Domenica, 07 Giugno 2020

«E’ stato pubblicato dalla Provincia di Crotone – informa una nota – il bando di gara per i lavori di consolidamento sulla Strada provinciale 63 al chilometro 10+100 nel territorio del Comune di Cutro».

Pubblicato in In primo piano

lavori papaniciaro insegna«Finalmente! Penso sia questa la parola più idonea per rappresentare lo stato d'animo dei crotonesi che oggi hanno appreso la notizia della consegna dei lavori per la vasca di laminazione del Papaniciaro, un'opera importante di messa in sicurezza del territorio prevista dal Piano Versace, predisposto dopo l'alluvione del '96».
Lo scrive in una nota la consigliera comunale dei Demokratici Maria Rita Megna. «Il completamento del Piano Versace – commenta – era uno degli obiettivi che questa amministrazione si era posto sin dal suo insediamento e che, grazie all'infaticabile lavoro della nostra consigliera regionale, Flora Sculco, siamo riusciti a raggiungere. L'avevamo annunciato il 13 dicembre del 2017, quando il sindaco Pugliese, nel suo rapporto alla città, aveva preannunciato tutti i risultati di questa sintonia istituzionale ritrovata con la Regione Calabria.
Alcuni, in quei giorni, avevano espresso la propria incredulità accusando l'amministrazione Pugliese di fare solo annunci di tipo elettorale. Sono gli stessi che oggi tacciono probabilmente per vergogna. Lavorare per Crotone, significa molto spesso, fare quel lavoro oscuro, con i riflettori spenti, ma necessario per raggiungere gli obiettivi utili alla nostra città e al nostro territorio. Flora Sculco è un esempio per noi, perché il suo impegno, la sua dedizione, la sua capacità di ignorare le polemiche e i dileggi, la sua capacità di stare sempre sul pezzo, senza mai mollare un attimo, sono per tutti noi un cardine del nostro agire politico.
Quel 13 dicembre 2017, quel rapporto alla città, così tanto denigrato da chi non ama Crotone, sta cominciando a dare i propri frutti. Il sindaco Pugliese, oggi, può essere orgoglioso e camminare a testa alta, perché opere come la vasca di laminazione del Papaniciaro, non sono semplici lavori pubblici, ma mirano alla messa in sicurezza del territorio e a donare tranquillità a tutti i crotonesi. Un obiettivo raggiunto grazie anche alle capacità dell'ingegner Germinara, un dirigente che ha saputo, in poco tempo vivacizzare un settore da troppo tempo fermo al palo. Oggi, tutta la città ed in modo particolare la comunità di Papanice possono tirare un sospiro di sollievo. Da oggi dobbiamo seguire i lavori appena iniziati, perché il nostro compito non si ferma al plauso all'inizio del cantiere, ma ha termine solo quando l'opera sarà completata. Dobbiamo restare vigili anche perché la vasca di laminazione è solo una delle opere pubbliche che questa amministrazione, grazie alla consigliera Flora Sculco, e all'attenzione del presidente Oliverio per Crotone, sta per ultimare».

 

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

consorzio bonifica congesiCongesi, la società che si occupa del servizio idrico in città comunica, facendo seguito all'incontro avuto in data odierna con il Consorzio di bonifica ionio crotonese e vista la comunicazione dello stesso, che «stante la programmazione dei lavori indicati (ristrutturazione ed adeguamento della rete irrigua), la prevista interruzione idrica non dovrebbe creare grossi problemi alla cittadinanza. Si prevede infatti che su tutta la rete cittadina ci saranno dei cali di pressione e solo nelle zone più alte del quartiere Farina, del centro storico e nelle frazioni di Papanice ed Apriglianello si potrebbero verificare anche delle interruzioni di fornitura idrica a partire dalla serata di martedì 27 novembre 2018 fino alla mattinata di mercoledì 28 novembre 2018. Nel sottolineare che tale disservizio non è determinato da esigenze di Congesi, si precisa che il personale sarà operativo ininterrottamente giorno e notte ottimizzando i volumi d'acqua presenti nei serbatoi di accumulo per ridurre al minimo gli inevitabili disagi del caso. Sarà cura di Congesi tenere informata la cittadinanza in tempo reale sull'evolversi degli eventi».

Un'altra nota del Consorzio di bonifica rende noto che: «Con riferimento ai lavori di ristrutturazione ed adeguamento della rete irrigua della Bassa Valle del Neto (ed in specifico al necessario collegamento dell'adduttore al partitore idraulico di Timpa del Salto nel comune di Belvedere Spinello) che furono rinviati, causa maltempo, lo scorso 22 ottobre u.s., si è svolta questa mattina una riunione presso la sede del Consorzio alla presenza di rappresentanti di Congesi, Sorical e Comune di Crotone. Durante la riunione è stato ulteriormente dettagliato il piano di emergenza che prevede anche una alimentazione di soccorso dalla vasca di Trafinello. E' stato dunque programmato uno scaglionamento di giornate di intervento al fine di minimizzarne la durata: la manovra principale sarà svolta durante la giornata del 27 novembre p.v. fra le 10,00 e le 17,00. Con l'azione preventiva dell'alimentazione da Trafinello sarà minimizzato (e solo eventuale) il disagio all'utenza. Ovviamente questo comunicato è solo successivo alla relata istituzionale e dettagliata già inviata a Prefettura, Regione Calabria ed agli interessati Comuni di Crotone e Rocca di Neto oltre che ai presenti Sorical e Congesi. Alleghiamo foto dell'incontro: erano presenti i nostri Direttore Ingegnere Ammirati ed Ingegnere Novello; il Geometra Laporta (per Sorical), il Geometra Lucente (per il Comune di Crotone) ed il Geometra Riolo (per Congesi)».

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

palazzo provinciaIn una nota Il consigliere anziano della Provincia di Crotone Armando Foresta annuncia che: «L’Amministrazione provinciale di Crotone, in relazione agli “interventi prioritari nel settore della viabilità provinciale”, volti al ripristino delle condizioni di transitabilità in sicurezza di alcuni tratti delle arterie provinciali, […] porta a conoscenza della collettività provinciale che il ministero dell’Interno, per il tramite della Prefettura di Crotone ha rilasciato le abilitazioni all’accesso alla Banca dati nazionale antimafia. Dette abilitazioni consentono all’Ente di avere i certificati antimafia delle imprese appaltatrici dei lavori, per via telematica; attività, da subito, messa in campo dagli uffici provinciali competenti. Intendo ringraziare pubblicamente il prefetto di Crotone, Cosima Di Stani, e i suoi collaboratori per il costante impegno profuso, al fine di risolvere tale criticità, verificatasi a livello ministeriale, a causa della quale, come già comunicato, si sono registrati ritardi nelle procedure di affidamento dei lavori. Ciò detto, l’Amministrazione provinciale si adopererà per completare nel più breve tempo possibile le procedure di affidamento dei lavori alle imprese appaltatrici».

 

 

Pubblicato in In primo piano

lavori stadioLa sezione civile del Tribunale di Crotone ha emesso un decreto ingiuntivo di pagamento per 218.493,28 euro a carico del Comune di Crotone in favore della ditta “Crotonscavi costruzioni generali”. Il giudice Alessandra Angiuli si è pronunciata in merito al ricorso presentato dal legale della Crotonscavi, Germana Villirillo, che, per conto della ditta, aveva richiesto il pagamento di alcuni interventi di somma urgenza fatti nell’ambito dei lavori conferiti su appalto nel giugno 2016 per l’ampliamento e l’adeguamento dello stadio Ezio Scida (recinzioni, tornelli, sistemazioni esterne, curva sud e distinti). Secondo quanto scritto nel ricorso, il Comune aveva provveduto a liquidare parzialmente la cifra prevista nell’appalto, trascurando i lavori di somma urgenza per un ammontare di circa 220mila euro. Il decreto ingiuntivo è stato emesso lo scorso 21 novembre. Adesso il Comune avrà 40 giorni a disposizione per opporsi a partire dalla notifica dell’atto.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

anas lavoriAnas ha consegnato all'impresa esecutrice i lavori di manutenzione straordinaria sulla strada statale 106 'Jonica' a Cirò Marina e sulla 107 'Silana Crotonese' nel comune di Caccuri in provincia di Crotone. I lavori, del valore complessivo di circa 548mila euro avranno inizio a partire dal prossimo 14 novembre 2017 e riguarderanno principalmente: la sostituzione di giunti di dilatazione dei viadotti lungo la 106 'Jonica' tra il km 241,000 e il km 241,600; la ricostituzione del corpo stradale parzialmente dissestato e la realizzazione di relative opere di contenimento tra il km 282,000 e il km 287,000 oltre alla sostituzione delle barriere di sicurezza al km 100,000 della strada statale 107 lungo il viadotto 'Lepre'. "Gli interventi saranno eseguiti dall'impresa Ati Costruzioni Doc srl - Eli Costruzioni srl in un tempo utile fissato in 150 giorni. Le attività permetteranno di elevare gli standard di sicurezza dei tratti stradali interessati e saranno eseguite prevalentemente mediante la chiusura alternata delle corsie, al fine di minimizzare i disagi alla circolazione stradale", si spiega in una nota.

Pubblicato in In primo piano
Pagina 1 di 8