Sei qui: HomeCRONACAUn murales e un pannello raffiguante le "Madonna nera" sulla parete vandalizzata del Duomo

Un murales e un pannello raffiguante le "Madonna nera" sulla parete vandalizzata del Duomo

Scritto da  Pubblicato in Cronaca Martedì, 23 Febbraio 2016 17:00

centro storico fioreUn murales verrà realizzato dai ragazzi dell'istituto Pertini-Santoni sulla parete del Duomo che si trova all'ingresso del centro storico in via Lucifero. Su quella parete, frequentemente vandalizzata, i ragazzi del liceo artistico realizzeranno un murales il cui bozzetto è stato predisposto dall'alunna Giuliana Pugliano guidata dal proferssor Arcidiacono. Si tratta di una delle novità della seconda edizione del Concorso "Centro Storico in Fiore" promossa dallo stesso istituto cittadino e dal dal Comune di Crotone per abellire e valorizzare il centro storico attraverso addobbi floreali e arte. Altra novità dell'edizione 2016 sarà l'installazione da parte degli studenti (sempre sulle pareti del Duomo) del "muretto della creatività" dove saranno applicate mattonelle con disegni realizzati dagli stessi alunni. Un pannello riprodurrà l'effige della Madonna di Capocolonna, il cui prototipo è stato donato a Don Ezio Limina.

 

«L'edizione 2015 - rifersice una nota del comune - è stata un successo con la partecipazione di oltre sessanta cittadini residenti nel centro storico cittadino. È l'iniziativa "Centro Storico in Fiore" promossa dall'Istituto Pertini–Santoni e dal Comune di Crotone che, per la seconda edizione, si arricchisce di testimonial di eccezione: gli atleti rossoblù dell'F.C. Crotone. Il sostegno all'iniziativa - informa il comunicato - da parte degli uomini di mister Juric è arrivato in occasione del quarto appuntamento con "Un giorno per la nostra città", l'iniziativa della Lega Calcio Serie B che si tiene in contemporanea nelle ventidue città le cui squadre militano in serie "B" con il patrocino dell'Associazione nazionale comuni italiani (Anci), dell'Associazione italiana calciatori (Aic) e dell'Associazione italiana allenatori calcio (Aiac).

 

Il quarto incontro di questa stagione aveva come tema "l'educazione civica e la cultura: per migliorare il vivere civile e migliorare le proprie sensibilità". L'incontro di oggi, che si è tenuto presso la ex Chiesa sconsacrata di Santa Margherita, nel cuore del centro storico, è stata l'occasione per sottolineare la valenza del progetto. All'incontro con i giovani alunni hanno partecipato Andrea Barberis, Pol Garcia Tena e Manuel Nicoletti accompagnati dall'addetto stampa Luciano Ierardi. Per il Comune erano presenti l'assessore all'Urbanistica Sergio Contarino, l'assessore allo Sport Claudio Molè e la dirigente del settore Urbanistica Elisabetta Dominijanni. Numerosi gli alunni presenti accompagnati dal dirigente scolastico Vito Sanzo, dalla professoressa Caterina Cotroneo da cui è partita l'idea di Centro Storico in Fiore ed i professori Armando Arcidiacono, Alberto Curcio e Gigi Manfredi.

 

Il concorso - spiega la nota - è finalizzato all'abbellimento con decorazioni floreali di balconi, davanzali di abitazioni, nonché angoli e aiuole di cortili. Ai tre vincitori del concorso per lo spazio fiorito, che saranno selezionati dalla giuria tecnica e votati sulla pagina social "Centro Storico in Fiore", anche per quest'anno è previsto un premio consistente in un opera del maestro orafo Gerardo Sacco. Alla iniziativa - informa la nota - ci si può già iscrivere prenotandosi sulla pagina social del concorso che quest'anno si arricchisce di una novità importante: grazie alla sensibilità della Arcidiocesi di Crotone ed alla disponibilità della Basilica cattedrale, era presente all'incontro Don Ezio Limina, è stata messa a disposizione della creatività dei ragazzi la parete prospiciente il Duomo che si trova all'ingresso del centro storico in via Lucifero. Su quella parete, frequentemente vandalizzata, i ragazzi del liceo artistico realizzeranno un murales il cui bozzetto è stato predisposto dall'alunna Giuliana Pugliano guidata dal proferssor Arcidiacono.

 

Non è l'unica novità della seconda edizione del Concorso "Centro Storico in Fiore". I ragazzi dell'Istituto Pertini–Santoni installeranno su quelle pareti il "muretto della creatività" dove saranno applicate mattonelle con disegni realizzati dagli stessi alunni. Un pannello riprodurrà l'effige della Madonna di Capocolonna, il cui prototipo è stato donato a Don Ezio Limina. Alcune di queste opere sono state già presentate in anteprima nel corso dell'incontro con l'F.C. Crotone Calcio ed autografate dagli atleti, in particolare quelle decorate con un bellissimo squalo rossoblù stilizzato, simbolo della squadra. Saranno le prime ad essere applicate in quello che diventerà il "muretto della creatività" nel corso dell'iniziativa che si terrà il prossimo mese di maggio. In particolare le prime maioliche sono state decorate da Noemi Papandrea, Vanessa Veltri, Cristina Scopacasa, Antonio Sansalone e Francesco Rizzo mentre Noemi ha anche realizzato il bozzetto della Madonna di Capocolonna. Martina Ciconte ha illustrato nei dettagli l'iniziativa.

 

 

 

 

 

Redazione

Uffici e Redazione

88900 CROTONE (KR) - Via San Francesco, 6 Pal.8 - Tel. 0962.1920909

 

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio RossoBlu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

laprov-tv

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".