Domenica, 07 Giugno 2020

Il professor Giuseppe Brisinda ha presentato lo scorso 26 febbraio le dimissioni da direttore dell’Unità operativa complessa di Chirurgia generale dell’ospedale San Giovanni di Dio di Crotone.

Pubblicato in In primo piano

«Nella giornata di ieri, domenica 23 febbraio, l’avvocato Claudia Parise, da me incaricata, ha inviato via pec al Comune di Crotone la “Memoria partecipativa ex art. 10 L. n. 241/1990” in riscontro alla contestazione avanzata dal commissario straordinario, dott.ssa Costantino».

Pubblicato in In primo piano

La deputata e coordinatrice regionale di Forza Italia Jole Santelli, indicata come possibile candidato alla presidenza della Regione Calabria per la coalizione di centrodestra, si è dimessa dalla carica di vicesindaco di Cosenza.

Pubblicato in Politica

Volto teso e parole amare. Il sindaco Ugo Pugliese ha incontrato questa mattina, nella sala giunta, la stampa per motivare le ragioni delle sue dimissioni avvenute lo scorso 13 novembre. Il sindaco ha precisato che le motivazioni della sua scelta «partono da lontano, avendo esternato più volte la sovrapposizione di ruoli e funzioni e di non aver preso prima una decisione maturata da tempo per non compromettere l'esito di alcuni percorsi fondamentali che stava seguendo come la bonifica dell'ex area industriale e il futuro dell'aeroporto».

Pubblicato in In primo piano

È in corso la riunione della giunta comunale convocata dal sindaco di Crotone Ugo Pugliese per formalizzare le sue dimissioni dagli incarichi istituzionali (è anche presidente della Provincia) dopo il coinvolgimento nell’inchiesta sull’affidamento in gestione della piscina olimpionica comunale al consorzio Daippo.

Il sindaco Pugliese, dopo la revoca del divieto di dimora da parte del gip, ha ottenuto ieri il ritiro della sospensiva dall’incarico (previsto in questi cadi dalla Legge Severino). Nullaosta, questo, ottenuto ieri dal prefetto sulla base di quanto dichiarato al gip nel corso dell’interrogatorio di garanzia nel quale Pugliese ha chiesto di potersi difendere da «sindaco in carica» e non già da «sindaco sospeso». Ieri, il sindaco Pugliese, ha quindi convocato i componenti della giunta che non avrebbe sentito da quando l’8 novembre scorso era scattato per lui il divieto di dimora.

Nel frattempo, sempre ieri, la Prossima Crotone si è riunita nel quartier generale di via Firenze, dove l’aria sarebbe stata ovviamente molto tesa, con i leader politici della coalizione avvolti da profonde incertezze sul futuro.

Con le dimissioni del sindaco, infatti, cade automaticamente anche il consiglio comunale, anche se la legge prevede 20 giorni perché, queste, siano realmente attuabili.

Sarà nel frattempo il vicesindaco Benedetto Proto a fare da facente funzioni, dopo di che entrerà in gioco il commissario prefettizio che gestirà l’Ente fino a nuove elezioni (non assolvibili prima della primavera 2020). Presentando le dimissioni da sindaco, Pugliese decade automaticamente anche da presidente della Provincia e quindi anche presso l’Ente di secondo livello bisognerà convocare nuove elezioni. È questa la giornata più lunga di Ugo Pugliese che, dopo tre anni alla guida del Comune di Crotone, si trova a lasciare l’investitura popolare dietro la pesante onta subìta dell’inchiesta giudiziaria della piscina e dalla quale si difenderà da privato cittadino.

Pubblicato in In primo piano

«Come è noto, la vicenda della piscina olimpionica mi ha visto destinatario di un provvedimento della Autorità giudiziaria a seguito delle indagini condotte dagli organi inquirenti e relative a un periodo coincidente con l'inizio di importanti impegni sportivi per il nuoto e per la pallanuoto che ha raggiunto il traguardo storico della serie A».

È quanto scrive l’assessore allo Sport del Comune di Crotone che preannuncia le dimissioni dall’incarico a seguito del coinvolgimento nell’inchiesta. «Nel corso dell'interrogatorio di garanzia – spiega Frisenda – tenutosi in data 11 novembre scorso ho risposto a tutte le domande che il gip, Michele Ciociola, ha formulato cercando di fare chiarezza sulla mia posizione e ho avuto modo di esporre quanto il mondo del nuoto sia sempre stata una costante nella mia vita: amore e passione hanno da sempre contraddistinto il mio agire nello sport, nella politica e nei rapporti umani. Mi sembra comunque opportuno rassegnare le dimissioni dalla carica di assessore con delega allo sport, al turismo ed allo spettacolo, ringraziando, al contempo, il sindaco Ugo Pugliese, la coalizione La Prossima Crotone ed i miei elettori. Ai miei tanti amici ed alla mia famiglia è rivolto il mio affetto per il costante sostegno morale».

 

 

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 11