fbpx
Venerdì, 21 Giugno 2024

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

Da ''superpoliziotto'' a scrittore di gialli, serata Rotary con Alfonso D'Alfonso

Posted On Lunedì, 04 Dicembre 2023 19:49 Scritto da

Da “superpoliziotto” a scrittore di avvincenti romanzi gialli. Ha avuto luogo giorno 2 dicembre alle ore 18, presso la lega navale di Crotone, la presentazione dei due romanzi polizieschi (“Il diario” e “Il mistero di Sonia Essen. Cronaca delle indagini su un omicidio”) scritti da Alfonso D'alfonso, già dirigente generale della pubblica sicurezza e originario di Santa Severina.

 

 

Il dibattito con l'autore è stato aperto dal presidente del Rotary club di Crotone, Gianluca Romanò, che ha ringraziato la numerosa platea intervenuta e le autorità civili, politiche e militari presenti in sala, lasciando poi la parola al sindaco e al presidente della Lega navale Gianni Liotti e al vicepresidente della Provincia, Fabio Manica, per un breve saluto.
Dopo i saluti di rito, la parola è passata quindi al giornalista Virgilio Squillace che ha relazionato brillantemente e commentato i due libri dell'autore, evidenziando che i due gialli sono molto avvincenti.
Al termine dell'approfondita relazione del giornalista Squillace, è stato dunque il momento del “superpoliziotto” Alfonso D'alfonso, l'autore dei libri, il quale attraverso il racconto molto affascinante e costruttivo delle sue esperienze in Polizia come dirigente e capo nella Direzione investigativa antimafia ha fatto rivivere momenti e fatti delittuosi che lo hanno visto protagonista in prima persona, che ha tenuto la platea attenta e appassionata.

D'Alfonso ha narrato, per esempio, degli omicidi della studentessa Marta Russo, del giurista Stefano D'Antona, passando poi ai sequestri degli anni '80 e, in particolare modo, il sequestro "Casella".
Quelli di D'Alfonso non sono libri autobiografici, ma raccontano il "modus operandi" degli agenti e dei capi delle squadre mobili d'Italia e del mondo che ogni giorno combattono la criminalità organizzata, e sono ambientati nei luoghi che quotidianamente l'autore ha calpestato prima di porsi in pensione.
L'autore è riuscito a far vivere al pubblico presente emozioni, sensazioni positive e negative che contraddistinguono nel mondo la difesa per la società. Momenti di cultura di legalità che hanno segnato positivamente la serata.
Il Rotary, dalla sua, si dice «sempre attento alle tematiche narrate dallo scrittore, condividendo il pensiero espresso dallo stesso il quale ha sottolineato che l'educazione in famiglia e nelle scuole è l'unica arma per sconfiggere la criminalità organizzata e non solo».
Al termine della serata, il presidente Romanò ha omaggiato Alfonso D'Alfonso con il gagliardetto ufficiale del club, ringraziandolo di aver scelto il Rotary per questa presentazione dei due libri e per una serata all'insegna della cultura e della legalità