fbpx
Domenica, 14 Luglio 2024

CALABRIA NEWS

CROTONE «Abbiamo già detto come il nuovo Piano rifiuti regionale ha di fatto ispirato la richiesta di variante al Pob Fase 2 da parte di Eni Rewind, così da poter lasciare i rifiuti delle discariche fronte mare a Crotone». È quanto scrive in una nota stampa il comitato “Fuori i veleni, Crotone vuole vivere”.

 

Pubblicato in In primo piano

CATANZARO «Il rilancio di una Regione passa anche e soprattutto attraverso la convinta e coraggiosa salvaguardia dell'ambiente e della salute dei cittadini». Così Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.

 

Pubblicato in Calabria

RIACE Sulla vicenda della bonifica di Crotone per la quale è stata fissata domani 26 giugno una nuova Conferenza dei servizi su richiesta di Eni Rewind è intervenuto il neoparlamentare europeo di Alleanza verdi e sinistra (Avs) Mimmo Lucano.

 

Pubblicato in Calabria

CROTONE «Come certamente avrete appreso dal report epidemiologico nazionale “Sentieri 2023” - scrive il comitato - la città di Crotone è fortemente sofferente sul piano delle incidenze tumorali ed ambientali, il che dovrebbe assolutamente sconsigliare di consentire ulteriori attività che comportino ricadute sull’ambiente, già fortemente compromesso, e conseguenze ancora più pesanti in termine di salute pubblica». È quanto denuncia il comitato “Fuori i veleni, Crotone vuole vivere” una missiva inviata quest'oggi al presidente della Regione Calabria, al presidente del Consiglio regionale e alla Giunta regionale.

 

Pubblicato in Calabria

«Abbiamo approvato le linee guida del Piano di gestione rifiuti regionale, che ci porterà a discariche zero entro due anni. È un provvedimento completo, di sistema. Lo faremo alla luce del sole per la Calabria e insieme ai calabresi».

Pubblicato in In primo piano

parlamento europeo ueLa Commissione europea - informa una nota dell'Ufficio stampa della giunta regionale - ha espresso parere positivo per il Piano regionale di gestione dei rifiuti e il Piano regionale amianto per la Calabria. «L’ok dalla Commissione europea – ha dichiarato il presidente Mario Oliverio – evidenzia il nostro impegno nel promuovere una crescita sostenibile del territorio. Il soddisfacimento della condizionalità rifiuti si aggiunge a importanti risultati già ottenuti dalla Regione Calabria negli ultimi anni: dall’approvazione della Strategia S3 a quella del Piano dei trasporti. L’introduzione di precondizioni è uno degli elementi fondamentali nella riforma delle politiche di coesione 2014-2020 per garantire il sostegno finanziario dell’Ue. L’approvazione del piano rifiuti, quindi, consentirà di accelerare l’attuazione degli interventi già programmati sul Por in materia di raccolta differenziata, impianti di trattamento rifiuti con tecnologia a impatto zero, impianti di compostaggio di prossimità, centri di raccolta comunali e attività di prevenzione della produzione di rifiuti per i quali abbiamo già impegnato 114 milioni di euro».

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano
Pagina 1 di 3