Giovedì, 06 Agosto 2020

 

CRONACA NEWS

Nuovo sbarco su veliero registrato questo pomeriggio intorno alle 15.30 nel porto di Crotone. Si tratta di 54 migranti giunti a bordo di un’imbarcazione a vela intercettata da una motovedetta della Guardia di finanza al largo della costa crotonese e poi scortati nello scalo marittimo pitagorico.

Pubblicato in Cronaca

veliero le castella soccorso guardia costieraCinquantasei migranti, tutti curdi iracheni, che erano a bordo di un veliero lungo 12 metri, sono sbarcati nel porto di Crotone dopo essere stati intercettati e soccorsi da personale della Guardia costiera a qualche miglia da Le Castella, nel territorio del comune di Isola Capo Rizzuto. I migranti - 41 uomini, 7 donne e 8 minori - sono stati fatti trasbordare dal natante su una motovedetta che li ha condotti nel porto di Crotone dove la Prefettura ha allestito il dispositivo dell'accoglienza costituito dal Suem 118, della Polizia di Stato e dalla Croce Rossa italiana. Successivamente il gruppo di profughi è stato accompagnato nel Centro di accoglienza di Sant'Anna. Con quello di oggi, sono quattro gli sbarchi avvenuti in pochi giorni nel crotonese: 52 persone sono giunte a Le Castella il 3 settembre, 57 a Cirò Marina il 6 settembre, 39 intercettati al largo della coste italiane lunedì 9 settembre.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

veliero migranti pakistani guardia finanzaCinquantacinque migranti, tutti uomini di nazionalità pakistana, sono sbarcati questa mattina nel porto di Crotone. L'imbarcazione sulla quale hanno viaggiato, una barca a vela, è stata intercettata da una unità della Guardia di finanza nelle acque al largo della foce del fiume Neto, a nord di Crotone. I migranti sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza di Isola Capo Rizzuto con mezzi mezzi della Croce rossa italiana.

 

 

Pubblicato in Cronaca

elicottero barca migranti guardia costieraSono giunti nel porto di Crotone i migranti soccorsi in mare, questa mattina, mentre si trovavano a bordo di una barca a vela in balia delle onde. Le operazioni di soccorso sono state particolarmente complesse e sono state completate da una motovedetta della Guardia costiera e un elicottero giunto appositamente dalla Sicilia.

migranti veliero guardia costieraA bordo dell'imbarcazione, che ha rischiato di infrangersi contro gli scogli, c'erano 75 persone, tra le quali sette bambini, tutte in discrete condizioni di salute nonostante abbiano trascorso diverse ore nel mare in tempesta. Accertamenti sono in corso sulle altre due persone trovate a riva, dove sono giunte grazie al tender in dotazione alla barca a vela.

migranti veliero guardia costiera2Il sospetto e' che i due possano essere gli scafisti. Gli interventi di soccorso sono seguiti personalmente dal capo della Protezione civile Calabria, Carlo Tansi, insieme a personale delle associazioni di volontariato, della Guardia costiera e delle forze dell'ordine. Dopo essere stati trainati, a bassissima velocita', nel porto di Crotone, gli immigrati sono stati sottoposti agli accertamenti medici e alle operazioni di identificazione.

 

 

Pubblicato in Cronaca

veliero sbarco porto crotoneSono 71 i migranti sbarcati nel porto di Crotone da un veliero di 8 metri intercettata e soccorsa poco prima di mezzanotte da una motovedetta del Reparto navale della Guardia di Finanza. Due i presunti scafisti fermati. I migranti, tra cui otto donne e 15 bambini, tutti in condizioni giudicate buone, sono di nazionalita' curda e irachena e sarebbero partiti nei giorni scorsi dalle coste della Turchia. L'imbarcazione a causa del forte vento di scirocco era stata portata a circa un miglio e mezzo dalla costa all'altezza di Punta Alice nel territorio del comune di Ciro' Marina. I finanzieri una volta avvicinato il veliero sono saliti a bordo e l'hanno condotta in porto. I 71 migranti sono stati soccorsi da Croce Rossa e Misericordia e trasferiti per le operazioni di identificazione all'Hub regionale di Sant'Anna. A gestire le operazioni di sbarco, coordinate dalla Prefettura di Crotone, c'erano oltre alla Guardia di finanza anche Polizia di Stato e Capitaneria di Porto.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

veliero migranti guardia finanza crotoneUn'unita' navale della Guardia di Finanza di Crotone ha intercettato e fermato un veliero con a bordo 31 migranti irregolari, fermando 2 scafisti, uno ucraino ed uno azero. L'operazione, di cui e' stata data notizia stamane, risale ai giorni scorsi, quando un guardacoste ha intercettato un veliero carico di migranti. L'imbarcazione, proveniente dalla Turchia, battente bandiera tedesca e denominata "Svea", difficilmente sospettabile perche' mimetizzata tra il comune traffico da diporto, e' stata intercettata dai sistemi in dotazione alla Finanza quando si trovava al largo della costa crotonese. I finanzieri hanno quindi abbordato il veliero, su cui, oltre ai due uomini dell'equipaggio, c'erano 31 migranti irregolari tra cui 5 donne e 5 minori, tutti stipati sotto coperta in condizioni disumane.

veliero migranti guardia finanza crotone2Il veliero, preso in consegna dalle Fiamme Gialle, e' stato condotto nel porto di Crotone dove ad accogliere i migranti era gia' operativo il dispositivo deputato alle procedure di accoglienza che ha visti impegnati le varie forze di polizia, la Croce Rossa e personale del 118, sotto il coordinamento della locale prefettura. Contestualmente, gli uomini della Sezione Operativa Navale di Crotone, coadiuvati dai finanzieri del locale Comando Provinciale della Guardia di Finanza e dalla Squadra Mobile della Polizia di Stato di Crotone, hanno sottoposto a fermo gli scafisti per il reato di favoreggiamento aggravato all'immigrazione clandestina, avendo presumibilmente condotto i migranti dalla Turchia sino alle coste italiane a fronte di pagamento in denaro. I responsabili sono in carcere, mentre il veliero e' stato sottoposto a sequestro.

 

Il legale: «Un arresto convalidato e liberati gli altri due indagati».

L'intercetto del veliero e' avvenuto il 24 maggio scorso, ma e' stato reso noto solo oggi. Nel corso dell'udienza di convalida il gip ha convalidato l'arresto solo per il cittadino ucraino e non ha accolto la richiesta di misura cautelare avanzata dal pm, ordinando l'immediata scarcerazione dei due indagati. A renderlo noto e' stato il difensore del cittadino azero, l'avvocato Salvatore Perri, mentre l'altro straniero e' difeso dall'avvocato Salvatore Rossi.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 2