Mercoledì, 15 Luglio 2020

ATTUALITA' NEWS

La Protezione civile regionale ha emesso un bollettino meteo per oggi 12 novembre, livello arancione fino alle ore 24 e per domani 13 novembre 2019, livello giallo, dalle ore 00.00 alle ore 24. E' quanto riferiscono i funzionari di turno nella sala operativa del Centro funzionale multirischi dell'Arpacal.

«Le previsioni meteo – recita il bollettino – evidenziano per la giornata odierna ancora temporali sparsi sulla nostra regione in attenuazione nella giornata di domani. In particolare per oggi si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, accompagnati da frequente attività elettrica. Venti di burrasca sud orientali con raffiche di burrasca forte. Mari da agitati a molto agitati, con mareggiate lungo le coste esposte».

«Per la giornata di domani – informa ancora il bollettino meteo – sono previste precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, accompagnati da frequente attività elettrica. Venti forti, con raffiche di burrasca dai quadranti occidentali. Mari agitati con mareggiate lungo le coste esposte, in attenuazione. Al momento la rete meteo-idrologica delle stazioni al suolo registra precipitazioni sparse ma con intensità in diminuzione, gli anemometri registrano forti raffiche di vento in alcune stazioni specie sul versante Tirrenico. In conseguenza di ciò si è valutato di aggiornare la criticità idrogeologica-idraulica e temporali sulla nostra regione per la giornata odierna 12 novembre: livello Arancione Cala4, Cala5, Cala6, Cala7, Cala8; livello Giallo: Cala1, Cala2, Cala3. Per domani 13 novembre: livello Giallo tutte le zone d'allerta».

Il Centro funzionale multirischi Arpacal, comunque, continua a seguire in h-24 l’evolversi della situazione ed il monitoraggio degli effetti al suolo in contatto con il direttore generale Arpacal ed il presidente della giunta regionale, nonché il dipartimento nazionale della Protezione civile, le Prefetture e la Protezione civile regionale.

 

Pubblicato in In primo piano

caldo colonnina mercurioIl caldo africano torna in Italia ma sara' un fuoco di paglia. Lo promette il sito iLMeteo.it che sottolinea come da giovedi' 19 si registreranno ancora una volta temperature bollenti su molte citta'. Le temperature cominceranno a salire vertiginosamente a partire dal Sud Italia "dove gia' nel tarantino si misureranno 37 gradi come in Sicilia a Siracusa. Nei giorni successivi i valori termici saliranno ulteriormente sulle regioni meridionali con 42 gradi previsti a Catania e ancora Siracusa, 38 a Taranto, Foggia, 36 a Crotone, 37 in Sardegna come a Olbia". Ma anche al Centro-Nord il caldo non risparmiera' molte citta': solo per citare qualche esempio "Roma e Firenze misureranno 35 e 36 gradi, Bologna 35, Ferrara anche 37, Padova, Milano e Mantova 34". L'ondata di calore al Nord, conclude, comincera' ad attenuarsi gia' nel weekend con l'arrivo di temporali con grandine, domenica anche al Centro e lunedi' anche al Sud.

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

meteo febbraio 2017Da mercoledì "assaggio" di primavera. E' la previsione di Meteo.it. "L'alta pressione sta guadagnando terreno e oramai lambisce anche il nostro Paese, senza pero' riuscire a evitare che delle correnti umide portino ancora, nella giornata odierna, un po' di nuvole e qualche piovasco, all'estremo Sud e Isole. Da domani poi l'alta pressione occupera' con decisione l'Italia, regalandoci nella parte centrale della settimana un vero assaggio di primavera: le giornate infatti saranno nel complesso soleggiate e caratterizzate da temperature di alcuni gradi al di sopra delle medie stagionali, nel complesso tipiche di meta' marzo. Nel fine settimana- affermano i meteorologi di Meteo.it- un lieve e temporaneo cedimento di questo campo anticiclonico potrebbe manifestarsi, ma senza un peggioramento del tempo". Martedi' prevalenza di cielo sereno o al piu' poco nuvoloso. Nel corso della giornata non si esclude qualche goccia di pioggia nei settori ionici di Calabria e Sicilia e sulla Sardegna”.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

gelo befana 2017«Confermata l'intensa ondata di freddo in arrivo dalla Russia. Aria gelida dilaghera' rapidamente dai settori russi su tutta l'Europa orientale e marginalmente quella centrale. Il grosso dell'ondata di gelo raggiungera' i Balcani, ma interessera' anche tutta l'Italia e in modo particolare Nordest, adriatiche e Sud, Sicilia compresa. In questo caso possiamo proprio parlare dei venti di Burian, che arriveranno direttamente dalle gelide terre siberiane», lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara.


ARRIVA LA NEVE FINO IN PIANURA, TEMPORALI NEVOSI SULLE COSTE - «Una tale offensiva gelida inneschera' su Adriatico e Tirreno numerosi rovesci che assumeranno carattere nevoso fino in pianura al Sud e medio versante adriatico entro la sera del 5 - prosegue l'esperto di 3bmeteo.com -. Ma per la Befana anche fino alla costa in particolare su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, sparsi anche su Marche, Campania, specie interna, Calabria. Rovesci di neve in collina sulla Sicilia, ma a tratti fin sulla costa tirrenica e ionica. Proprio la Sicilia tirrenica, cosi' come alta Calabria jonica e medio-basso versante adriatico, potranno vedere gli accumuli maggiori con veri e propri temporali di neve. Fiocchi anche in Romagna, a tratti sulla dorsale umbro-laziale, non escluso qualche fiocco anche sul basso Lazio. Poco o nulla sui restanti settori della Penisola, Sardegna compresa».

 

CITTA' COINVOLTE- Tra le tante citta' coinvolte segnaliamo Ancona, Ascoli Piceno, Pescara, Teramo, Termoli, Campobasso, Foggia, Bari, Lecce, Brindisi, Matera, Potenza, Cosenza, Crotone, Benevento; la neve sara' possibile a tratti anche a Trapani, Palermo e Messina, abbondante sulle collina appena retrostanti. Qualche fiocco non escluso anche a Napoli, Caserta, Lamezia Terme, Catanzaro, Reggio Calabria e Catania.

 

TEMPERATURE IN TRACOLLO E VENTI FORTI - «Le temperature saranno in brusco calo fino a raggiungere i -13/-15° C a 1500m al Centrosud, fino a -16/-18° C sull'estremo Nordest. Saranno dunque giornate gelide, in particolare sull'Appennino, ma anche in pianura. Il tutto accompagnato da venti forti di Tramontana e Grecale, con raffiche anche di oltre 60-70km/h e temperature percepite fin sotto i -5° C sulle coste piu' esposte (in primis adriatiche e ioniche). Giornate di ghiaccio dalle quote collinari specie sui versanti adriatici, Alpi orientali e anche al Sud. Mari molto mossi o agitati» conclude Ferrara.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

meteo novembre 2016A Crotone domani cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi per l'intera giornata, non sono previste precipitazioni. Durante la giornata di domani la temperatura massima registrata sarà di 13°C, la minima di 6°C, lo zero termico si attesterà a 2250 m. I venti saranno al mattino deboli e proverranno da Nordovest, al pomeriggio deboli e proverranno da Nord-Nordovest. Mare mosso. Nessuna allerta meteo presente. Nella giornata di oggi, invece, i cieli coperti saranno in assorbimento dalla sera con schiarite (sono previsti 4mm di pioggia). Durante la giornata di oggi la temperatura massima registrata sarà di 11°C, la minima di 7°C, lo zero termico si attesterà a 1250 m. I venti saranno al mattino tesi e proverranno da Nord, al pomeriggio tesi e proverranno da Nord. Mare agitato. Nella nottata le condizioni miglioreranno.

Fonte Ansa - previsioni a cura di 3B Meteo

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

bus scuola allagamenti«La sala operativa della Protezione Civile della Regione Calabria - informa una nota del Comune - ha comunicato che per quanto riguarda la zona Cala 5 (che comprende la fascia della città di Crotone) il livello di allerta è 1 arancione dalle ore 17.00 del 25 novembre 2016 alle ore 17.00 del 26 novembre 2016. Sulla base di questa comunicazione gli istituti scolastici resteranno aperti e le lezioni si terranno regolarmente per la giornata di sabato. Il sindaco continuerà a monitorare costantemente la situazione. Si raccomanda comunque sempre prudenza ringraziando la cittadinanza della collaborazione».

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3