Martedì, 14 Luglio 2020

CRONACA NEWS

Due uomini arrestati a Crotone e Ciro': uno viaggiava in macchina con coca e coltello, l'altro ubriaco ha aggredito pattuglia dei carabinieri

Posted On Domenica, 26 Maggio 2019 13:39 Scritto da

carabinieri 112 lateraleSorpreso in auto con della cocaina e un coltello: arrestato. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Crotone hanno arrestato un 46enne di Castelfidardo (AN), ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Durante un controllo alla circolazione stradale, l’atteggiamento dell’uomo ha destato sospetti pertanto i carabinieri hanno eseguito una perquisizione personale e veicolare, rinvenendo all’interno del vano portaoggetti posto sotto il volante, un coltello a serramanico della lunghezza di 21 cm e tre involucri con all’interno a grammi di cocaina. La sostanza stupefacente e l’arma sono stati posti in sequestro. La posizione dell’uomo è ora al vaglio della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone.

A Ciro’ Marina, invece, un altro uomo è stato arrestato perché, in evidente stato alterato e armato di coltello, stava minacciando in strada i presenti e ha poi aggredito i carabinieri intervenuti sul posto. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ciro’ Marina hanno tratto in arresto un 43enne disoccupato, residente nella provincia di Milano per resistenza a pubblico ufficiale e porto di coltello. L’uomo, presso un bar del luogo, sotto l’influenza di alcool ed armato di un coltello a serramanico della lunghezza di 17 cm, dapprima ha minacciato le persone presenti e, all’arrivo dei carabinieri allertati tramite l’utenza di emergenza “112”, li ha minacciati, scagliandosi contro. Prontamente bloccato, l’uomo è stato arrestato. L’arma, che durante le fasi di forte agitazione dell’uomo era caduta in terra, è stata sequestrata. L’arrestato, su disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone, è stato tradotto presso la vicina casa circondariale.