Sei qui: HomeCRONACAScagionati due cittadini siriani dall'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Scagionati due cittadini siriani dall'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Scritto da  Redazione Pubblicato in Cronaca Giovedì, 17 Settembre 2015 17:28

Il Tribunale di Crotone ha assolto due cittadini siriani accusati di essere due scafisti, accogliendo la tesi difensiva degli avvocati Marzia Lucente e Giovanni Ettore Sipoli.  Gli imputati sono quindi stati rimessi in stato di libertà. Si è celebrato oggi davanti al tribunale di Crotone riunito in sezione collegiale (D'Ambrosio presidente, Palmieri e Familiari a latere ) il processo a carico di due presunti scafisti: Mahmud R.A., di 34 anni e Alkenani M. di 26 anni, imputati per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Secondo l'accusa i due immigrati, di nazionalità siriana, avrebbero condotto dalla Turchia verso il territorio dello Stato italiano un'imbarcazione a vela bialbero di 30 metri denominata Daphne's, battente bandiera Usa. A bordo del natante c'erano 135 extracomunitari. I due erano stati tratti in arresto lo scorso 14 luglio e, nelle more del procedimento, A.M (che avrebbe tentato più volte di suicidarsi in carcere) è stato tradotto presso l'Opg "Barcellona Pozzo di Gotto". Secondo le ricostruzioni delle prime indagini, 5 migranti avrebbero individuato M.R. quale comandante del veliero e A.M. quale "aiutante" del comandante. Il collegio difensivo aveva chiesto per entrambi, però, che il processo fosse definito con il rito abbreviato condizionato all'esame di alcuni testimoni. In particolare, l'avvocato Sipoli, nella sua arringa difensiva, aveva chiesto l'assoluzione con formula piena, evidenziando innumerevoli contraddizioni in cui erao caduti i testi in sede dibattimentale. I testi, nel corso dell'udienza del 23 luglio scorso avevano negato di avere dichiarato alla Polizia giudiziaria quanto riportato poi nei verbali acquisiti dal Tribunale. I medesimi testi hanno fornito una ricostruzione dei fatti poco credibile che ha portato il Tribunale ad accogliere la tesi difensiva, assolvendo i due siriani e rimettendoli in libertà.

 

 

 

 

 

 

balestrieri gif

------------

effemme box 300x250------------

archivio storico crotone

------------

gabbiano box 300x250

 

bonus pubblicità 2018 laprovinciakr verticale 1

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXV Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".