Stampa questa pagina

''Jonny'', al via il processo sulle infiltrazioni delle cosche nella gestione del Cara di Sant'Anna: alla sbarra 38 imputati In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Mercoledì, 25 Luglio 2018 18:06

tribunale crotoneHa preso il via davanti al collegio penale del Tribunale di Crotone (Marco Bilotta presidente) il processo scaturito dall'operazione della Dda di Catanzaro denominata Jonny che nel maggio 2016 svelo' le infiltrazioni delle cosche di Isola Capo Rizzuto nel Centro di accoglienza per migranti gestito dalla Misericordia e porto' al fermo di 68 persone. Alla sbarra, davanti a giudici di Crotone, ci sono 38 imputati, tra i quali l'ex parroco di Isola Capo Rizzuto don Edoardo Scordio, gli stessi che hanno optato per il rito ordinario mentre altre 80 persone, fra le quali l'ex governatore della Misericordia Leonardo Sacco attualmente detenuto in regime di 41 bis, hanno scelto il giudizio con il rito ordinario tuttora in corso davanti al gup distrettuale di Catanzaro. All'udienza di oggi si sono costituite nuove parti civili tra cui Libera, Asgi (Associazione studi giuridici sull'immigrazione), ma anche ministero dell'Interno ed Agenzia delle entrate il cui rappresentante, l'avvocato dello Stato Luca Matarese, ha quantificato il danno patrimoniale per il ministero in 36 milioni di euro e ha chiesto un risarcimento di 52 milioni comprensivo anche del danno all'Agenzia delle Entrate. In precedenza si erano costituite parte civile la Confederazione nazionale delle Misericordie, la Federazione interregionale delle Misericordie di Basilicata e Calabria, il Comune di Isola Capo Rizzuto ed Antonio Frustaglia, ex presidente del Consiglio comunale di Isola Capo Rizzuto.

 

 

 

Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)