Sei qui: HomeCRONACAIsola Capo Rizzuto, furto della vergogna: trafugati pc, tablet e un videoproiettore utilizzati dai bambini affetti da dislessia

Isola Capo Rizzuto, furto della vergogna: trafugati pc, tablet e un videoproiettore utilizzati dai bambini affetti da dislessia In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Venerdì, 16 Marzo 2018 16:53

furto associazione dislessiaIgnoti malviventi sono penetrati, la notte scorsa, nei locali che ospitano l'Associazione italiana dislessia di Isola Capo Rizzuto, dove ha sede anche la biblioteca comunale. I ladri hanno trafugato personal computer, tablet e un videoproiettore, tutti strumenti utilizzati dai bambini affetti da dislessia. Il furto e' stato scoperto questa mattina dagli addetti alla biblioteca che hanno trovato la porta d'ingresso e una pesante grata di ferro divelte. Danni sono stati arrecati anche alle porte interne ed agli arredi. Le indagini sono affidate ai Carabinieri della tenenza di Isola Capo Rizzuto.

 

 

Ultima modifica il Venerdì, 16 Marzo 2018 17:11
Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

 

bonus pubblicità 2018 laprovinciakr verticale 1

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXV Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".