Cronaca https://www.laprovinciakr.it Mon, 25 Mar 2019 23:54:31 +0000 it-it Tragedia a Isola Capo Rizzuto: scoppia incendio in azienda di catering, un uomo perde la vita forse nel tentativo di domare l'incendio https://www.laprovinciakr.it/cronaca/tragedia-a-isola-capo-rizzuto-scoppia-incendio-in-azienda-di-catering-un-uomo-perde-la-vita-forse-nel-tentativo-di-domare-l-incendio https://www.laprovinciakr.it/cronaca/tragedia-a-isola-capo-rizzuto-scoppia-incendio-in-azienda-di-catering-un-uomo-perde-la-vita-forse-nel-tentativo-di-domare-l-incendio Tragedia a Isola Capo Rizzuto: scoppia incendio in azienda di catering, un uomo perde la vita forse nel tentativo di domare l'incendio

vigili fuoco incendio genericaEnnesima morte bianca nel Crotonese, questa sera a Isola Capo Rizzuto dove un operaio straniero di 49 anni ha perso la vita a seguito di un incendio scoppiato nell’azienda di catering il Quadrifoglio Catering Srl”, sita in località "Mazzotta", dove l'uomo svolgeva lavoro notturno come guardiano. Sul posto sono intervenuti Vigili del fuoco e carabiniere. L'unica cosa certa, al momento, è che deve essere scoppiato in tarda serata un incendio all’interno di alcuni locali dell’azienda (per cause ancora in via d’accertamento) che hanno spinto l’uomo a intervenire e, purtroppo, a trovare la morte. Non ancora chiare le cause del decesso sul quale è stata avviata la contestuale indagine.

 

 

 

 

]]>
redazione@laprovinciakr.it (Redazione) Cronaca Mon, 25 Mar 2019 22:27:18 +0000
Sequestrato locale notturno sul lungomare di via Cristoforo Colombo per apertura abusiva al pubblico: denunciato il 33enne titolare https://www.laprovinciakr.it/cronaca/sequestrato-locale-notturno-sul-lungomare-di-via-cristoforo-colombo-per-apertura-abusiva-al-pubblico-denunciato-il-33enne-titolare https://www.laprovinciakr.it/cronaca/sequestrato-locale-notturno-sul-lungomare-di-via-cristoforo-colombo-per-apertura-abusiva-al-pubblico-denunciato-il-33enne-titolare Sequestrato locale notturno sul lungomare di via Cristoforo Colombo per apertura abusiva al pubblico: denunciato il 33enne titolare

discotecaSequestrata un’attività a Crotone per aver aperto abusivamente al pubblico senza le necessarie autorizzazioni. È accaduto nella prima mattinata di domenica (24 marzo scorso), quando personale della squadra di Polizia amministrativa della Questura di Crotone, unitamente a personale dell’Ufficio di gabinetto, ha eseguito un controllo amministrativo presso un’attività per la somministrazione di alimenti e bevande ed intrattenimento musicale ubicata in via Cristoforo Colombo. La Polizia ha così riscontrato come all’interno dell’attività si stava tenendo una serata di intrattenimento musicale non autorizzata.
All’interno del locale risultavano essere presenti circa 100 avventori che, previo il pagamento di una somma in contanti pari a 10 euro, avevano diritto anche ad una consumazione al bar interno. Da successivi accertamenti è emerso che l’attività era sprovvista della licenza di agibilità dei locali. Pertanto il titolare dell’attività commerciale, R. A., crotonese, di 33 anni, è stato deferito all’Autorità giudiziaria per i reati di apertura abusiva di luogo pubblico. La polizia ha inoltre proceduto al sequestro penale dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande e di intrattenimento musicale e di quanto in esso contenuto. Sono tuttora al vaglio le posizioni amministrative dei soggetti presenti ai varchi esterni del locale, per i quali la normativa attuale prevede l’iscrizione nel previsto registro prefettizio.

 

 

 

 

]]>
redazione@laprovinciakr.it (Redazione) Cronaca Mon, 25 Mar 2019 11:02:20 +0000
Polizia scopre a Le Castella abitazione utilizzata per la produzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti: arrestato 33enne crotonese https://www.laprovinciakr.it/cronaca/polizia-scopre-a-le-castella-abitazione-utilizzata-per-la-produzione-e-lo-spaccio-di-sostanze-stupefacenti-arrestato-33enne-crotonese https://www.laprovinciakr.it/cronaca/polizia-scopre-a-le-castella-abitazione-utilizzata-per-la-produzione-e-lo-spaccio-di-sostanze-stupefacenti-arrestato-33enne-crotonese Polizia scopre a Le Castella abitazione utilizzata per la produzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti: arrestato 33enne crotonese

polizia volante notturna2La Polizia di Stato ha scoperto a Isola di Capo Rizzuto un’abitazione utilizzata per la produzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti hanno arrestato un 33enne crotonese sorpreso nell’attività di spaccio. È accaduto nella tarda serata di sabato 23 marzo scorso, quando personale della squadra Mobile congiuntamente a personale della Unità cinofila della Questura di Vibo Valentia, nell’ambito delle consuete attività finalizzate alla repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo e nei comuni della provincia, ha effettuato un accurato servizio di osservazione nel centro abitato di località Le Castella di Isola di Capo Rizzuto (KR), dove è stata segnalata una frequente attività di spaccio di sostanza stupefacente.
Nel corso del servizio il personale operante ha avuto modo di notare, da parte di un soggetto già noto alle Forze dell’ordine, una serie di movimenti e spostamenti che, per tempistiche e modalità, potevano, in effetti, essere ascrivibili a una condotta di spaccio di droga. I poliziotti hanno pertanto deciso di intervenire per effettuare un controllo sull’uomo, il quale, alla vista degli agenti ha cercato di disfarsi di un involucro di cellophane di colore bianco, contenente cocaina, subito recuperato.
Alla luce di quanto accaduto per strada, il personale della Squadra Mobile con l’ausilio delle unità cinofile hanno effettuato una perquisizione personale e domiciliare presso l’abitazione del fermato che comunque non ha dato alcun riscontro all’attività investigativa. Tuttavia, terminata tale operazione, il cane antidroga ha manifestato chiari segni di agitazione per la presenza di sostanze stupefacenti in direzione della porta di ingresso dell’appartamento posto sul medesimo pianerottolo dell’abitazione del fermato, al momento non abitato, ma le cui chiavi erano nella disponibilità di quest’ultimo.
La seconda perquisizione ha consentito il rinvenimento ed il sequestro di una busta di plastica di colore bianco contenente sostanza stupefacente del tipo marijuana del peso di 83,9 grammi, 4 involucri di cellophane termosaldati contenenti sostanza stupefacente presumibilmente del tipo cocaina, un bilancino elettronico di precisione perfettamente funzionante, intriso di residui di sostanza stupefacente e delle bustine per il confezionamento, oltre ad una confezione di bicarbonato di sodio, presumibilmente utilizzato come sostanza da taglio.
Il fermato M.F., crotonese, di 33 anni, è stato tratto in arresto e su disposizione della locale Autorità giudiziaria sottoposto al regime degli arresti domiciliari, presso la propria abitazione.

 

 

 

 

]]>
redazione@laprovinciakr.it (Redazione) Cronaca Mon, 25 Mar 2019 10:50:57 +0000
Rissa sul lungomare di Crotone nel weekend: agente in prova della Polizia blocca tunisino di 25 anni in evidente stato confusionale https://www.laprovinciakr.it/cronaca/rissa-sul-lungomare-di-crotone-nel-weekend-agente-in-prova-della-polizia-blocca-tunisino-di-25-anni-in-evidente-stato-confusionale https://www.laprovinciakr.it/cronaca/rissa-sul-lungomare-di-crotone-nel-weekend-agente-in-prova-della-polizia-blocca-tunisino-di-25-anni-in-evidente-stato-confusionale Rissa sul lungomare di Crotone nel weekend: agente in prova della Polizia blocca tunisino di 25 anni in evidente stato confusionale

polizia volante notturnaWeekend di interventi per la Polizia di Stato a Crotone. «Nella nottata tra sabato e domenica scorsi (24 marzo) – informa una nota della Questura –, il lungomare cittadino di viale Antonio Gramsci è stato teatro di una rissa. Le Volanti, allertate tramite servizio “113”, sono intervenute sul posto dove una agente della Polizia di Stato, “libera dal servizio”, attualmente operativa presso la sottosezione Polizia autostradale di seriate (Bg), aveva bloccato un cittadino tunisino, classe di 25 anni, in evidente stato confusionale che, poco prima, aveva avuto dei diverbi con altre persone e nel corso delle concitate fasi avrebbe anche pronunciato la frase “Allah”. Considerata la gravità dei fatti l’agente “in prova” ha allertato la Centrale operativa che ha provveduto a inviare sul posto due equipaggi e, nel contempo, è riuscita a bloccare il cittadino straniero fino all’arrivo delle Volanti. L’Agente, peraltro originaria di Crotone, oltre a dare prova di capacità professionali, riuscendo a bloccare da sola lo straniero, ha dimostrato, un alto senso civico nell’intervenire in un contesto in cui occorre dare fiducia alle istituzioni ed agli interventi della stessa. La ricostruzione dei fatti ha consentito di denunciare lo straniero per resistenza e oltraggio e, verificato che l’agente “in prova” aveva riportato una “infrazione al 4° dito della mano destra”, con una prognosi di giorni 20 (venti), anche per lesioni a pubblico ufficiale. Sono in corso ulteriori attività, anche con l’ausilio di sistemi di video-sorveglianza per l’eventuale individuazione dei correi».

 

 

 

]]>
redazione@laprovinciakr.it (Redazione) Cronaca Mon, 25 Mar 2019 10:44:00 +0000
Sorpreso a rubare in concorso oggetti vari nei moduli abitatitivi del centro profughi di Isola: arrestato cittadino libico di 21 anni https://www.laprovinciakr.it/cronaca/sorpreso-a-rubare-in-concorso-oggetti-vari-nei-moduli-abitatitivi-del-centro-profughi-di-isola-arrestato-cittadino-libico-di-21-anni https://www.laprovinciakr.it/cronaca/sorpreso-a-rubare-in-concorso-oggetti-vari-nei-moduli-abitatitivi-del-centro-profughi-di-isola-arrestato-cittadino-libico-di-21-anni Sorpreso a rubare in concorso oggetti vari nei moduli abitatitivi del centro profughi di Isola: arrestato cittadino libico di 21 anni

centro santannaLa Polizia di Stato ha arrestato un cittadino libico per furto aggravato in concorso all’interno del Cda/Cara di Sant’Anna a Isola di Capo Rizzuto (KR). È accaduto nel primo pomeriggio di ieri, quando personale della Polizia di Stato aggregato per le esigenze di ordine pubblico presso il centro di Sant’Anna, unitamente a personale della Squadra Volanti, ha tratto in arresto, per il reato di furto aggravato in concorso, F. A. A. M., nato in Libia il 7 settembre 1998 e domiciliato presso il Centro di accoglienza. Il cittadino libico, in concorso con altri soggetti non ancora identificati, è stato sorpreso mentre perpetrava un furto di oggetti vari, telefonini e denaro contante, in danno di altri cittadini extracomunitari alloggiati presso i moduli abitativi del Cara. Subito dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, il fermato è stato tradotto presso la Casa circondariale di Crotone in attesa del rito direttissima che si celebrerà nella giornata odierna. Sono in corso attività investigative della locale Squadra Mobile volte al riconoscimento degli altri correi.

 

 

 

]]>
info@laprovinciakr.it (Riceviamo e pubblichiamo) Cronaca Sat, 23 Mar 2019 14:29:31 +0000
Droga, quattro arresti dei carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti tra Crotone e Belvedere Spinello https://www.laprovinciakr.it/cronaca/droga-quattro-arresti-dei-carabinieri-per-detenzione-ai-fini-di-spaccio-di-sostanze-stupefacenti-tra-crotone-e-belvedere-spinello https://www.laprovinciakr.it/cronaca/droga-quattro-arresti-dei-carabinieri-per-detenzione-ai-fini-di-spaccio-di-sostanze-stupefacenti-tra-crotone-e-belvedere-spinello Droga, quattro arresti dei carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti tra Crotone e Belvedere Spinello

drogas crotone belvedereQuattro arresti a Crotone e Belvedere Spinello detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Son ostati eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Crotone, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Comando provinciale. Particolare i militari hanno arrestato un 24enne del luogo perché, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di 5,2 grammi di cocaina, 10,4 grammi di hashish, 6 grammi di marijuana nonché denaro e materiale atto alla pesatura, tutto posto in sequestro. I carabinieri della Stazione di Belvedere Spinello, invece, hanno arrestato un 19enne e due 20enni, tutti del luogo, perché, all’esito di una perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di complessivi 112 grammi di marijuana. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, come disposto dal magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone che coordina le indagini. Nel medesimo contesto, i carabinieri hanno controllato 28 persone e 20 veicoli, elevato 4 contravvenzioni al Codice della Strada e segnalato una persona per uso di stupefacenti.

 

 

 

 

 

]]>
redazione@laprovinciakr.it (Redazione) Cronaca Sat, 23 Mar 2019 13:40:26 +0000
Operazione ''Undersize 2'' della Capitaneria, sequestrati oltre 3 tonnellate di prodotti ittici ed elevate 44 sanzioni per 155.000 euro https://www.laprovinciakr.it/cronaca/operazione-undersize-2-della-capitaneria-sequestrati-oltre-3-tonnellate-di-prodotti-ittici-ed-elevate-44-sanzioni-per-155-000-euro https://www.laprovinciakr.it/cronaca/operazione-undersize-2-della-capitaneria-sequestrati-oltre-3-tonnellate-di-prodotti-ittici-ed-elevate-44-sanzioni-per-155-000-euro Operazione ''Undersize 2'' della Capitaneria, sequestrati oltre 3 tonnellate di prodotti ittici ed elevate 44 sanzioni per 155.000 euro

pesce sequestrato guardia costieraSequestrati dalla Capitaneria di porto oltre 3 tonnellate di prodotti ittici ed elevate 44 sanzioni per 155.000 euro. È il bilancio con l’operazione “Undersize 2”, (che fa seguito a alla prima svoltasi nello scorso mese di febbraio), volta a garantire la tutela dei consumatori e degli stock ittici per lo sfruttamento sostenibile delle risorse. L’operazione che ha nuovamente visto coinvolti tutti gli uffici periferici della direzione marittima di Reggio Calabria e della Basilicata Tirrenica. Complessivamente sull’intero territorio di competenza sono stati redatti: 44 sanzioni amministrative, per un importo complessivo di circa 155mila euro con il sequestro di circa 2950 chilogrammi di prodotti ittici; 4 denunce penali, per tentativo di frode in commercio con relativo sequestro di circa 500 chilogrammi di vario prodotto ittico, cattivo stato di conservazione del prodotto ittico ad un venditore abusivo e resistenza a pubblico ufficiale; e 9 sequestri di attrezzi da pesca utilizzati in violazione alle norme di sicurezza della navigazione. L’attività di polizia marittima eseguita sul territorio di competenza ha riportato le seguenti attività di rilievo: sequestro amministrativo di circa 340 chilogrammi di novellame di sarda, operato dai militari della Capitaneria di porto di Corigliano Calabro con l’elevazione di una sanzione amministrativa di 25.000 euro; sequestro amministrativo di circa 1330 chilogrammi di novellame di sarda, operato dai militari della Capitaneria di porto di Gioia Tauro congiuntamente con il personale della Polizia stradale, con l’elevazione di due sanzioni amministrative per complessivi 50.000 euro; comunicazione di notizia di reato alla Autorità Giudiziaria per tentativo di frode in commercio con il sequestro penale di circa 500 chilogrammi di prodotto ittico operato dai militari della Capitaneria di porto Reggio Calabria nei confronti di un noto ristorante del luogo. La Guardia Costiera invita la collettività a prestare la massima attenzione nell'acquisto dei prodotti ittici, privilegiando quelli che rispettano le procedure di garanzia e salubrità alimentare in materia di etichettatura e tracciabilità, evitando di acquistare quelli venduti illecitamente, da parte di ambulanti non autorizzati. Pescare e acquistare prodotto ittico di taglia inferiore a quella consentita provoca un danno all’ecosistema marino.

 

 

 

 

 

]]>
redazione@laprovinciakr.it (Redazione) Cronaca Fri, 22 Mar 2019 17:06:53 +0000
Chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco di Riace Mimmo Lucano: udienza fissata davanti al gup per il prossimo primo aprile https://www.laprovinciakr.it/cronaca/chiesto-il-rinvio-a-giudizio-per-il-sindaco-di-riace-mimmo-lucano-udienza-fissata-davanti-al-gup-per-il-prossimo-primo-aprile https://www.laprovinciakr.it/cronaca/chiesto-il-rinvio-a-giudizio-per-il-sindaco-di-riace-mimmo-lucano-udienza-fissata-davanti-al-gup-per-il-prossimo-primo-aprile Chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco di Riace Mimmo Lucano: udienza fissata davanti al gup per il prossimo primo aprile

mimmo lucano telecamereLOCRI - La Procura della Repubblica di Locri ha chiesto il rinvio a giudizio per Domenico Lucano, sindaco sospeso di Riace, sottoposto attualmente al provvedimento di divieto di dimora nel piccolo centro della Locride divenuto modello di accoglienza per i migranti. Oltre a Lucano la richiesta riguarda altri 29 indagati nell'operazione Xenia. L'udienza preliminare davanti al Gup di Locri Amelia Monteleone è fissata per il primo aprile.
La Procura contesta a Lucano e agli altri indagati, sulla base delle indagini condotte dalla Guardia di finanza, i reati di associazione per delinquere e abuso d'ufficio.

 

 

 

]]>
redazione@laprovinciakr.it (Redazione) Cronaca Fri, 22 Mar 2019 12:51:58 +0000
Ciro' Marina, arrestato 21enne per detenzione d'arma clandestina. Interventi anche a Strongoli e Isola Capo Rizzuto https://www.laprovinciakr.it/cronaca/ciro-marina-arrestato-21enne-per-detenzione-d-arma-clandestina-interventi-anche-a-strongoli-e-isola-capo-rizzuto https://www.laprovinciakr.it/cronaca/ciro-marina-arrestato-21enne-per-detenzione-d-arma-clandestina-interventi-anche-a-strongoli-e-isola-capo-rizzuto Ciro' Marina, arrestato 21enne per detenzione d'arma clandestina. Interventi anche a Strongoli e Isola Capo Rizzuto

pistola clandestina cirò marinaCIRÒ MARINA – Arresto un giovane del luogo per detenzione abusiva di pistola clandestina. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cirò Marina hanno tratto in arresto un 21enne del luogo, perché, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una pistola clandestina completa di munizioni. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Crotone.
I carabinieri della Stazione di Strongoli, invece, hanno arrestato per furto di energia elettrica un 47enne e un 41enne, entrambi del luogo, avendo accertato che, all’interno della propria attività lavorativa e delle rispettive abitazioni, avevano posizionato un magnete sul contatore elettrico, sottraendo fraudolentemente energia elettrica ai danni della società distributrice.
I carabinieri della tenenza di Isola di Capo Rizzuto, infine, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di aggravamento della misura alternativa alla detenzione emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Catanzaro a carico di un 39enne del luogo. L’uomo dovrà quindi espiare un residuo di pena, poiché riconosciuto colpevole di furto, rapina e reati in materia di sostanze stupefacenti, commessi dal 2002 al 2011, presso la Casa Circondariale di Crotone, ove è stato tradotto.

 

 

 

]]>
redazione@laprovinciakr.it (Redazione) Cronaca Fri, 22 Mar 2019 12:23:36 +0000
Daspo a tifosi notificati dalla Questura per compartamenti pericolosi durante le ultime partite casalinghe del Crotone https://www.laprovinciakr.it/cronaca/daspo-a-tifosi-notificati-dalla-questura-per-compartamenti-pericolosi-durante-le-ultime-partite-casalinghe-del-crotone https://www.laprovinciakr.it/cronaca/daspo-a-tifosi-notificati-dalla-questura-per-compartamenti-pericolosi-durante-le-ultime-partite-casalinghe-del-crotone Daspo a tifosi notificati dalla Questura per compartamenti pericolosi durante le ultime partite casalinghe del Crotone

fumogeno tifosoNotificati due Daspo a carico di tifosi da parte della questura di Crotone. «Nel corso delle ultime giornate – informa una nota della Questura – del campionato di calcio di serie “B”, che vedono impegnata la compagine locale, questo Ufficio ha intensificato le attività volte a prevenire la violenza negli stadi ed il compimento di atti non conformi alle disposizioni vigenti in materia di sicurezza negli impianti sportivi.

Infatti, nella giornata dell’1 marzo scorso, personale della Divisione Polizia Anticrimine ha notificato un provvedimento di Daspo di un anno, nei confronti di G. D., classe 1967. I fatti risalgono all’incontro di calcio “Crotone - Spezia” del 27 dicembre 2018 valevole per il campionato di “Serie Bkt”, allorquando il predetto si rese responsabile del reato di “lancio di materiale pericoloso” (fumogeno,ndr) .

Nella giornata del 4 marzo, personale della Divisione Polizia Anticrimine ha notificato un provvedimento di Daspo internazionale di tre anni 03 con prescrizioni, nei confronti di S. G., classe 1995, già peraltro destinatario in data 28 dicembre 2018 di un precedente provvedimento Daspo. I fatti risalgono agli incontri di calcio “Crotone - Cosenza” e “Crotone - Spezia” rispettivamente del 26 novembre e 27 dicembre 2018, allorquando il giovane si rese responsabile dei reati di minaccia a pubblico ufficiale e di “lancio di materiale pericoloso” (petardo, ndr), nonché di un fumogeno.

Nella giornata del 17 marzo scorso, infine, in occasione dell’incontro di calcio "Fc Crotone - Us Lecce”, durante il prefiltraggio, all’esterno del settore “Curva nord ospiti” è stato fermato e successivamente denunciato in stato di libertà, il tifoso leccese, G. M., classe 1986, il quale è stato trovato in possesso di un fumogeno».

 

 

 

 

]]>
redazione@laprovinciakr.it (Redazione) Cronaca Thu, 21 Mar 2019 19:14:07 +0000