Giovedì, 06 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

neveL’Uoa (Unità organizzativa autonoma) della Protezione civile regionale diretta da Carlo Tansi ha diramato una nota, sulla base del bollettino di vigilanza meteorologica nazionale di oggi, 4 gennaio, e del preallerta telefonico pervenuto dal dipartimento nazionale della Protezione civile, di allerta che prevede – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta – a partire dalle prime ore di domani 5 gennaio, e per le successive 48 ore, intense nevicate sino a quote basse su tutto il territorio regionale. Le nevicate potranno essere particolarmente intense lungo il bordo ionico della regione dove potranno raggiungere il livello del mare.

 

neve crotoneNel comunicato della Protezione civile si legge: «In considerazione che gli eventi potranno interessare quote basse e comuni non usualmente abituati alla gestione di questa tipologia di eventi, in aggiunta alle indicazioni operate contenute nelle comunicazioni formali di allerta, s’invitano: i sindaci, in qualità di Autorità locali di protezione civile all’attivazione dei sistemi di protezione civile comunali ed ogni altra iniziativa, per limitare disagi connessi ai fenomeni attesi, e tra le varie attività di propria competenza, assicurare l’accesso ai mezzi di soccorso, a case di cura e/o strutture sanitarie, e ogni forma di assistenza a disabili o persone disagiate; le Amministrazioni provinciali e l’Anas a garantire gli interventi di manutenzione sulle strade di propria competenza; i gestori di servizi essenziali (rete elettrica, gas, telefoniche, ecc.) ad assicurare la funzionalità delle reti durante i suddetti eventi ed ogni altra iniziativa per ridurre eventuali disagi; i cittadini a mettersi in moto solo in casi strettamente necessari e, in tali casi, dotarsi comunque di catene o pneumatici da neve. Questa UOA comunica di aver già preallertato le sue sedi periferiche e le associazioni di volontariato dotate di mezzi idonei per eventuali assistenze a cittadini che si trovassero in difficoltà. Per assistenza ai cittadini si ricorda che è sempre è attivo (24 ore su 24, 7 giorni su 7) il numero verde della Sala Operativa Regionale di Protezione Civile 800.22.22.11. Per interventi di soccorso urgente e soccorso sanitario i cittadini dovranno invece far riferimento, rispettivamente, ai numeri verdi 115 e 118».

(Foto: Repertorio)

 

 

 

 

Salva

Pubblicato in Cronaca

trepido neve stradaTREPIDO' - Era ora! Finalmente sta cadendo la neve sui monti della Sila. A Trepidò e Villaggio Palumbo, gli operatori turistici iniziano a sperare e tengono le dita incorociate da questa notte, quando la neve ha cominciato a imbiancare il paesaggio. La "bianca signora" quest'anno si sta facendo desiderare. Unica consolazione è che anche Cortina, a Capodanno, quest'anno è rimasta a secco. Comunque una prima spruzzata di neve tra ieri e stamattina c'è stata sui monti della Sila crotonese e ha coperto di bianco gli alberi e le piste per un paio di centimetri. Non tanto da consentirne l'apertura e il funzionamento. Le previsioni però danno nevicate abbondanti tra stasera e questa notte. Nonostante i fiocchi scarseggino, tutte le strutture ricettive sono pronte ad accogliere i turisti che, si presume, si faranno vedere nella giornata di domani, sia pure per una breve passeggiata. Gli appassionati degli sport invernali stanno seguendo attentamente l'evolversi delle previsioni climatiche e il Palaghiaccio per il pattinaggio a Palumbo resta aperto anche domani. C'è chi ama anche soltanto la buona cucina dei numerosi ristoranti di Trepidò e del villaggio per assaporare le patate croccanti e i funghi porcini che non mancano mai. Le previsioni meteo dicono che a Villaggio Palumbo domani i cieli saranno molto nuvolosi o coperti con deboli nevicate fino al pomeriggio. Ampi rasserenamenti sono previsti in serata. Cadranno 6 centimetri di neve e, durante la giornata la temperatura massima sarà di -3°C, la minima di -9°C, lo zero termico si attesterà a 950 m. I venti saranno al mattino moderati e proverranno da Nord-Nordovest, al pomeriggio moderati e proverranno da Nord-Nordovest.

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

neve3Le previsioni dicono che la neve continuerà a cadere con questa intensità. Gli impianti attivi della Sila potranno quindi aprire i loro battenti nel weekend. I mezzi sono già al lavoro, per esempio, sulle piste del Villaggio Palumbo nel comune di Cotronei (foto). Al momento sono qui caduti tra i 20 e 30 centimetri di neve ed è già funzionante la pista panoramica. Anche su Camigliatello Silano (Spezzano - Cosenza) si registrano nevicate anche intense dal mattino, in graduale attenuazione dal pomeriggio, e sono previsti 25 centimetri di neve. A Lorica, oggi, sono previsti 27,5 centrimetri di neve. Intanto, nevica in Calabria su buona parte della strada statale 107 "Silana-Crotonese", lungo la quale l'Anas ha disposto delle chiusure provvisorie poi sbloccate. I disagi sono stati provocati da due mezzi che si sono posti di traverso, a causa delle precipitazioni nevose, nei neve4pressi del bivio di San Fili e nelle vicinanze di San Giovanni in Fiore in provincia di Cosenza. Nevica ancora più abbondantemente sulla Sila. L'Anas raccomanda agli automobilisti la prudenza nella guida e ricorda l'obbligo di catene a bordo o di pneumatici da neve. Sempre per la neve, infatti, è stata chiusa provvisoriamente al traffico, e riaperta dopo qualche ora, la statale 283 "delle Terme Luigiane" in corrispondenza del km 2,300 in località Scoglio Della Regina, nel comune di Acquappesa dove permangono dei rallentamenti. Al lavoro i mezzi sgombraneve e spargisale dell'Anas, impegnati per ripristinare al più presto la circolazione. Le precipitazioni nevose, che hanno fatto stamane la loro comparsa a Cosenza e Rende, interessano anche alcuni comuni della provincia posizionati al di sopra dei 300 metri sul livello del mare e, in particolare, San Marco Argentano, San Pietro in Guarano, San Basile, Carolei, Rogliano e Cerisano.

 

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano