Giovedì, 04 Giugno 2020

POLITICA NEWS

Aeroporto, Franco Iona (Pvu): «Perche' la situazione si e' sbloccata improvvisamente a nemmeno 4 giorni dal voto?»

Posted On Mercoledì, 28 Febbraio 2018 17:55 Scritto da

iona iniziativa rocca di neto pvu«Non saranno certo accordi estemporanei, o meglio soluzioni tampone che rilanceranno l'aeroporto di Crotone: finché Sacal non darà una visione strategica e di lungo periodo per lo scalo pitagorico, si rischia solo di disperdere ulteriori tempo e risorse. Ecco perché non gioisco!». Così il segretario regionale del partito Franco Iona, candidato come capolista al proporzionale per la Camera dei deputati nel collegio di Calabria nord, in merito all'annuncio di Ryanair di attivare due voli da e per l'aeroporto Sant'Anna di Crotone a partire da questa estate. «La storia gestionale di questo scalo – ricorda il segretario Iona – ci riporta a molti casi analoghi. Sarebbe curioso, a questo proposito, conoscere prima del 4 marzo secondo quali accordi e con quali garanzie la società di gestione degli aeroporti calabresi ha stretto l'accordo con Ryanair. Mi auguro che non si tratti della terapia del dolore per un malato terminale. Da cittadino del territorio – prosegue Iona – non posso che accogliere positivamente la riapertura dello scalo, ma non possiamo metterci due fette di salame davanti agli occhi e far finta di non sentire il "coro delle sirene". Dubitare è umano, almeno in situazioni del genere. Com'è possibile – chiede Iona – che la situazione si sblocchi improvvisamente a nemmeno 4 giorni dal voto? E ancora: perché Ryanair garantirà la copertura dei voli solo nei mesi estivi? Quello di Crotone – sottolinea Iona – non può essere un semplice scalo turistico, visto che il suo inserimento nel Piano nazionale degli aeroporti è giustificato dal fatto che è chiamato a svolgere un fondamentale ruolo di sussidiarietà nel diritto alla mobilità di questo territorio. Il tempo è galantuomo – conclude Iona – e le bugie hanno le gambe corte: mi auguro di aver solo esagerato in certe mie riflessioni per il bene di tutti».