Sei qui: HomeCRONACASecondo sbarco in nemmeno tre giorni: 211 i migranti approdati a Crotone, fra loro 5 minori

Secondo sbarco in nemmeno tre giorni: 211 i migranti approdati a Crotone, fra loro 5 minori

Scritto da  Redazione Pubblicato in Cronaca Martedì, 05 Maggio 2015 11:47

Si sono concluse nel porto di Crotone le operazioni di sbarco dei migranti giunti a bordo di un rimorchiatore dopo essere stati trasbordati dalla petroliera panamense "Prince I" che li ha soccorsi nel Canale di Sicilia mentre si trovavano su due gommoni [LEGGI ARTICOLO]. Cinque persone sono state ricoverate in ospedale, tre per le ustioni provocate dallo scarico dei motori del gommone e due donne in stato di gravidanza. Dei 211 migranti (190 uomini e 21 donne delle quali quattro incinte), cento verranno portati a Bologna. I minori, 23 in tutto, sono stati affidati, invece, alla Croce rossa che li sistemerà provvisoriamente all'interno di una palestra cittadina, mentre il resto del gruppo è stato condotto nel Centro di accoglienza di Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto (Crotone). Tutti i migranti sono apparsi molto stanchi e provati per il lungo viaggio compiuto in mare. All'arrivo in porto sono stati accolti dal dispositivo di accoglienza coordinato dalla Prefettura di Crotone, visitati e rifocillati.

 

 

 

 

 

 

Ultima modifica il Martedì, 05 Maggio 2015 11:59

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".