Giovedì, 04 Giugno 2020

CRONACA NEWS

Egregia redazione,

chi le scrive è la “Nemo” Società Cooperativa, formata da giovani della frazione di Le Castella del Comune di Isola di Capo Rizzuto che stanno cercando di costruirsi un futuro nel campo turistico o meglio stavano cercando.

Ma veniamo al punto. La Cooperativa è stata costituita nel mese di marzo 2019, con l’intento di predisporre la nostra idea ed essere pronti per la stagione estiva 2019. Appena formata la Cooperativa ci siamo guardati intorno per capire cosa mancava nel nostro territorio cioè Isola di Capo Rizzuto, che potesse ampliare l’offerta turistica anche alla luce della chiusura del castello aragonese di Le Castella. Così armati di tanta buona volontà, dei pochi risparmi che avevamo, di un prestito in banca e di tanti altri debiti, abbiamo deciso di aprire un acquario nella prestigiosa località turistica di Le Castella. Ebbene armati sempre della stessa volontà ed entusiasmo ci siamo messi subito a lavoro  per realizzare il progetto in questione. L’idea dell’Acquario ha da sempre appassionato i soci della Cooperativa, in quanto amanti del mare, rimasti delusi dalla chiusura dell’Acquario di Capo Rizzuto ormai da 5 anni.

L’intento dei Soci era quello di offrire una proposta turistica d’eccellenza che potesse soddisfare i tanti turisti che avrebbero frequentato il nostro territorio. Abbiamo pensato di implementare la visita all’Acquario con la fornitura di pacchetti turistici e di educazione ambientale con laboratori didattici per  le scolaresche. Non ci sbagliavamo, l’apertura e l’avvio se pur al primo anno di attività è stato un successo, abbiamo fatto una discreta campagna scolastica nonostante avessimo aperto il 25 Maggio 2019 e una discreta stagione estiva nonostante il calo di turisti che ha avuto la nostra Regione proprio nello scorso anno (-40%).

Teniamo a precisare che l’intero investimento della struttura è stato completamente effettuato con risorse proprie dei rispettivi Soci della cooperativa, senza alcun contributo di Enti Pubblici (nemmeno il bonus da 600 euro dato dal Governo). Nel complesso però vogliamo esprimere le nostre soddisfazioni per la gestione del primo anno di attività, per l’entusiasmo che mostravano i visitatori, per i complimenti alla struttura ed al personale, alla location direttamente sulla scogliera antistante il Porto di Le Castella e per le tantissime recensioni positive che lasciavano i visitatori e che potrete comunque  trovare nei più famosi motori di ricerca del web.

Ebbene, vogliamo portare alla vostra attenzione ed a quella dei tanti lettori la nostra situazione attuale. Quest’anno sarebbe stato per noi, l’anno in cui raccogliere i frutti di tanti sacrifici, ma siamo stati travolti (come il mondo intero) dal mostro chiamato Covid-19, che nessuno ovviamente aveva previsto tantomeno noi. Per tale ragione con Dpcm 4 marzo 2020 è stata prevista la sospensione di attività didattiche, smart working agevolato e nuove raccomandazioni, con l'obiettivo di contenere l’epidemia da Covid-19. Sono state sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonchè gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di  carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se  svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali,  a  titolo  d'esempio, grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole  di  ballo,  sale  giochi, sale scommesse e sale bingo,  discoteche  e  locali  assimilati.

Nei predetti luoghi e' sospesa ogni attività. Resteranno chiusi i musei e gli altri istituti e luoghi della cultura di cui all'art. 101 del  codice dei  beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42. Sospesi i viaggi d’istruzione, iniziative di scambio o gemellaggio, le  visite  guidate  e  le  uscite  didattiche  comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni  ordine e grado. La nostra struttura non viene considerata come attività che genera beni di prima necessità, per cui rientra tra le strutture che devono rimanere chiusi.

Vi informiamo inoltre che la struttura è chiusa dal mese di ottobre 2019, in quanto ha necessitato di interventi di manutenzione urgenti ed indispensabili per essere pronti ad affrontare la campagna delle gite scolastiche da effettuarsi in questo preciso periodo. Tale situazione ha comportato oltre a tutta una serie di costi che la Coop. ha dovuto subire per effettuare tali lavori, a farsi carico di tutte le altre spese vive che ci sono per mandare avanti un’azienda, pagare mensilmente le spese di corrente elettrica che ammontano mediamente a circa 1.700/1.900 euro. Tutto ciò tenendo conto che la struttura è stata chiusa pertanto non abbiamo avuto alcun introito.  

A tal proposito giusto a titolo informativo, vi rendiamo noto che a causa del contagio e per via dei decreti sopra citati abbiamo subìto (giustamente) le disdette di tutte le gite scolastiche che avevamo prenotato, quindi andando a perdere tutto il lavoro e l’investimento pubblicitario e di programmazione che avevamo fatto durante l’anno. Ebbene, con tanto rammarico e delusione, dobbiamo prendere atto che ad oggi ci risultano solo tante spese a cui far fronte, scadenze per titoli emessi e gestione quotidiana di una struttura che deve essere curata e manutenuta giornalmente per garantire la sopravvivenza degli animali vivi.

La struttura, come chiaramente detto risulta chiusa pertanto senza alcuna possibilità di avere introiti, una stagione turistica incerta anzi quasi nulla per via di tutte le restrizioni di cui abbiamo ampliamente parlato. Appunto per questo non ci ritroviamo più nelle condizioni di poter far fronte a tutte le spese sopra citate, pertanto, in mancanza di aiuti regionali, del governo centrale e degli Enti locali, pieni di amarezza e di tanta difficoltà sociale che ha colpito tutti i soci della cooperativa, ci troveremo costretti da qui a pochi giorni a spegnere tutto e a chiudere la struttura.

 

Pubblicato in Attualita'

Nella mattinata odierna ha preso l'avvio la manifestazione promossa dalla delegazione di Le Castella di Confcommercio al fine di sensibilizzare le Istituzioni sulle problematiche del territorio e le richieste di sostegno per la ripresa delle attività.

Pubblicato in In primo piano

«A partire da martedì 12 maggio prossimo – informa una nota – la delegazione di Le Castella di Confcommercio darà inizio ad una manifestazione per sensibilizzare le istituzioni rispetto alle richieste degli operatori economici, stremati dalla crisi economica in atto e senza speranze per il futuro». «Dal 12 al 14 maggio – rende noto il comunicato –, dalle 10 alle 13, avrà luogo la manifestazione, che si svolgerà nel rispetto della normativa anti-Covid».

Pubblicato in In primo piano

«Stagione estiva compromessa, si intervenga con aiuti concreti». Così il presidente di Confcommercio Calabria centrale (delegazione di le Castella) di Francesca Costantino.

Pubblicato in In primo piano

«Cari concittadini, è il vostro sindaco che vi parla, ho il dovere di informarvi personalmente che, purtroppo, abbiamo un caso positivo al Covid19 anche nel nostro territorio».

Pubblicato in In primo piano

Il presidente della Camera di Commercio di Crotone, Alfio Pugliese, interviene in merito al protrarsi della chiusura del castello di Carlo V, la fortezza della città pitagorica risalente al IX secolo d.C. e del castello Aragonese di Le Castella, per i quali persiste, anche se per motivazioni differenti, lo stato di chiusura al pubblico.

Pubblicato in In primo piano
Pagina 1 di 8