Mercoledì, 23 Settembre 2020

CRONACA NEWS

curto antonio giuseppePETILIA POLICASTRO - Padre e figlio arrestati perché trovati in possesso di droga ed armi. Nel corso della scorsa nottata, i Carabinieri del Nucleo Operativo dei Carabinieri di Petilia Policastro hanno tratto in arresto Curto Antonio, di 42 anni, e suo figlio Curto Giuseppe, di 23, entrambi petilini.
I militari si erano insospettiti nei giorni scorsi dai movimenti dei due e hanno messo in atto un servizio di pedinamento e di osservazione che, nella giornata di ieri, li ha portati sorprenderlinei pressi di un fondo agricolo (poi risultato essere di proprietà degli arrestati). Appostatisi nelle campagne adiacenti, hanno visto padre e figlio innaffiare una piantagione di circa 100 piante dimarijuana, dell’altezza tra i 40 e i 45 centimetri. Nella tarda serata, quindi, i militari hanno bloccato i due e, contestualmente, hanno effettuato un’accurata perquisizione all’interno di un fabbricato utilizzato a ricovero per attrezzi insistente sulla loro proprietà.

 

armi marijuanaIn un intercapedine del manufatto, i militari hanno così rinvenuto tra i vari attrezzi da campagna anche delle armi, oltre che del munizionamento sia calibro 9, che 7,65, delle quali i due non riuscivano a fornire alcuna giustificazione. Da accurati accertamenti, è poi stato appurato che la pistola ed il fucile rinvenuti erano stati acquistati inizialmente come armi ad aria compressa, ma che poi, dopo essere state modificate, erano diventate a tutti gli effetti delle armi da sparo, capaci di utilizzare il munizionamento calibro 9 rinvenuto nell’intercapedine dell’immobile insieme alle armi. Allarmante la capacità dei soggetti di creare da un giocattolo una vera e propria arma da fuoco. I due arrestati, su disposizione del pm di turno, Luisiana Di Vittorio, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Crotone, in attesa che venga celebrata l’udienza di convalida dell’arresto. I due risponderanno di coltivazione di stupefacente e detenzione illegale di armi clandestine e munizionamento.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

marijuana papaniceUna piantagione di marijuana è stata scoperta e sequestrata dalla Guardia di finanza nelle campagne della frazione Papanice di Crotone. La coltivazione, con 50 piante dell'altezza media di un metro e mezzo, e con numerose ramificazioni, è stata individuata dall'elicottero del Reparto operativo aeronavale delle Fiamme Gialle di Vibo Valentia durante un servizio di perlustrazione nel territorio della provincia. La piantagione era stata ricavata in una zona molto impervia e caratterizzata da una fitta vegetazione, a ridosso di un rigagnolo di acqua sorgiva utilizzata per l'irrigazione. Al termine dell'operazione le piante, alcune della qualità "Cannabis indica" e altre della qualità "Skunk" sono state estirpate per la loro distruzione. Indagini sono in corso per risalire ai responsabili delle coltivazioni illecite.

 

 

Pubblicato in Cronaca

carabinieri roccabernardaCarabinieri di Petilia: controlli e perquisizioni lungo le strade dell' Alto Marchesato. Durante la mattinata odierna, nell'ambito del servizio focus 'ndrangheta, i militari della Compagnia di Petilia hanno setacciato i territori dei comuni di Mesoraca, Roccabernarda e Santa Severina. In particolare, i militari del Norm, coadiuvati da quelli delle Stazioni competenti per territorio, oltre che con l'ausilio di due unità cinofile (sia antidroga che antiesplosivo), hanno sottoposto a controllo 28 autoveicoli, 41 persone, hanno effettuato perquisizioni personali, veicolari e domiciliari. Nel corso del servizio sono stati elevati 3 verbali al codice della strada ed è stata rinvenuta della sostanza stupefacente per un totale di circa 38 grammi tra marijuana e hashish. In particolare, a Santa Severina, i militari, nel corso di una perquisizione domiciliare, dopo la segnalazione del cane Nito, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro circa 12 grammi di marijuana, oltre che una piantina di circa 0,5 metri della stessa sostanza, deferendo in stato di libertà C.F., di 41 anni. A Roccabernarda, a seguito di perquisizione veicolare e domiciliare, i militari hanno sottoposto a sequestro circa 11 grammi di stupefacente del tipo hashish, segnalando al prefetto di Crotone il detentore dello stupefacente, risultato poi essere un noto professionista locale. A Mesoraca, invece, i militari hanno rinvenuto, celato all'interno di un pneumatico abbandonato, sempre su segnalazione dell'unità cinofila antidroga, un involucro di carta stagnola con all'interno circa 15 grammi di marijuana. Il quantitativo sarebbe stato celato sulla pubblica via da un ignoto spacciatore al fine di eludere eventuali controlli presso la propria abitazione. Sono in corso accertamenti per risalire alla proprietà dello stupefacente.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

polizia marijuana2Nel pomeriggio di ieri, agenti della Squadra Volanti della Questura hanno tratto in arresto due pluripregiudicati con numerosi precedenti penali, V. D. di Crotone, cl. 89, sottoposto alla Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di Crotone e la convivente T.T., di Crotone, cl. 87, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Intorno alle ore 15.30 circa di ieri, gli operatori di Polizia stavano transitando lungo via G. Di Vittorio e hanno incrociato un'autovettura marca Fiat, modello Brava, condotta da V. D., soggetto noto agli operatori intervenuti. Gli agenti hanno deciso di intimare l'alt anche attraverso l'utilizzo dei segnali luminosi alla vettura che, nonostante tutto, ha preso ad allontanarsi repentinamente nel tentativo di eludere il controllo da parte della Volante della Polizia di Stato. Gli Agenti, dopo aver richiesto l'ausilio delle altre pattuglie in servizio di controllo del territorio, si sono dati all'inseguimento della Fiat Brava. Il conducente, per sfuggire alla Polizia, ha messo in serio pericolo l'incolumità di pedoni, automobilisti, nonché degli stessi operatori della Volante. La fuga del pregiudicato e della compagna è poi terminata lungo via G. Paolo II, a pochi metri dall'intersezione con via XXV Aprile, punto in cui le tre Volanti coinvolte nella ricerca hanno bloccavato la folle corsa del conducente. Gli Agenti intervenuti, a seguito di perquisizione personale sul posto, estesa al veicolo, hanno rinvenivuto, nascoste in diverse parti del corpo di V.D. e di T.T., due involucri di cellophane di colore bianco contenente complessivamente 27 grammi di marijuana, un bilancino di precisione intriso dei residui di sostanza stupefacente, nonché una consistente somma di danaro presunto provento dell'attività illecita. All'interno dell'auto è stata rinvenuta altra marijuana per un totale di 14 grammi circa, celata all'interno di un involucro di colore celeste, ed un ulteriore bilancino di precisione. V.D., alla guida del veicolo senza aver mai conseguito la patente, è stato, inoltre, deferito alla competente Autorità giudiziaria per violazione delle prescrizioni inerenti la Sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, nonchè per resistenza a pubblico ufficiale.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

marijuana santa severina2SANTA SEVERINA - I Carabinieri hanno scoperto 2,4 chilogrammi di marijuana custoditi in un casolare abbandonato. Il rinvenimento è avvenuto lunedì mattina. La sostanza, già essiccata, era ben nascosta in di un bidone da latte, all'interno di un casolare abbandonato tra gli uliveti dell'agro del comune di Santa Severina (KR), località "Budetto".

 

I Carabinieri della Compagnia di Petilia, attualmente comandata dal tenente Felice Bucalo, stanno infatti incentivando le attività di controllo del fenomeno anche nei territori che si direbbero meno battuti. L'attenzione degli investigatori è rivolta non solo ad identificare i soggetti che hanno nascosto la sostanza nel casolare, ma anche ad individuare le aree di vendita della marijuana nei paesi limitrofi.

 

 

Pubblicato in Cronaca

Gli agenti della Squadra Volanti della Questura di Crotone hanno tratto in arresto tale R.N.R., nato in Bulgaria, di 21 anni, in quanto resosi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nonché coltivazione di sostanza stupefacente. In particolare, intorno alle ore 22.30 di ieri, gli operatori di polizia hanno effettuato una perquisizione domiciliare all'interno dell'abitazione del cittadino bulgaro, sita in via Cutro. Nel corso della perquisizione gli agenti hanno rinvenuto 166 grammi circa di marijuana confezionata in due distinti involucri in cellophane trasparenti, nonché una piantina sempre di marijuana di piccole dimensioni contenuta in un bicchiere di plastica. (foto repertorio)

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 14 di 16