Sei qui: HomeCRONACARandagismo, il Circolo ''Ibis'' di Crotone ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica: «Cosa fanno i Comuni?»

Randagismo, il Circolo ''Ibis'' di Crotone ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica: «Cosa fanno i Comuni?» In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Mercoledì, 22 Maggio 2019 17:09

girolamo parretta cane salvatoL’associazione “Odv circolo Ibis” di Crotone ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica pitagorica al fine di segnalare il ripetersi di casi di randagismo e relativo salvataggio di animali sul territorio provinciale che spesso richiedono un intervento coadiuvato dai Vigili del fuoco. Scrive il presidente Girolamo Parretta nella denuncia: «Tenuto conto di quanto stabilito dalla legge nazionale 281 del 1991 e dalla legge regionale in materia di prevenzione del randagismo, non ci è dato sapere quali sono le azioni messe in campo dalle Amministrazioni comunali e dall’Azienda sanitaria provinciale per monitorare e prevenire il fenomeno dell’abbandono e della proliferazione dei cani vaganti sul territorio della provincia di Crotone». Il presidente Parretta segnala che: «In riferimento a tale aspetto, negli ultimi due anni riceviamo continue e frequenti richieste di intervento per il salvataggio e il recupero di cani. Il nostro intervento è spesso coadiuvato dai Vigili del Fuoco. La maggior parte dei nostri interventi avviene nei paesi della provincia di Crotone e soprattutto nella zona attorno al Comune di Roccabernarda e Comuni limitrofi, dove si registra la presenza di un numero indeterminato di cani randagi». Il presidente del Circolo Ibis quindi sottolinea che è «difficile, per la nostra associazione, individuare le cause di questo problema che appare irrisolvibile nel solo meridione d’Italia, considerato che nel Centro-nord il fenomeno del randagismo non esiste, ovvero è tenuto sotto controllo». Il Circolo Ibis di Crotone ha quindi espresso formale querela nei confronti di «coloro che saranno individuati quali responsabili e di coloro che abbiano concorso o comunque favorito le loro condotte» e ha chiesto espressamente che «si proceda penalmente nei loro confronti per i reati che l’autorità giudiziaria vorrà ravvisare dai fatti esposti».

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".