Domenica, 07 Giugno 2020

«Si è svolto oggi pomeriggio presso la Cittadella regionale - informa una nota - un incontro tra l’assessore all’Agricoltura Gianluca Gallo e i rappresentanti delle cooperative "Maiale Nero d’Aspromonte" (Francesco Macrì, Guido Mignolli e Giuseppe Fragomeni), "Apz Calabria" (Franco Barretta)  e "Bovincalalabria" (Pietro Greco)».

Pubblicato in Attualita'

«Nuovo collegamento Crotone-Simeri Crichi, avanti con unità e spirito di squadra. Opportuno ripartire. E’ necessario velocizzare». È quanto scrive in una nota l’ex assessore comunale di Crotone Sergio Contarino, in qualità di componente dell’Assemblea nazionale del Pd.

Pubblicato in Politica

«Il Covid 19 - si legge in una nota - non ferma la formazione universitaria: tenutosi in videoconferenza per il terzo anno consecutivo il corso di formazione sulle armi da fuoco e le armi bianche nell’ambito teorico e pratico organizzato dall’istituto di Medicina legale dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro.

Pubblicato in Attualita'

Le persone risultate positive al Coronavirus in Calabria sono 1.129 (+3 rispetto a ieri), mentre quelle negative sono 41.864 su 42.993 tamponi effettuati ad oggi. Salgono a 427 i guariti (+10), restano ferme a 90 le vittime, mentre calano a 612 (-7) i casi attivi. Lo rende noti il bollettino odierno della Regione sullo stato dell’emergenza.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

- Catanzaro: 39 in reparto; 60 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 33 deceduti.

- Cosenza: 12 in reparto; 276 in isolamento domiciliare; 142 guariti; 30 deceduti.

- Reggio Calabria: 12 in reparto; 2 in rianimazione; 128 in isolamento domiciliare; 106 guariti; 16 deceduti.

- Crotone: 5 in reparto; 28 in isolamento domiciliare; 74 guariti; 6 deceduti.

- Vibo Valentia: 50 in isolamento domiciliare; 20 guariti; 5 deceduti.

Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi. Il paziente di Taranto è stato dimesso. Si precisa che al Policlinico di Germaneto sono stati ricoverati due pazienti provenienti da altre province. Nel numero dei casi testati attraverso tampone, sono compresi 1.342 riferiti ai rientrati presso la propria residenza. Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

I soggetti in quarantena volontaria sono 8.288 così distribuiti:

- Cosenza: 1.481

- Crotone: 2.206

- Catanzaro: 2.207

- Vibo Valentia: 546

- Reggio Calabria: 1.848.

Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare il rientro alla residenza sono +385; quelle registratesi per motivi di lavoro, salute e attività istituzionali sono +168, per un totale di 553.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

Pubblicato in In primo piano

Volto segnato, voce flebile e occhi scavati di chi ha visto e sconfitto una creatura orribile. Si è presentato così al pubblico, con un videomessaggio dal suo lettino d’ospedale diffuso dalle telecamere del Tg3 Calabria, Giuseppe Diano, 60 anni, il caposala del Pronto soccorso dell’ospedale di Crotone tra i primi a cadere nelle tremende maglie del virus.

Pubblicato in In primo piano

I finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Crotone e dello Scico hanno sequestrato 61mila euro all'ex presidente della seconda sezione della Corte d'Assise d'Appello di Catanzaro e della Commissione tributaria provinciale, ora sospeso, Marco Petrini, Emilio "Mario" Santoro, Francesco Saraco e Vincenzo Arcuri. Il provvedimento, emesso dal Gip di Salerno su richiesta della Dda, rientra nell'inchiesta "Genesi" che, secondo l'accusa, ha portato alla scoperta di svariati episodi corruttivi in atti giudiziari commessi da professionisti, imprenditori ed avvocati. Il gip ha disposto il giudizio immediato per l'udienza del 9 giugno davanti al Tribunale di Salerno. Petrini e gli altri erano stati arrestati il 15 gennaio scorso. Il sequestro giunge a conclusione di ulteriori indagini finalizzate a quantificare le somme di denaro corrisposte a titolo di corruzione a Petrini. In particolare sono stati sequestrati 10.988,37 a Petrini, 39.011,63 a Santoro, 10.000 a Saraco e 1.500,00 ad Arcuri.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 27