Sei qui: HomeCULTURA | SPETTACOLI''Bibliocinescuola'', celebrata la XV edizione del progetto promosso dalla Fondazione D'Ettoris tra gli studenti di Crotone

''Bibliocinescuola'', celebrata la XV edizione del progetto promosso dalla Fondazione D'Ettoris tra gli studenti di Crotone

Scritto da  Pubblicato in Cultura e spettacoli Giovedì, 07 Giugno 2018 17:15

premio dettoris 2018Celebrata la XV edizione del progetto 'Bibliocinescuola', organizzato dalla fondazione D'Ettoris lo scorso giovedì 31 maggio, presso il teatro Apollo. La cerimonia di conclusione e premiazione da anni rappresenta un importante momento culturale per la città pitagorica, che gli studenti aspettano tanto. Ma il senso dell'iniziativa va ben al di là della semplice conclusione sul palco del teatro. Il significato di questo evento si ritrova proprio nel premio che i ragazzi ricevono: i libri. Chi legge di più e realizza i migliori elaborati letterari e artistici, riceve un numero maggiore di libri. La lettura è fondamentale per lo sviluppo della persona. Chi legge acquisisce consapevolezza e sicurezza, impara a conoscersi e a conoscere gli altri; chi si avvicina al mondo del libro comprende come allargare i propri orizzonti e percepisce l'importanza del rispetto per le tradizioni, l'ambiente e la società. Tra le scuole che hanno aderito alle attività culturali, gli istituti comprensivi: M.G. Cutuli, Giovanni XXIII, Don Milani, V. Alfieri, A. Rosmini e Ises. Per la prima volta, quest'anno ha partecipato all'iniziativa anche un istituto secondario superiore: il liceo Gravina. La premiazione è stata anche un bellissimo momento di spettacolo, un modo per offrire ai giovani la possibilità di incontrarsi e di sentirsi gratificati per i lavori svolti. La serata è stata presentata da Maria Grazia D’Ettoris, responsabile della biblioteca Frassati. Ad aprire l'evento conclusivo, l'intervento del presidente della fondazione Antonio D’Ettoris, che ha ricordato un dato sconfortante riguardo i lettori calabresi. «Siamo all'ultimo posto, in Italia, per la lettura. Tra le cause di questo dato principalmente vi è la mancanza di tempo, si preferisce dedicare ad altro il proprio tempo libero». Durante il suo intervento, il presidente ha citato un testo di Gustavo Pietropolli Charmet, 'L’insostenibile bisogno di ammirazione', per mettere in evidenza il bisogno che oggi abbiamo di trovare dei consensi. «Ma poi questi consensi sono reali, oppure tutto ciò fa parte della società dell’apparire? – ha detto rammaricato - Siamo probabilmente passati da un'etica condivisa, a un'estetica condivisa, e i consensi che possiamo ritrovare su un social network appartengono a questo secondo tipo di condivisione, legata all'estetica e all'istante. I valori da proporre, invece, alle nuove generazioni, dovrebbero essere significativi e destinati a perdurare nel tempo. La bellezza della scrittura, l’importanza dell'arte e la necessità della lettura, certamente, sono insegnamenti legati a un'etica condivisa, insegnamenti che non si dimenticano, e che rientrano nel proprio bagaglio di vita e di memorie». È stato inoltre citato il libro 'La casa Europa', D'Ettoris editori, scritto dallo storico svizzero Gonzague de Reynold, per sottolineare l'importanza del passato e delle memorie, delle costruzioni storiche, come quella dell'Europa. Tra gli ospiti, gli artisti Pagos e Francesco Giordano che hanno messo in evidenza la bellezza e la spontaneità dei lavori dei bambini. Invitati al premio anche l'attore Francesco Pupa e gli studenti che hanno frequentato il laboratorio teatrale da lui diretto. Francesco Pupa ha sottolineato l'importanza dei corsi di teatro, non soltanto in vista della realizzazione di uno spettacolo finale, ma soprattutto per le emozioni che il teatro può regalare a chiunque vi partecipi. Durante la serata, si sono esibiti i ballerini della scuola di danza Maria Taglioni dance project, con due coreografie: Paquita, di Giusy Grande, e La Cenerentola, di Pasquale Greco. Un altro momento è stato dedicato all’intervento musicale dell'Ottetto di fiati- classe di clarinetto, dell'I.C. Giovanni XXIII, guidato dal Professor Francesco Lorenti.

 

 

 

 

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXV Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".