fbpx
Giovedì, 25 Luglio 2024

CRONACA NEWS

CIRÒ MARINA La Polizia locale di Cirò Marina ha tratto in arresto un diciottenne con l'accusa tentato omicidio aggravato. Durante la tradizionale fiera che si tiene nei giorni della festa del santo patrono, San Cataldo, una lite tra commercianti ambulanti è degenerata fino a sfociare in un arresto. Oggetto del contendere un posteggio.

 

Pubblicato in Cronaca

«Corre l'obbligo in riferimento all'Ordinanza sindacale che prevede il divieto della vendita ambulante in determinate aree cittadine di fare alcune precisazioni». È quanto premette in una nota stampa l'assessore alle Attività produttive del Comune di Crotone, Natale Filiberto.

Pubblicato in Attualita'

I box di piazzale Nettuno sono quasi tutti inutilizzati da quando sono stati ultimati (2010). Potrebbero essere occupati dagli ambulanti sparsi per la città, destinatari della recente ordinanza del sindaco di Crotone Enzo Voce?

Pubblicato in Attualita'

«È costante il controllo del territorio – informa una nota del Comune di Crotone – da parte degli uomini del Comando di Polizia locale coordinati dal comandante Francesco Iorno». Tale attività è svolta di concerto con gli agenti della Questura con cui è stato predisposto un programma di intervento settimanale sul contenimento del fenomeno.

Pubblicato in Cronaca

Crotone è un enorme mercato ortofrutticolo: bisogna contrastare i venditori abusivi. È quanto scrive il giornalista Rodolfo Bava all’assessore Luca Bossi e, per conoscenza, al sindaco, Vincenzo Voce, e ai funzionari dell’Asp di Crotone.

Pubblicato in Attualita'

È notizia dello scorso 15 ottobre che il Comune di Crotone, attraverso una determina dirigenziale, ha provveduto alla revoca della concessione per 26 affidatari dei box loro assegnati presso il mercato denominato “Galleria Nettuno” per morosità dal 2015. L’area mercatale è nel pieno centro della città tra via Regina Margherita e piazza Pitagora. Eppure da quando è stato realizzato con box e parcheggi auto è ancora inutilizzato. Il mercato era sorto per consentire lo spostamento delle piccole attività commerciali situati a ridosso di via Tellini. Una sistemazione, quest’ultima, che era stata adottata negli anni successivi al Dopoguerra. Le cosiddette bancarelle per decenni hanno rappresentato il “mercatino rionale” dell’abbigliamento per la classe meno abbiente. Un’attività commerciale che ha dato lavoro a decine di famiglie. Il riordino urbanistico della città ne ha poi decretato lo smantellamento per ridare più visibilità alle mura del castello di Carlo V. Una giusta decisione. Per favorire, al contempo, la continuità commerciale di chi aveva una bancarella lungo quella via è stato realizzato il mercato di piazza Nettuno con i relativi box. Oggi questo mercato non è funzionante, i box hanno la saracinesca abbassata e il Comune non ha introitato il dovuto per quanto concerne il fitto. Alla base di tutto ciò è intervenuta la crisi economica e quindi commerciale che sta mettendo in ginocchio Crotone e l’intero territorio. Da qui la proposta: non sarebbe il caso, da parte dell’amministrazione comunale, di utilizzare questi box concedendoli in fitto agli ambulanti extracomunitari in regola con la residenza e licenza commerciale. Una decisione che rimpinguerebbe le casse vuote del Comune e che toglierebbe dalla strada tutte quelle bancarelle che gli extracomunitari portano in giro per le strade principale della città. Niente più spazio sotto i portici occupato, o lungomare intasato dagli ambulanti. Una decisione, qualora si realizzasse, che metterebbe l’Amministrazione comunale di Crotone (città tra le più tolleranti e antirazziste) all’attenzione nazionale per come si pone in positivo anche nei confronti degli immigrati che vogliono fare attività commerciale in piena regola.

Pubblicato in In primo piano
Pagina 1 di 2