Mercoledì, 03 Giugno 2020

CRONACA NEWS

CASTELSILANO – Si era allontanato da casa ma, durante un controllo sulla statale 107 nel territorio di Castelsilano, non è stato in grado di giustificare i motivi alla base dello spostamento: un uomo è stato arrestato e posto ai domiciliari dai poliziotti della Polizia Stradale di Crotone con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Pubblicato in Cronaca

Una pattuglia della sezione Polizia stradale di Crotone, nella serata del 18 novembre scorso, nel corso di servizi destinati al controllo sull’autotrasporto di merci, ha proceduta al fermo di un autoarticolato, condotto da C.R.

Durante la verifica delle dell’apparecchio cronotachigrafo e delle sue risultanze relative all’osservanza dei tempi di guida e di pausa, gli operatori hanno individuato un cofanetto metallico che, nella parte superiore, riportava la raffigurazione di una foglia di canapa indiana e, al cui interno, è stata accertata la presenza di tabacco mischiato con sostanza erbosa che, a seguito di esame qualitativo effettuato presso il Gabinetto provinciale di Polizia Scientifica della Questura di Crotone, è risultata essere un grammo di marijuana. Stante l’accertamento e la contestazione dell’articolo 75 del Testo unico sugli stupefacenti, la sostanza ed il suo contenitore sono stati sottoposti a sequestro amministrativo.

Sussistendo fondati motivi per ritenere uno stato di alterazione psicofisica, gli agenti hanno poi invitato il conducente a sottoporsi ad accertamenti medico/clinici ai sensi dell’art. 187 del codice della strada, ma il conducente ha rifiutato. A C.R., quindi, è stata ritirata la patente di guida per la successiva sospensione della validità da sei mesi a due anni e deferito all’Autorità giudiziaria per il connesso rifiuto a sottoporsi ad accertamenti clinici diretti a verificare l'assunzione di sostanze stupefacenti quale esplicita previsione normativa prevista dall’articolo 187, comma 8, del codice della strada. L’autoarticolato è stato affidato in conduzione ad altra persona.

Pubblicato in Cronaca

marijuana banconete coltelli mazza baseballLa Polizia Stradale di Crotone ha arrestato due giovani per detenzione ai fini di spaccio di marijuana. È accaduto nelle prime ore del 3 ottobre scorso, quando una pattuglia della sezione Polizia stradale di Crotone, diretta dal vicequestore aggiunto Antonio De Tommaso, nel corso di un normale servizio di vigilanza stradale, in località Passovecchio, ha proceduto al controllo di una autovettura Fiat Bravo, a bordo della quale viaggiavano G. B., di 22 anni, e C. C., di 20 anni, entrambi della provincia di Cosenza. Durante il controllo, il personale operante, grazie anche alla tenacia e all’intuito, ha rinvenuto una mazza da baseball, due coltelli a serramanico della lunghezza di 19 e 14 centimetri, nonché due involucri in cellophane contenenti, rispettivamente, 150 e 191 grammi di marijuana e la somma di 245 euro, suddivisa in banconote di diverso taglio, verosimilmente provento dell’attività illecita. In ragione di ciò, i due soggetti sono stati tratti in arresto poiché ritenuti responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e denunciati per il possesso delle armi e l’autovettura è stata posta sotto sequestro. Nel corso della successiva attività, personale della squadra di Polizia giudiziaria della sezione Polizia stradale di Crotone, unitamente a personale della Squadra Mobile della Questura, ha proceduto, inoltre, a perquisizioni presso le abitazioni dei due giovani che hanno consentito di rinvenire e sequestrare una pistola scacciacani.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

polizia volante notturna2Tre patenti ritirate nel decorso fine settimana a Crotone a seguito dei controlli effettuati dal personale della sezione di Polizia stradale e della Squadra Volanti della Questura. È stato attuato, infatti, il programma operativo denominato “Stragi del sabato sera” volto a contrastare i comportamenti di guida pericolosi e, in particolar modo, la conduzione di veicoli in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcool. L’attività si è concentrata lungo le arterie cittadine del capoluogo pitagorico, le quali, spesso, fanno registrare una sinistrosità maggiore rispetto alle grandi arterie e/o alle strade di grande comunicazione. Il bilancio del servizio è stato di: 32 persone controllate; 17 conducenti di veicoli sottoposti a controlli etilometrici; 2 conducenti denunciati all’A.G. per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche; 3 conducenti contravvenzionati ai sensi dell’art.186 del C.d.S. per alterazione da bevande alcoliche; 3 patenti di guida ritirate per violazione all’art. 186 C.d.S (guida in stato di ebbrezza alcoolica). I servizi continueranno per tutta la stagione estiva.
«Si rappresenta – informa la Polstrada – che l’articolo 186 del codice della strada prevede che i conducenti professionali (trasporto merci e persone) ed i neopatentati non possono assumere alcool prima di porsi alla guida di un veicolo dovendosi rilevare sempre un tasso alcoolico pari e mai superiore a 0,00 gr/l. (da 0,00 gr/l a 0,50 gr/l, sanzione amministrativa e decurtazione di punti 5 dalla patente di guida). La norma in esame, poi, oltre a vietare la guida in stato di alterazione psicofisica a seguito di assunzione di alcool, prevede tre fasce sanzionatorie in relazione ai tassi alcoolici rilevati (0,50/0,80 gr/l; 0.80/1,50 gr/l; superiore a 1,50 gr/l), la prima di carattere amministrativo, la seconda e la terza di carattere penale con conseguente deferimento all’Autorità Giudiziaria competente. In tutti i casi è previsto il ritiro della patente di guida da un minimo di mesi 3 al massimo di anni 2 e la decurtazione, comunque, di punti 10 dalla patente di guida».

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

polizia posto blocco controlliIntensificati i servizi di controllo dalla Polstrada di Crotone sulle grandi arterie Statali 106 e 107 nel corso della settimana appena trascorsa. «Sono stati predisposti – informa una nota – dei servizi mirati nel settore del trasporto alimentare, autotrasporto nazionale ed internazionale di persone e controllo uso delle cinture di sicurezza e uso del telefonino. Nella circostanza sono state impiegate 23 pattuglie, sono stati controllati 242 veicoli e 266 persone, sono state accertate 59 infrazioni al codice della strada cui è seguito l’avvio per le procedure di decurtazione di 124 punti dalle patenti di guida, sono state ritirate 2 carte di circolazione e 5 patente di guida. Sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria 2 conducenti per guida in stato di alterazione da bevande alcoliche (art. 186 del codice della strada) con il conseguente ritiro della patente di guida, sono stati controllati 36 conducenti con etilometro e/o precursori; 2 sono stati i veicoli sequestrati in quanto privi di copertura assicurativa. Per quanto attiene la materia di autotrasporto di merci, sono stati controllati 25 vettori sia sotto il profilo delle regolarità documentale, sia sotto il profilo della sicurezza dei trasporti con riferimento alle ore di guida e ai tempi di riposo dei conducenti. Sono state altresì contestate 13 infrazioni al codice della strada a carico di conducenti che non facevano uso delle prescritte cinture di sicurezza (art.172 C.d.S.). Nel corso dell’attività sono stati rilevati 2 incidenti stradali, a seguito dei quali sono stati registrati 7 feriti. I servizi in argomento proseguiranno anche nelle prossime settimane».

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

alcoltest«Nella serata di ieri - informa una nota -, nel corso di un normale servizio di vigilanza stradale, personale della Sezione di Polizia stradale di Crotone, percorrendo la Statale 106, (nei pressi del bivio di Cirò Marina), ha effettuato un controllo a un’autovettura condotta dal proprietario M. D. crotonese, di 43 anni, residente a Rocca di Neto. L’uomo ha subito manifestato sintomi che lasciavano presagire il fatto che avesse assunto bevande alcoliche, pertanto, è stato sottoposto, previo avviso di farsi assistere da un legale di fiducia, facoltà di cui non si è avvalso, ad accertamento qualitativo preliminare mediante apparecchio Alcoblow che dava esito positivo, in quanto emetteva luce rossa. Si è così proceduto all’accertamento quantitativo, con apparecchiatura Drager alcotest, in dotazione al Reparto e debitamente omologata e in regola con le prescritte revisioni. La prima prova ha dato quindi esito positivo, misurando un tasso alcolemico pari a 2,85 gr/l e positiva era anche la seconda prova effettuata circa 10 minuti dopo, con un tasso pari a 2,87gr/l. M. D. è stato pertanto deferito all’Autorità giudiziaria per il reato di “guida in stato di ebbrezza alcolica” (ex articolo 186 comma 2 lettera C), mentre il veicolo è stato sequestrato (ex articolo 213 Codice della strada): il sequestro è finalizzato alla confisca e affidato in custodia ad un deposito autorizzato. Si precisa altresì che da un sommario controllo effettuato sugli effetti personali e sull’autoveicolo, spontaneamente M. D. ha consegnato all’operatore di Polizia Stradale un pezzetto di una sostanza solida di colore marrone, dalle proprietà organolettiche, risultata essere sostanza stupefacente del tipo “hashish”, del peso di grammi 1,47 debitamente posta sotto sequestro. Detta sostanza veniva sequestrata e M. D. veniva segnalato al Sig. Prefetto, ex art. 75 D.P.R. 309/90, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti».

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3