fbpx
Domenica, 14 Luglio 2024

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

museo archeologico capocolonnaIl Polo museale della Calabria, diretto da Angela Acordon, ha aderito al Museo navigante che ha la finalità di valorizzare il patrimonio culturale marittimo italiano. Si tratta di un censimento nazionale dei musei che hanno a tema il mare e la marineria italiana e che prevede anche l’adesione all’associazione dei Musei del mare e della marineria d’Italia. A rappresentare il Polo Museale della Calabria ci sono il Museo archeologico nazionale di Capo Colonna (Crotone), diretto da Gregorio Aversa ed il Museo archeologico nazionale dell’antica Kaulon (Monasterace Marina), diretto da Rossella Agostino, entrambi forniti di sezioni dedicate all’archeologia subacquea. Sabato 10 febbraio prossimo sbarcherà a Crotone la goletta Oloferne, un due alberi costruito nel 1944 nel cantiere Russo di Messina, che rappresenta un prezioso reperto della tradizione marinara italiana ed è oggi attrezzata a barca-scuola per promuovere, come strumento educativo e di inclusione sociale, progetti di diffusione della cultura del mare e della navigazione. L’imbarcazione è salpata da Cesenatico il 9 gennaio scorso e, nel circumnavigare l’intera penisola italiana dall’Adriatico al Tirreno, sta facendo tappa nelle principali città e nei borghi marinari, per terminare il suo viaggio a Sète in Francia. Lì, in rappresentanza dei musei italiani, il Museo Navigante sarà ospite della manifestazione marittima Escale à Sète per far conoscere i luoghi e le tradizioni del nostro patrimonio marinaro. Sempre sabato, alle ore 9.00, presso il Museo archeologico nazionale di Capo Colonna, d’intesa con il Comune di Crotone, la Capitaneria di Porto e l’Istituto Nautico, si terrà una conferenza stampa nel corso della quale verrà illustrata l’iniziativa. Nel pomeriggio di sabato sarà possibile a scuole e cittadinanza salire a bordo della goletta Oloferne per visitare l’imbarcazione e la mostra didattica che racconta la storia della marineria e della navigazione in Italia.

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

immigrati guardia finanzaUn veliero di 12 metri, battente bandiera tedesca, con a bordo 58 cittadini extracomunitari, e' stato intercettato da un'unita' navale della Sezione operativa aeronavale della Guardia di finanza di Crotone. A bordo del natante, individuato nella notte, ad un miglio dalla costa al largo di Capo Colonna, c'erano 33 uomini, nove donne e 16 minori accompagnati, tutti di nazionalita' curdo-irachena. Il veliero e' stato scortato dal mare aperto fino al Porto di Crotone dove sono state avviate le operazioni di sbarco e di controllo sanitario e foto segnalamento. Le condizioni dei profughi sono giudicate buone. A terra assieme ai finanzieri ha operato il dispositivo di accoglienza predisposto dalla Prefettura che vede il coinvolgimento delle forze dell'ordine e delle associazioni di volontariato. I migranti verranno condotti nella struttura di accoglienza S. Anna. Indagini sono state avviate per accertare la presenza di scafisti a bordo.

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

Il consigliere comunale  rende noto gli esiti raggiunti dei lavori svolti dalla Commissione consiliare Archeologia e Cultura.

Pubblicato in Politica

Capo Lacinio un luogo di alta sacralità-

Pubblicato in Cultura Krotonese

 Il promontorio separa due calette rocciose, una esposta a Settentrione verso Capo Colonna e l'altra a Mezzogiorno in direzione di Torre Manna, verso Capo Rizzuto.

Pubblicato in Cultura Krotonese

Si tratta del progetto SPA 2.4 "Ampliamento della realtà archeologica di Capo Colonna e messa in sicurezza delle strutture portate in luce" Risorse FAS, finanziamento complessivo € 2.500.000.

Pubblicato in Attualita'
Pagina 9 di 10