Sei qui: HomeCRONACAAncora una protesta dei migranti davanti al centro profughi, l'Anas chiude tratto della statale

Ancora una protesta dei migranti davanti al centro profughi, l'Anas chiude tratto della statale

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Lunedì, 16 Marzo 2015 10:06

Circa 300 immigrati, ospiti al centro di accoglienza per richiedenti asilo di Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto, hanno inscenato stamane una manifestazione di protesta bloccando la statale ionica 106 che passa davanti alla struttura ed al vicino aeroporto. Non si conoscono ancora i motivi della protesta. In passato gli ospiti della struttura hanno manifestato attuando blocchi parziali o totali del traffico per problemi organizzativi. Sul posto si trovano le forze dell'ordine che stanno tentando di convincere i manifestanti a desistere dalla protesta che sta creando rallentamenti al traffico veicolare. L'Anas, intanto, ha provvisoriamente chiuso il tratto al chilometro 236,6 della statale 106 in località Sant'Anna, nel comune di Isola di Capo Rizzuto. Sul posto sono presenti le squadre dell'azienda per la gestione e la deviazione del traffico sulla viabilità locale.

 

 

 

 

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 16 Marzo 2015 10:18
Giuliano Carella

Segui le notizie del Crotone calcio su

www.stadiorossoblu.it

Sito web: www.laprovinciadicrotone.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".