Sei qui: HomeCRONACA''Caccia'' agli allacci abusivi alla rete elettrica: la Polizia di Crotone rileva bypass nei quartieri di Trafinello, Fondo Gesù e Lampanaro

''Caccia'' agli allacci abusivi alla rete elettrica: la Polizia di Crotone rileva bypass nei quartieri di Trafinello, Fondo Gesù e Lampanaro In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Giovedì, 14 Febbraio 2019 18:58

furto energia generico(Foto: Repertorio) - Allacci abusivi alla rete elettrica sono stati rintracciati dalla Polizia quest’oggi nei quartieri Trafinello, Fondo Gesù e Lampanaro di Crotone. «Nell’ambito di specifiche attività – riferisce una nota della Questura – volte a contrastare fenomeni di illegalità ed abusivismo in alcune aree cittadine, nella giornata odierna personale della Polizia di Stato unitamente a personale con la qualifica di tecnico verificatore della Società “E - Distribuzione Spa”, ha effettuato una serie di controlli in località Trafinello, presso varie abitazioni private in relazione a probabili allacci Enel non regolamentari. In particolare presso due abitazioni venivano riscontrati bypass abusivi con relativi allacci alla rete elettrica. Nella circostanza, due persone venivano deferite all’Autorità giudiziaria, per i reati di furto aggravato di energia elettrica. Nei prossimi giorni saranno effettuate ulteriori analoghe attività».

 

 

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Michele Affidato, orafo Crotone

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".