Sei qui: HomePOLITICAC'e' chi dice sì. Mario Galea (Pd) esorta a guardare benevolmente alla Prossima Crotone: «Dentro c'e' elettorato storico dem»

C'e' chi dice sì. Mario Galea (Pd) esorta a guardare benevolmente alla Prossima Crotone: «Dentro c'e' elettorato storico dem» In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Mercoledì, 05 Giugno 2019 16:24

mario galea«Il primo dato importante emerso a livello nazionale dalle Elezioni Europee è stato, come è noto, quello che riguarda il netto crollo del M5s e di Forza Italia, che hanno visto quasi dimezzarsi i propri consensi». Inizia così l’analisi politica sullo stato attuale dello scenario politico crotonese compiuta da Mario Galea in qualità di presidente dell’assemblea provinciale del Pd e di consigliere dem. Galea esorta i piddìni a non escludere a priori l'alleanza con l'attuale maggioranza al Comune di Crotone, del resto già sperimentata alla Regione e alla Provincia. Sempre in via Panella, quartiere generale del Pd a Crotone, si sono levate più voci, come quelle di Rosanna Barbieri (consigliera dem) e di Sergio Contarino (componente dell'assemblea nazionale del Pd) che scongiurano l'ipotesi dell'apparentamento con il movimento politico messo in piedi dall'ex consigliere regionale Enzo Sculco.
«Salvini, invece, ha potuto raccogliere i frutti – prosegue Galea – di mesi e mesi di campagna elettorale svolta nelle piazze e tutta incentrata sulla questione migranti e su quella della sicurezza. Il Pd, col ritorno del bipolarismo, riconquista nello scenario politico la sua tradizionale funzione di unica e vera alternativa all'attuale governo gialloverde dal baricentro ormai del tutto spostato verso l'estrema destra. Ma occorre che si dia, al più presto, da fare per avviare un profondo rinnovamento sia all'interno del gruppo dirigente nazionale, che nelle periferie. C'è bisogno di passi concreti e di proposte realmente nuove, per riuscire a riconquistare l'elettorato fino ad oggi perduto e che, dopo la recente delusione provata tra le fila dei Pentastellati, non si è ancora deciso a tornare nel nostro partito, in quanto preferisce restare confinato nell'astensionismo».
«Se si restringe l'attenzione – commenta Galea – alla nostra Regione, si nota grosso modo la riconferma dei risultati delle ultime elezioni politiche. C'è comunque tempo per affrontare la partita regionale, in modo da scongiurare il rischio di arrivare terzi. È importante preparare una squadra assolutamente convincente, eticamente e politicamente motivata e dotata di competenza. Il rinnovamento va perseguito non solo attraverso un programma quanto più idoneo e rispondente agli effettivi bisogni della nostra realtà sociale ed economica, ma anche attraverso un personale politico quanto più attrezzato per vincere la difficile sfida che ci mostra il vento attuale soffiare verso destra».
«La situazione – entra nel dettaglio Galea – appare ancor più complicata nella nostra città, dove si andrà a votare tra due anni e dove le divisioni appaiono ancor più laceranti che altrove. Stando ai dati emersi dalle ultime elezioni, la forza politica risultata più forte è il M5s col 34,04%, seguito dal Pd con il 21,73%, ma ci possono venire incontro il fallimento e la crisi imminente del Governo Gialloverde, che tanta sfiducia continuano a seminare tra gli elettori dei Pentastellati. L'anomalia della situazione crotonese consiste nel fatto che tra i sostenitori della Prossima Crotone ci sono tantissimi elettori del Pd, per cui non si può non riconoscere, come si ostinano a fare taluni, questo così rilevante dato di fatto».
«La verità – esorta il consigliere dem – è che, se si vuole vincere la difficile sfida che ha di fronte a sé tutto il centrosinistra, bisogna ricucire la drammatica lacerazione che si è nel tempo aperta tra il nostro elettorato e quello di gran parte dell'elettorato di Prossima Crotone. Il tempo non manca per mettere in moto detto processo di riavvicinamento, dal quale dipende lo sviluppo futuro della nostra città. D'altra parte, l'attestazione del Pd crotonese al quasi 22% sta a dimostrare che si è ormai aperta una prospettiva di una sua ulteriore crescita, che lo può fare uscire dalle secche in cui esso era caduto per il magrissimo risultato delle ultime elezioni comunali al ballottaggio. O stiamo ancora a fare finta che detto risultato non sia stato il frutto di ben precisi e grossolani errori!?
«La politica – conclude – è l'arte di unire tutti nel rispetto delle diversità. La strada del dialogo, del confronto, della partecipazione è l'unica per andare oltre le contrapposizioni, per fare unità nella diversità, mantenendo ciascuno le proprie radici e la propria storia, ma superandosi in una visione superiore del bene comune».

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".