Giovedì, 06 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

Si stanno registrando nevicate intense nella Sila cosentina, con precipitazioni più intense, in particolare, a San Giovanni in Fiore, Colosimi ed Acri.

Pubblicato in Cronaca

Sta nevicando sulle vette più alte della Sila dove si sono accumulati un paio di centimetri di neve. Da questo pomeriggio, con l'arrivo di aria artica, imbiancato anche il noto centro turistico di Camigliatello Silano.

Pubblicato in Cronaca

rifiuti sila cotroneiCOTRONEI – Nella giornata odierna il Comune ha provveduto a nuova bonifica in Sila, dove ignoti hanno abbandonato rifiuti di vario genere, materiale risultato dalla potatura di giardini. È quanto reso noto dall’assessore all’Ambiente Vincenzo Girimonte il quale rende noto: «Siamo convinti che tutti, indistintamente, possiamo fare molto di più di quello che stiamo facendo. Possiamo contribuire a non rendere vano l‘impegno di quanti si sforzano, perché comprendiamo che per alcuni possa essere uno sforzo modificare le proprie abitudini, di conferire i rifiuti nel corretto modo. Senza deturpare l’ambiente. Senza abbandonare rifiuti per strada. Confidiamo nelle autorità competenti e nel lavoro che stanno mettendo in atto. È delle ultime ore la notizia che le forze dell’ordine hanno sorpreso e sanzionato persone intente ad abbandonare rifiuti sul territorio. All’attività di controllo e repressione verso questo tipo di fenomeni – aggiunge – ci piacerebbe che ci fosse una risposta spontanea e positiva della comunità rispetto ad un percorso che non può che giovare all’immagine della città. Di certo meno polemiche e più collaborazione. L’assessore ricorda che è disponibile sul sito istituzionale del Comune di Cotronei, servizio di prenotazione del ritiro degli ingombranti. Basta indicare il nome ed il cognome, l’indirizzo ed i contatti telefonici e in quale fascia di orario del martedì, giorno di ritiro, si preferisce essere raggiunti».

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

mountain bike white silaStoria più bella non poteva esserci per la prima edizione della White top Sila gran fondo di mountain bike che si è corsa domenica nella Sila Piccola fra le province di Crotone e Catanzaro. A trionfare nel percorso dedicato agli uomini e su quello dedicato alle donne, infatti, sono stati marito e moglie. Italo Carnavale del Paola team bike ha battuto tutti sul percorso più lungo e maggiore dislivello, insomma quello più impegnativo. Ha percorso il tracciato in due ore quarantacinque minuti e ventisei secondi, sua moglie invece Iole Molinaro sempre del Paola team bike ha percorso più velocemente delle altre concorrenti il percorso dedicato alle donne ed ha impiegato due ore e dieci minuti netti. Bottino ricco dunque per i due coniugi che hanno fatto man bassa dei titoli con ampissimo merito però. Senza alcun dubbio sono stati i più bravi, vittorie meritate, meritatissime. Ad aggiudicarsi la gara del percorso più breve e con meno dislivello è stato Salvatore Acquaviva del Mountain bike club Vittoria.

 

mountain bike silaHa fatto segnare un tempo di due ore sette minuti e cinquantatre secondi. Anche in questo caso la vittoria è stata meritata. La vittoria più bella però è stata quella dell'associazione sportiva dilettantistica Myskellos team bike che ha organizzato l'evento. Oltre trecentocinquanta bikers non solo provenienti da tutta la Calabria, ma anche da Sicilia, Campania, Basilicata e Puglia, insomma da tutto il meridione. Organizzazione perfetta, accoglienza fantastica, percorsi difficili ma ben studiati in uno scenario mozzafiato. Partenza da Villaggio Palumbo nel comune di Cotronei (provincia di Crotone), poi i partecipanti hanno avuto la possibilità di ammirare le bellezze della montagna calabrese perché il percorso ha toccato la maggior parte dei posti più suggestivi. Inoltre i Myskellos hanno dato la possibilità a tutti di toccare con mano, anzi di gustare la parte migliore, la parte più buona della cucina crotonese. Insomma sfida vinta l'evento ha lasciato tutti soddisfatti bikers, accompagnatori, albergatori e soprattutto i componenti della Myskellos che nonostante la stanchezza possono godersi l'ennesima sfida vinta. Parlare di un prossimo evento già il prossimo anno? Ancora non è tempo di pensarci, ancora c'è da smaltire la stanchezza e finire di risistemare tutto, la risposta però appare scontata...

 

 

 

Pubblicato in Sport

Poteva finire male una innocente escursione domenicale di tre crotonesi alla ricerca di funghi nelle montagne della Sila. I tre giovani, tutti trentenni, dopo aver lasciato la propria autovettura in località “Casa Pasquale” del Comune di Cotronei, si erano addentrati nei fitti boschi della zona alla ricerca di funghi, perdendo la via del ritorno, anche a causa delle pessime condizioni del tempo che limitavano fortemente la visibilità. Da qui una richiesta di soccorso giunta alla centrale operativa del Comando provinciale Carabinieri di Crotone, tramite il numero di emergenza 112. I militari della centrale operativa a quel punto hanno prontamente attivato i soccorsi, mobilitando alcune pattuglie in zona, comprese quelle del Corpo forestale dello Stato. Al responsabile della centrale operativa, il maresciallo Antonino Di Marco, invece è toccato calmare i ragazzi, far spegnere i cellulari a due di loro (per massimizzare la durata delle batterie) e condurli con le sue indicazioni nei pressi dell’abitato. Grazie ai consigli forniti dalla centrale operativa, i giovani hanno imboccato una strada sterrata, dove hanno incontrato un allevatore che ha indicato loro la via per raggiungere l’autovettura. I tre malcapitati, solo un po’ stanchi e sporchi di fango, hanno fatto rientro presso le proprie case nel tardo pomeriggio.

Pubblicato in Cronaca

È stato approvato dal Consiglio direttivo della Commissione nazionale Unesco il dossier relativo alla candidatura del Parco nazionale della Sila a Patrimonio mondiale dell'umanità. Il prossimo passaggio è l'esame a livello internazionale del Comitato di Parigi. «Siamo di fronte - ha detto Sonia Ferrari, commissario straordinario dell'Ente parco - ad una notizia che conferma lo straordinario valore delle risorse naturalistiche e paesaggistiche dell'altopiano silano, ora formalmente riconosciuto. Questa candidatura è un momento importante del processo di promozione e di rilancio che abbiamo intrapreso da tempo e che sta iniziando a dare buoni risultati in termini di notorietà, immagine e presenze turistiche». L'iter ha avuto inizio nel 2012, quando il Parco, dopo aver avviato un lungo processo di identificazione dei valori scientifici del territorio ha ottenuto da parte del ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare l'inserimento nella "Tentative list" nazionale.

 

 

 

Pubblicato in In primo piano
Pagina 1 di 2