Sei qui: HomeCRONACA''Pizzicato'' a pescare illegalmente ricci di mare sul lungomare cittadino: 55enne crotonese multato per 4mila euro dalla Guardia costiera

''Pizzicato'' a pescare illegalmente ricci di mare sul lungomare cittadino: 55enne crotonese multato per 4mila euro dalla Guardia costiera In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Lunedì, 27 Maggio 2019 11:02

ricci guardia costiera2Ammonta a 4.000 euro la pesante sanzione amministrativa comminata a un cittadino crotonese sorpreso dai militari della Capitaneria di porto a pescare esemplari di riccio di mare lungo il litorale della città pitagorica. Il 55enne era intento a pulire con cura i preziosi echinodermi al fine di riempire dei vasetti che, con ogni probabilità, sarebbero poi stati venduti per trarne illecito profitto. Al fine di tutelare l’ecosistema marino, il prodotto ittico ancora vivo, a seguito di sequestro, è stato rigettato in mare. La pesca legale del riccio di mare è consentita solo nei limiti di 50 unità per persona, e al di fuori dei mesi di maggio e giugno, in cui permane il divieto assoluto di cattura.

 

 

 

 

Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".