteva un tremendo male che lo ha pian piano debilitato fino a stroncarlo nella mattinata di oggi.

Pubblicato in In primo piano

anpi lapide fratelli nicoletta«L'Anpi di Crotone – informa una nota – si riorganizza per rispondere con più forza alle sfide che ancora oggi si pongono sul cammino della Resistenza. Venerdì 29 marzo si sono incontrati amici e soci del comitato provinciale Anpi di Crotone per riprendere un percorso importante che negli ultimi tempi è sembrato incerto. Alla presenza del responsabile Area Sud dell' Anpi Vincenzo Calò e del coordinatore regionale Mario Vallone, il presidente Giancarlo Sitra ha tracciato le vicissitudini degli ultimi anni dell'organizzazione crotonese, sottolineando gli importanti momenti in cui si è tenuta alta l'attenzione sui nuovi fascismi, che contro ogni aspettativa hanno lentamente preso piede anche a Crotone, nonché le occasioni in cui l'Associazione ha riportato la memoria dei Partigiani nel nostro quotidiano attraverso opere di promozione e commemorazione. Ha infine espresso la volontà di cedere il testimone, al fine di permettere un rilancio, anche nel comitato locale, dell'azione di difesa dei valori democratici e antifascisti sanciti dalla Costituzione Italiana. Ne è seguito un dibattito ricco di entusiasmo, in cui tutti i partecipanti hanno ribadito la necessità di ricostruire un luogo in cui poter condividere i valori dell'antifascismo e dare seguito a quella battaglia in difesa della democrazia e dell'uguaglianza, per le quali molti partigiani persero la vita. Forte è stato sentito quindi il bisogno di fare rete, creare una trincea comune in difesa di tutti gli attacchi che negli ultimi anni sono stati scagliati dalle forze neofasciste e conservatrici, le quali non perdono mai occasione di proporre un modello di società costruito sulle discriminazioni e sulla privazione di diritti inalienabili. Contro queste forze l'Anpi vuole essere in prima fila con tutte quelle organizzazioni che sentono vivi i valori della solidarietà e della dignità umana. Alla luce di queste considerazioni, il comitato provinciale intende lanciare un appello a tutti coloro i quali intendono aiutare l'Anpi, a dare il proprio sostegno ed aiuto, per mantenere alta la bandiera della Costituzione Italiana e impedire che tragici capitoli del nostro recente passato possano tornare».

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

giancarlo sitraBruciata nella notte l'automobile dell'amministratore del villaggio Santa Cristina Giancarlo Sitra. Il veicolo, una Fiat Punto celeste chiaro, era parcheggiata nei pressi dell'abitazione dell'ex sindaco e due volte parlamentare crotonese situata in via Cesare Terranova. Sul posto sono prontamente intervenuti nottetempo i Vigili del fuoco e la Polizia. Quasi certa la natura dolosa del rogo. Giancarlo Sitra, 67 anni, ha smesso la sua attività politico-istituzionale nel 2011 quando sedette tra gli scranni del consiglio comunale crotonese nelle vesti di presidente del consiglio. Attualmente è in quiescenza e, oltre a essere presidente dell'Associazione nazionale partigiani d'Italia, ricopre il ruolo di amministratore del villaggio Santa Cristina di Isola Capo Rizzuto. Lo stesso Sitra, attraverso il suo profilo Facebook, ha rilasciato nel merito dell'accaduto alcune dichiarazioni. «Buon giorno a tutti - scrive Sitra - amici vicini e lontano. Oggi per me non è una bella giornata. Questa notte - informa Sitra - una gentile persona, direttamente, o tramite un povero prezzolato esecutore, mi ha bruciato o fatto bruciare la macchina sotto casa. Non credo di meritare tanto. Ho sempre svolto correttamente - puntualizza Sitra - ogni mia attività nel rispetto delle persone e della legge. Chi lo ha fatto deve sapere che non sono spaventato e che confido nell'efficienza della magistratura e delle forze dell'ordine, che sono certo assicureranno alla giustizia questi ignoti criminali. Un grazie di cuore ai Vigili del Fuoco ed alla Polizia di Stato x il loro immediato intervento. Ciao a Tutti» ha quiindi concluso.

Pubblicato in Cronaca