Sei qui: HomeCRONACAArrestati padre e figlio a Cutro per furto di energia elettrica: allaccio abusivo in azienda. Sono 40 i fermati nel 2017 per questo reato

Arrestati padre e figlio a Cutro per furto di energia elettrica: allaccio abusivo in azienda. Sono 40 i fermati nel 2017 per questo reato In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Mercoledì, 11 Ottobre 2017 16:17

furto energia carabinieri3I Carabinieri della compagnia di Crotone hanno arrestato a Cutro due uomini, padre e figlio, per furto di energia elettrica. Avevano realizzato nella loro azienda agricola in localita' "Cavalieri", un allaccio elettrico abusivo. I militari della locale stazione si sono avvalsi di una squadra di tecnici dell'azienda erogatrice di energia elettrica, chiedendo loro una perizia che ha confermato l'esclusione dei contatori privati con un allaccio abusivo alla rete pubblica. Dall'inizio dell'anno, in prvincia di Crotone, i Carabinieri hanno arrestato 40 persone per questa tipologia di condotta illecita.

 

 

 

 

Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi effettuare il login per inviare commenti

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

 

bonus pubblicità 2018 laprovinciakr verticale 1

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXV Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".