Domenica, 07 Giugno 2020

ISOLA DI CAPO RIZZUTO – I carabinieri della locale Tenenza hanno arrestato in flagranza un 35enne e un 22enne, entrambi del luogo, per furto in abitazione.

Pubblicato in Cronaca

I carabinieri della Stazione di Crotone hanno denunciato un 30enne del luogo, ritenuto responsabile di furto ai danni di una cassiera di un supermercato, il quale avrebbe lasciato il cellulare accanto il registratore di cassa, ed il 30enne avrebbe approfittato di una distrazione della cassiera per rubarlo. I militari a seguito di indagini sono risaliti all’autore del furto, recuperando il cellulare e riconsegnandolo alla proprietaria.

Pubblicato in Cronaca

Rubate tre telecamere di videosorveglianza nel centro storico di Crotone. È accaduto nella notte tra venerdì e sabato scorsi, quando ignoti hanno raggiunto le installazioni di sicurezza sistemate a qualche metro in altezza, usufruendo del lato “oscuro” delle videocamere.

Pubblicato in Cronaca

ISOLA DI CAPO RIZZUTO – I carabinieri della locale Tenenza, hanno arrestato un 45enne e denunciato una 41enne entrambi del luogo per furto di energia elettrica. Il personale operante, durante un controllo effettuato presso un laboratorio di panificazione unitamente a personale tecnico verificatore della società “Enel Distribuzione Spa”, hanno accertato che l’uomo e la donna hanno sottratto energia elettrica allacciandosi abusivamente alla rete attraverso l’utilizzo di un bypass, procurando un danno quantificato in 70.000 euro circa. La medesima attività è stata svolta in collaborazione con il personale del nucleo carabinieri Ispettorato del lavoro di Crotone che, in materia di lavoro e legislazione sociale, ha accertato che l’attività è risultata essere priva di iscrizione alla camera di commercio e con il personale Nas Carabinieri di Cosenza che ha provveduto a contestare altre violazione amministrative. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida.

Pubblicato in Cronaca

questura volanteEseguita una misura cautelare in carcere a danno di un pluripregiudicato crotonese ritenuto essere l'autore di recenti furti verificatisi nella città di Crotone. Nella mattinata del 19 giugno scorso, personale della Squadra Volanti della Questura ha eseguito nei confronti di G. F., crotonese, di 46 anni, un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere. Il provvedimento deriva da immediate attività info-investigative svolte da personale della Squadra Volanti a seguito di un furto avvenuto, il 13 giugno scorso, ai danni di un esercizio commerciale di vendita di generi alimentari. In particolare, quel giorno, giunse alla Sala operativa la chiamata di una persona che aveva appena notato un soggetto intento a danneggiare la saracinesca dell’attività commerciale. Giunti immediatamente sul posto, gli operatori hanno proceduto al sequestro di una mazzola, una tenaglia ed uno scalpello, utilizzati verosimilmente per scassinare la saracinesca, non riuscendo ad individuare l’autore del reato che, nel frattempo, si era dato alla fuga. Considerata la modalità del furto e le altre circostanze del fatto il giorno seguente il personale operante ha effettuato ulteriori attività di indagine che hanno consentito di identificare G.F. quale soggetto responsabile del reato. A carico del fermato sono in corso ulteriori indagini volte ad accertare la sua responsabilità in ordine ad analoghi episodi verificatisi nei giorni scorsi a danni di altri esercizi commerciali, ubicati in zone limitrofe.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

furto infissi isola capo rizzuto carabinieriISOLA CAPO RIZZUTO – Colto alla guida dai carabinieri dopo aver rubato infissi si dà alla fuga, ma finisce in manette. I carabinieri della locale Tenenza hanno arrestato un 27enne del luogo ritenuto responsabile di furto in abitazione e resistenza a pubblico ufficiale. In particolare i militari, nel primo pomeriggio di ieri, mentre transitavano in contrada Anastasi, hanno notato uscire da un vialetto adiacente ad alcune case estive un’autovettura condotta dal giovane. L’atteggiamento, ritenuto sospetto, ha indotto i militari a seguire l’uomo fino alla località “Fondo Chiuse”, dove è stato fermato per un controllo. A quel punto, però, lo stesso ha rimesso in moto il proprio veicolo e ha cercato di dileguarsi, venendo raggiunto e bloccato dai militari dopo un inseguimento protrattosi per circa 2 chilometri. Durante la successiva perquisizione veicolare, sono stati rinvenuti cinque infissi completi di finestre, risultati oggetto di furto ai danni di due diverse abitazioni ubicate in contrada Anastasi. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari. Il pubblico ministero di turno alla Procura pitagorica ha disposto il trattenimento dell’arrestato presso le camere di sicurezza della Tenenza di Isola Capo Rizzuto, in attesa dell’udienza di convalida.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 9