Sei qui: HomeCRONACAIsola Capo Rizzuto, allevatore non ha i soldi per smaltire carcasse di pecore morte per ''blue tongue'': chiede aiuto ad Asp e Comune

Isola Capo Rizzuto, allevatore non ha i soldi per smaltire carcasse di pecore morte per ''blue tongue'': chiede aiuto ad Asp e Comune In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Lunedì, 08 Ottobre 2018 16:22

pecora blue tongueISOLA CAPO RIZZUTO - Non ha i soldi per smaltire le carcasse di 27 pecore morte di blue tongue. L'allevatore è Salvatore Macrillò che, insieme alla moglie Antonietta Iuliano, hanno un allevamento ad Isola Capo Rizzuto. "Sono andato – ha detto Macrillò – sia al servizio veterinario dell'Azienda sanitaria provinciale e sia al Comune di Isola Capo Rizzuto per chiedere aiuto ed entrambe le istituzioni non mi hanno dato nessuna risposta". Sempre secondo il racconto dell'allevatore, è stato chiesto anche l'intervento dei carabinieri, che "hanno risposto di non avere competenza". I soldi dice di non averli per smaltire le carcasse degli animali per i quali occorrono 25 euro a capo. Ben 27 capi sono già morti e, nel frattempo, si sono ammalati altri sette o otto animali. (IL VELINO)

 

 

 

Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

 

bonus pubblicità 2018 laprovinciakr verticale 1

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXV Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".