fbpx
Giovedì, 18 Luglio 2024

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

castello caccuri lunaROMA - Le sfide del contemporaneo, l'impegno nel giornalismo, lo sport come strumento di diffusione di valori positivi, la valorizzazione dei territori partendo dal sapere culinario: sono alcuni dei temi al centro dell'8/a edizione del Premio Letterario Caccuri, il principale riconoscimento di saggistica in Italia, che si svolgerà dal 6 al 10 agosto a Caccuri (Kr). Quattro (e non tre come da tradizione) i finalisti del concorso selezionati dall'Accademia dei Caccuriani, Associazione di promozione sociale e culturale che organizza la manifestazione: Carlo Cottarelli con "I sette peccati capitali dell'economia italiana" (Feltrinelli), Emma D'Aquino con "Ancora un giro di chiave. Nino Marano: una vita fra le sbarre" (Baldini+Castoldi), Massimo Franco con "C'era una volta Andreotti. Ritratto di un uomo, di un'epoca e di un Paese" (Solferino), Enrico Letta con "Ho imparato. In viaggio con i giovani sognando un'Italia mondiale" (il Mulino). I quattro saggi saranno votati da una giuria popolare e da una nazionale.
Tra appuntamenti di letteratura, musica, arte e teatro, il concorso si concluderà con la serata finale condotta da Massimo Giletti e Mary De Gennaro nel corso della quale sarà assegnato il Premio e che vedrà la partecipazione di Milena Bertolini, la coach della Nazionale di calcio femminile con il suo "Quelli che il calcio e…" ( Ed.Aliberti), Jan Slangen, (già) Capitano delle Frecce Tricolori, con "Volare alto. Appunti sulla felicità di un pilota delle Frecce Tricolori" (Ed. La Nave di Teseo) e Sigfrido Ranucci (Report) che si confronterà con il giornalista Michele Cucuzza sul ruolo del giornalismo di inchiesta nel nostro Paese.
La serata del 6 agosto sarà dedicata all'incontro tra sapore e sapere, nella quale gli chef stellati e gli autori, tutti calabresi, dialogheranno tra loro: Emanuele Strigaro con Filippo Veltri, Caterina Caraudo con Mimmo Gangemi, Emanuele Lecce con Antonio Chieffallo, Antonio Biafora con Mario Caligiuri. Tra gli ospiti dell'edizione 2019 del Premio anche Rita Dalla Chiesa, Nicola Gratteri, Gianluigi Nuzzi, Paolo Pagliaro, Cataldo Calabretta. (ANSA)

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

rifiuti caccuriCACCURI - I carabinieri forestali hanno individuato e denunciato all’Autorità giudiziaria un’imprenditrice che aveva abbandonato rifiuti derivanti dalla propria attività d’impresa invece che smaltirli nei modi previsti. Il sito incontrollato di rifiuti era stato scoperto nei giorni scorsi nella località Forestella, nel territorio del comune di Caccuri.

In particolare, i militari delle stazioni carabinieri forestale di Savelli e di Petilia Policastro, nel corso di un servizio di controllo del territorio, avevano notato un evidente deposito incontrollato di rifiuti. L’esame degli stessi ha consentito di risalire, verosimilmente senza ombra di equivoco, all’impresa che ne aveva effettuato l’abbandono nell’ambito della propria attività lavorativa, smaltendo irregolarmente i rifiuti del proprio ciclo produttivo. Tale condotta è sanzionata dal decreto legislativo 152/2006 recante norme in materia ambientale. Ai militari non è rimasto altro che deferire all’Autorità giudiziaria la titolare dell’attività, un’imprenditrice del comprensorio.
Nella medesima area è stato individuato anche un abbandono incontrollato di circa cento pneumatici esausti, in considerazione del quantitativo rinvenuto, anch’essi derivanti d’attività d’impresa. Sono in corso ulteriori accertamenti tesi ad individuare i responsabili.
Gli pneumatici esausti sono classificati dal decreto legislativo 152/2006 come rifiuti speciali e devono essere smaltiti attraverso ditte specializzate iscritte ad un apposito consorzio. Si evidenzia che all’atto dell’acquisto di nuovi pneumatici gli automobilisti corrispondono al venditore una quota per lo smaltimento di quelli da sostituire. Tale misura è stata prevista per scoraggiare e quindi prevenirne l’abbandono. È verosimile, quindi, che gli pneumatici rinvenuti provengano da un canale di vendita non regolare.

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

merce contraffatta carabinieriA Cuccari (Kr) i carabinieri della locale stazione hanno denunciato un 55enne napoletano, ritenuto responsabile di aver posto in vendita e messo in circolazione prodotti industriali con marchi e segni distintivi contraffatti. I militari, in seguito a perquisizione personale e veicolare, hanno rinvenuto 46 maglie contraffatte con un noto marchio di abbigliamento, per il valore complessivo stimato in 3.000 euro circa.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

rame carabinieriCACCURI - Recuperati 100 chilogrammi di rame rubato. I carabinieri della locale stazione sono intervenuti in località “Fontana” dove, con la collaborazione di personale della società Enel, hanno recuperato 100 chilogrammi di rame nudo della lunghezza di 200 metri circa, asportato da ignoti malfattori dalla linea elettrica di media tensione Calusia - Belevedere Spinello (KR), rimasta temporaneamente interrotta. L’intervento tempestivo dei militari ha consentito di mettere in fuga i malfattori e recuperare la refurtiva, restituita agli aventi diritto. Il servizio di fornitura elettrica è stato ripristinato.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

carabinieri 112Intensa attività dei carabinieria Crotone e su terrtiorio provinciale nel weekend appena trascorso. A Cirò Marina è statu denunciato per sostituzione di persona e truffa un 53enne di Treviglio (BG) per i reati di sostituzione di persona e truffa. L’uomo ha pubblicato sul sito www.subito.it un’inserzione per la vendita di un autoveicolo, ma il proprietario del mezzo era un altro. Il 53enne si è comunque fatto accreditare, sulla propria carta postepay, da un malcapitato acquirente, la somma di 700 euro, rendendosi successivamente irreperibile. Sempre a Cirò Marina gli uomini dell’Arma hanno denunciato un 31enne albanese per falsità materiale commessa da privato e uso di atto falso. Il giovane era stato sorpreso dai militari alla guida di un veicolo con patente di guida risultata contraffatta. Interventi anche nel Comune di Isola Capo Rizzuto. Qui i carabinieri della locale tenenza hanno arrestato per furto aggravato in concorso tre persone tutte della zona. Le stesse erano state sorprese, da un militare libero da servizio, a rubare 30 barre in acciaio da una ditta locale. L’immediato intervento di personale del citato, giunto in supporto del collega, ha consentito di assicurare alla giustizia i malfattori e di restituire la refurtiva all’avente diritto. Un arrestato per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti è stato eseguito invece a Cutro. Si tratta di un 35enne residente della cittadina. I militari a seguito di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto nella sua camera da letto, 65 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale da confezionamento. Un medico 42enne è stato denunciato dai militari di Caccuri per guida in stato di ebbrezza alcolica e rifiuto di sottoporsi ai relativi accertamenti. Il professionista era stato coinvolto in un incidente stradale a Petilia Policastro, ma si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti etilometrici previsti, allontanandosi volontariamente dalla struttura sanitaria dove è stato accompagnato dal 118 per essere medicato. Infine, i carabinieri della Compagnia di Crotone hanno arrestato un imprenditore di 27 anni, dando esecuzione ad un’ordinanza di sostituzione della misura degli arresti domiciliari con quella della custodia cautelare in carcere. L’uomo, nonostante sia stato recentemente colpito da provvedimento di sostituzione della misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa con quella degli arresti domiciliari per reiterate condotte persecutorie nei confronti dell’ex-fidanzata, ha attuato ulteriori condotte illecite, determinando l’aggravamento della misura cautelare.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

anas lavoriAnas ha consegnato all'impresa esecutrice i lavori di manutenzione straordinaria sulla strada statale 106 'Jonica' a Cirò Marina e sulla 107 'Silana Crotonese' nel comune di Caccuri in provincia di Crotone. I lavori, del valore complessivo di circa 548mila euro avranno inizio a partire dal prossimo 14 novembre 2017 e riguarderanno principalmente: la sostituzione di giunti di dilatazione dei viadotti lungo la 106 'Jonica' tra il km 241,000 e il km 241,600; la ricostituzione del corpo stradale parzialmente dissestato e la realizzazione di relative opere di contenimento tra il km 282,000 e il km 287,000 oltre alla sostituzione delle barriere di sicurezza al km 100,000 della strada statale 107 lungo il viadotto 'Lepre'. "Gli interventi saranno eseguiti dall'impresa Ati Costruzioni Doc srl - Eli Costruzioni srl in un tempo utile fissato in 150 giorni. Le attività permetteranno di elevare gli standard di sicurezza dei tratti stradali interessati e saranno eseguite prevalentemente mediante la chiusura alternata delle corsie, al fine di minimizzare i disagi alla circolazione stradale", si spiega in una nota.

Pubblicato in In primo piano
Pagina 7 di 10