Sei qui: HomeCRONACAPetilia Policastro, ritrovata auto bruciata: potrebbe essere quella di Massimo Vona, l'allevatore 44enne scomparso il primo novembre

Petilia Policastro, ritrovata auto bruciata: potrebbe essere quella di Massimo Vona, l'allevatore 44enne scomparso il primo novembre In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Giovedì, 08 Novembre 2018 16:40

massimo vona autoPETILIA POLICASTRO - I carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro hanno trovato un'automobile incendiata che, secondo un'ipotesi investigativa, potrebbe essere la vettura di Massimo Vona, l'allevatore 44enne scomparso il primo novembre scorso. La vettura era stata abbandonata in località "Castelluccio" di Petilia Policastro. Non si esclude che Vona, che aveva precedenti, possa essere rimasto vittima di un caso di "lupara bianca", anche se allo stato, in merito ai motivi della sua scomparsa, i carabinieri non tralasciano alcuna ipotesi.

 

 

 

Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

 

bonus pubblicità 2018 laprovinciakr verticale 1

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXV Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".