Sei qui: HomeCRONACARocca di Neto, scoperto allevamento abusivo di cani: 14 esemplari di razze diverse detenuti in condizioni non adeguate

Rocca di Neto, scoperto allevamento abusivo di cani: 14 esemplari di razze diverse detenuti in condizioni non adeguate In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Martedì, 18 Giugno 2019 10:26

allevamento abusivo cani rocca di netoROCCA DI NETO - Un allevamento abusivo di cani, all'interno del quale erano detenuti in condizioni non adeguate 14 esemplari di diverse razze e due cuccioli, è stato scoperto a Rocca di Neto dai Carabinieri Forestali che hanno denunciato una persona con l'accusa di maltrattamento di animali, violazioni edilizie e deturpamento di bellezze naturali. I militari, durante un controllo del territorio, hanno individuato, in un'area di proprietà comunale, alcuni box in muratura coperti da lamiera all'interno dei quali erano detenuti gli animali, 10 maschi e 4 femmine, non tutti dotati di microchip identificativi, più i cuccioli. Con l'ausilio dei veterinari dell'Asp di Crotone è stata accertata la detenzione dei cani in condizioni non compatibili e con deiezioni smaltite in modo irregolare. Inoltre è emerso che i box erano stati edificati senza autorizzazione su un terreno concesso in fitto dal Comune, in un'area che si trova all'interno della Zona di protezione speciale Marchesato e fiume Neto.

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".