Sei qui: HomeCULTURA | SPETTACOLIAl via lo storico Carnevale viareggino: i carri del primo corso mascherato. Quest’anno la manifestazione è dedicata alle donne

Al via lo storico Carnevale viareggino: i carri del primo corso mascherato. Quest’anno la manifestazione è dedicata alle donne In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Cultura e spettacoli Lunedì, 11 Febbraio 2019 10:33

trump viareggioÈ iniziato lo scorso 9 febbraio lo storico Carnevale viareggino ed è stata subito festa. Quest’anno la manifestazione è dedicata alle donne. Con un cielo grigio e una pioggerellina sottile e umida, le maschere allegoriche sfidano il tempo e velocemente confluiscono verso il magico scenario che piano piano si compone in piazza Mazzini in attesa della cerimonia dell'alzabandiera e del triplice colpo di cannone in compagnia di Burlamacco e Ondina. E così, lungo “la passeggiata”, tempio della “belle époque”, tra gli stabilimenti balneari, gli chalet, i negozi, e i ritrovi mondani d’ogni genere da una parte, e le altezzose architetture di eleganti alberghi e pensioni, palazzi e villini, stile liberty dall’altra, sfila il primo Corso Mascherato nella sera tra il divertimento e l’allegria di grandi e piccini. Gli enormi carri allegorici di prima categoria tracciano triangolazioni inusitate tra ingegneria, arte e satira sociale.

emma bonino carnevle viareggioI temi affrontati risultano davvero pregnanti di significato; non manca la politica interna ed estera, ma sono i grandi “demoni” collettivi ad aver acceso l’estro creativo dei carristi: bullismo, violenza giovanile e di genere, ambientalismo, “tecnocratismo”, ossessioni / tentazioni virtuali – reali che alienano irrevocabilmente la lucidità dei cittadini metropolitani. Coreografia, trucco, luci, effetti scenici miracolosamente rimangono in equilibrio tra la riflessione autentica circa drammi reali del nostro secolo e la bellezza / incanto di fronte all’ennesimo miracolo meccanizzato in processione sotto gli occhi del pubblico in visibilio.

balena carnevale viareggioD’altra parte il Carnevale, pur nella sua spensierata sfrenatezza, porta con sé un carico, più o meno congruo, di melanconia… Dopo l’eccesso, la quaresima è vicina. Speriamo che oltre allo stupore e al divertimento si sedimentino altri concetti, soprattutto nel cervello di chi esercita il potere. A nostro avviso, per il forte impegno sociale, andrebbero segnalati in primo luogo “Branco” dei fratelli Breschi (bullismo); al secondo posto “Adelante” di Lebigre e Roger (l’immagine di Frida Calo è certamente un esempio di artista anticonformista e combattiva); al terzo posto a pari merito sono i carri intitolati “Alta marea” di Roberto Vannucci e "L'ultima Biancaneve" di Jacopo Allegrucci (ambientalismo). Scie luminose e colorate accendono il firmamento e piovono sulla città… sono gli spettacolari fuochi pirotecnici.

 

 

 

Romano Pesavento

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".