fbpx
Domenica, 14 Luglio 2024

ATTUALITA' NEWS

Sulla spiaggia di Steccato di Cutro, davanti al mare dove il 26 febbraio dello scorso anno si consumò la tragedia del caicco Summer Love, Elly Schlein ha voluto incontrare e salutare con un abbraccio i pescatori Vito, Antonio e Teodoro Grazioso, Vincenzo Luciano e i volontari della Protezione civile Antonio Lorenzano e Gaetano Rossi tra primi soccorritori giunti nell'immediatezza dei fatti.

 

Pubblicato in Politica

CROTONE Più forti anche della pioggia. Determinati e compatti, i superstiti e i familiari delle vittime della strage di Cutro hanno aperto con lo striscione "26 febbraio, mai più stragi di migranti nel Mediterraneo", la marcia organizzata questo pomeriggio a Crotone dalla “Rete 26 febbraio”.

 

Pubblicato in In primo piano

CROTONE È iniziata con la lettura dei 94 nomi delle vittime della strage di Steccato di Cutro del 26 febbraio 2023, la partita amichevole di calcio organizzata da ResQ che ha aperto la tre giorni di manifestazioni promosse organizzate dalla Rete 26 febbraio in occasione dell'anniversario del naufragio.

 

Pubblicato in In primo piano

CROTONE «Si sta lavorando per permettere che queste famiglie vengano riunite. È una questione molto importante a cui stiamo lavorando duramente, governo italiano e ambasciata afgana per dare sostegno e permettere alle famiglie di essere riunite ovunque si trovino. Mi auguro che i nostri sforzi otterranno risultati penso che il governo italiano».

 

Pubblicato in In primo piano

CROTONE «Il governo italiano sapeva della presenza della nostra barca. Abbiamo visto un elicottero circa sette ore prima del naufragio. Per questo adesso vogliamo denunciare lo Stato italiano». È quanto sostiene Nigeena Mamozai, 24enne afghana, che insieme alla cognata Adiba Ander, 20 anni, è sopravvissuta al naufragio avvenuto il 26 febbraio dello scorso davanti alla spiaggia di Steccato di Cutro nel quale sono morte 94 persone.

 

Pubblicato in In primo piano

Il ministro dell'interno Matteo Piantedosi è giunto stamani a Crotone senza alcun preavviso per portare dei fiori sulla tomba di Alì, il neonato morto nel naufragio di Cutro che è sepolto al cimitero di Crotone.

 

Pubblicato in In primo piano
Pagina 5 di 37