fbpx
Martedì, 16 Luglio 2024

CRONACA NEWS

Sentenza Consiglio di Stato per rimozione tetti in amianto su ex mercati generali

Posted On Giovedì, 03 Febbraio 2022 15:32 Scritto da Redazione

Le società Ciliberto Spa e Aligest Srl dovranno rimuovere l’amianto degradato dai tetti dei magazzini siti in località Vescovatello a Crotone (ex mercati generali). Lo ha stabilito la sentenza pronunciata quest’oggi dalla Quarta sezione del Consiglio di Stato che ha respinto il ricorso presentato dalla Ciliberto Spa avverso l’ordinanza del Commissario straordinario del Comune di Crotone (con le funzioni di sindaco) che intimava nel 2020 tale incombenza alle due società.

 

Il Consiglio di Stato ha così dato ragione al Comune di Crotone difeso dall’avvocato crotonese (ma iscritto al Foro di Roma), Alfonso Torchia. La Ciliberto Spa aveva infatti presentato ricorso al Tar della Calabria già nel 2020 subito dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza, adducendo la «violazione e falsa applicazione» delle normative e metodologie tecniche di applicazione delle norme relative alla cessazione dell'impiego dell'amianto; ma anche «illogicità e contraddittorietà» della motivazione, in quanto l’ordine di rimozione era stato impartito alla società nonostante l’Amministrazione comunale avesse accertato che essa non aveva il possesso dell’immobile.

Non fu dello stesso parere il Tribunale amministrativo della Calabria che, con sentenza in forma semplificata, aveva quindi respinto il ricorso e condannato la società ricorrente al pagamento delle spese nei confronti del Comune. Da qui l’appello presentato dai legali della Ciliberto Spa e il pronunciamento del Consiglio di Stato nel dicembre 2021 che aveva dichiarato inammissibile il ricorso, oltre che infondato nel merito.

Con la sentenza di oggi, si mette quindi un punto sulla controversia, respingendo definitivamente il ricorso e condannando la società alle spese del grado in favore del Comune di Crotone liquidate complessivamente in 6mila euro (oltre agli accessori di legge Iva, Cpa e rimborso spese forfettario al 15%).