Sei qui: HomeCRONACAMesoraca: i carabinieri scoprono market della marijuana, sequestrati 31,5 chilogrammi

Mesoraca: i carabinieri scoprono market della marijuana, sequestrati 31,5 chilogrammi

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Sabato, 14 Marzo 2015 16:28

marijuana mesoraca2I carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro hanno arrestato Vincenzo Castagnino, 59 anni, dopo che in una abitazione nella sua disponibilità sono stati trovati 31,5 kg di marijuana. Le indagini sono cominciate dopo che a Mesoraca era stato notato un aumento di assuntori di droga. I carabinieri sono risaliti ad un caseggiato disabitato quale probabile fonte dello spaccio. Castagnino, dopo il ritrovamento della droga ha tentato di fuggire ma è stato subito bloccato.

 

Le indagini.

Da tempo i militari del Nucleo Operativo, supportati dalle pattuglie in divisa del Nucleo Radiomobile e della locale Stazione stavano monitorando la piazza di Mesoraca, con specifico interesse alla frazione di Filippa, nella quale era stata notata un'anomala impennata di ragazzi (anche minorenni) trovati in possesso di spinelli e modiche quantità di marjuana. Una decina i ragazzi, infatti, segnalati nelle ultime settimane quali assuntori della droga leggera presso la Prefettura di Crotone. Troppi secondo i carabinieri per non cercare di stroncare la rete di approvvigionamento. Una volta accertato, grazie ad un proficuo lavoro di intelligence, che il rifornimento della sostanza non proveniva dall'esterno, ma la disponibilità era in loco, i militari hanno intrapreso una sofisticata – quanto consolidata – tecnica di analisi dei vari rinvenimenti di sostanze stupefacenti, interpolando orari, luoghi e situazioni nelle quali erano stati fermati i ragazzi in possesso di spinelli. Cartina del paese alla mano, i militari hanno identificato una zona epicentrica – all'interno della frazione di Filippa- rispetto ai vari rinvenimenti di sostanza stupefacente: sono stati quindi individuati alcuni caseggiati, in relazione alla loro posizione ed ovviamente ai relativi proprietari. Proprio un caseggiato in via Foscolo, presumibilmente disabitato, è stato il primo ad essere perquisito alle luci dell'alba. Il proprietario è risultato essere Vincenzo Castagnino, residente in una via limitrofa. L'uomo ha immediatamente evidenziato nervosismo alla vista dei militari, cercando di convincerli di essere estraneo alla proprietà dell'immobile in questione. Proprio tale atteggiamento, di solito un'ottima cartina di tornasole per gli investigatori, ha convinto ancor di più i militari della bontà della loro convinzione. Sono state così rinvenute nella disponibilità del Castagnino le chiavi dell'immobile. I carabineiri hanno per tanto effettuato l'accesso, trovandovi all'interno pochi mobili, nessun segno di soggiorno recente, ma cosa molto più importante ben dieci grandi sacchi contenenti marjuana. Il Castagnino, nel frattempo, dapprima ha cercato di compiere una goffa quanto inutile fuga, in considerazione del dispositivo di cinturazione effettuato dai militari intorno l'immobile, per poi dichiarare di non saperne nulla riguardo all'immensa quantità di sostanza rinvenuta. Nella stessa stanza, adibita a supermarket della droga, sono stati rinvenute bilance, di precisione e di grande dimensioni e materiali per lo stoccaggio e confezionamento. Alla fine sono risultati essere 31.5 i kilogrammi di marjuana sequestrata, che ad un calcolo approssimativo avrebbero immesso nella piazza di Mesoraca droga per un controvalore economico di circa 95.000 euro. Il Castagnino veniva quindi dichiarato in stato d'arresto e su disposizione del sostituto procuratore di turno, una volta terminate le operazioni di fotosegnalamento, tradotto in carcere a Siano. Ora, l'attenzione degli investigatori si concentrerà per individuare le modalità di produzione della sostanza e l'eventuale, probabile, interesse che la criminalità organizzata potrebbe avere in un business che l'odierna operazione condotta dai Carabinieri ha dimostrato incredibilmente redditizia.

 

 

 

 

 

 

Ultima modifica il Sabato, 14 Marzo 2015 16:43
Giuliano Carella

Segui le notizie del Crotone calcio su

www.stadiorossoblu.it

Sito web: www.laprovinciadicrotone.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".