Sei qui: HomeATTUALITA'Turismo, tour operator russi in visita a Crotone: «Sono molto interessati a conoscere e visitare questa zona della fascia ionica»

Turismo, tour operator russi in visita a Crotone: «Sono molto interessati a conoscere e visitare questa zona della fascia ionica» In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Attualita' Mercoledì, 12 Settembre 2018 17:44

tour operator russiNumerosi tour operator russi, guidati da Victor Sergeev della Tezoro srl, sono stati ospiti oggi del Comune di Crotone. A salutare gli ospiti il sindaco Ugo Pugliese, l'assessore al Turismo Giuseppe Frisenda, l'assessore alla Pubblica Istruzione, Francesco Pesce, e Michele Lucente, presidente di Confindustria, con la quale si sta lavorando in sinergia su questa importante opportunita' per la citta'. "Un positivo dialogo - e' stato spiegato - iniziato nel mese di maggio con i primi contatti con l'importante operatore russo favoriti anche dall'operatore turistico Luca Riga nel corso del quale si e' definito un percorso oggi avviato concretamente e che gia' da questo mese di settembre portera' in citta' turisti provenienti dalla Russia, molto interessati a conoscere e visitare questa zona della fascia ionica". Il sindaco Pugliese nel dare il benvenuto agli ospiti si e' detto "certo che la citta' riservera' loro e quanti verranno nei prossimi mesi la sua tradizionale accoglienza. Sono gia' previsti gli arrivi di sette voli charter nell'ambito di una ampia programmazione che - ha annunciato - da maggio ad ottobre del prossimo anno, vedra' una massiccia presenza di turisti provenienti dalla Russia visitare il territorio crotonese e si sta prevedendo anche di avere dei voli diretti da Mosca sull'aeroporto S. Anna". "La presenza di responsabili di agenzie turistiche russe che conferma l'interesse per il nostro territorio da parte di questo importante segmento del turismo internazionale, e' un un ulteriore passo - ha detto l'assessore al Turismo Giuseppe Frisenda - che si inserisce in una nostra piu' ampia programmazione per fare in modo di destagionalizzare l'offerta turistica della citta' ed avere flussi di presenze durante tutto l'anno aprendosi al mercato estero interessato al nostro territorio sia per quello che offre da un punto di vista climatico e paesaggistico ma anche eno - gastronomico e soprattutto storico e culturale". Gli operatori oggi presenti hanno preso contatto con la realta' cittadina che hanno apprezzato, prevedendo visite anche a Capo Colonna e ad altri luoghi significativi di Crotone per veicolare ulteriormente nel loro paese l'ospitalita' e l'accoglienza della citta' di Crotone. "I cittadini russi - ha detto Sergeev - apprezzano molto l'Italia ed in particolare quei luoghi come Crotone che vanno incontro alle loro esigenze perche' presentano caratteristiche sia climatiche che paesaggistiche aderenti alla loro domanda di turismo. Crotone poi ha un valore in piu'. Tutti in Russia hanno studiato Pitagora e le sue teorie. Scoprire che Crotone e' la citta' di Pitagora suscita ancora un maggiore interesse e li stimola a visitare questi luoghi".

 

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

 

bonus pubblicità 2018 laprovinciakr verticale 1

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXV Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".