Sei qui: HomePOLITICADecreto Dignita', nove associazioni attaccano le parlamentari Cinquestelle: «Con quale faccia tosta rilasciano dichiarazioni?»

Decreto Dignita', nove associazioni attaccano le parlamentari Cinquestelle: «Con quale faccia tosta rilasciano dichiarazioni?» In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Venerdì, 18 Gennaio 2019 17:43

barbuto corrado presepe«Il Decreto Dignità ha cominciato a mietere le prime vittime proprio a Crotone». Lo scrivono in una nota Legacoopcalabria Kr, cooperativa Kroton Community, associazione Terra e libertà – Verità democrazia e partecipazione, Arci Crotone, associazione Il Barrio, cooperativa sociale Agorà Kroton, Mga – associazione nazionale forense, associazione Nonostante tutto resistiamo e associazione Gli spalatori di nuvole.
«Quattrocento – commentano i firmatari della nota – sono i dipendenti della Abramo Customer Care cui non è stato rinnovato il contratto a causa del decreto dignità che avrebbe dovuto dare lavoro a centinaia di migliaia di donne e di uomini e che invece si è dimostrato un provvedimento disastroso e peggiore del Jobs Act. Incredibile ma vero, si può far peggio di Renzi; e i 5S ci sono riusciti!
Si trovano su una strada persone che da anni collaboravano con l'ultima grande azienda rimasta in città. Una realtà, ricordiamo, voluta e fatta arrivare dall'allora presidente del Consiglio dei ministri Romano Prodi. In un territorio marginale e di confine come quello crotonese serve tutto, a cominciare dal lavoro.
A questo proposito ci chiediamo con quale faccia tosta le due parlamentari elette nel nostro territorio, Elisabetta Barbuto e Margherita Corrado, rilasciano dichiarazioni in cui fanno finta di parlare di questo provvedimento senza avere il coraggio di dire che produce disoccupazione, anzi esprimono la loro solidarietà a chi non potrà più vedersi rinnovato il contratto a causa del decreto da loro votato. Tutto questo è incredibile ed oltraggioso nei confronti della verità.
D'altronde, oramai siamo abituati alle dichiarazioni amene e fuori tema delle nostre due parlamentari. Tuttavia, non riusciamo ancora ad abituarci alle mezze verità e alle manifeste menzogne. Per questi motivi siamo solidali con ognuno dei 400 lavoratori e con le loro famiglie. Per questo pretendiamo rispetto ad attenzione dal legislatore, un concreto cambio di paradigma che tuteli il diritto al lavoro ed i diritti dei lavoratori, contro la precarietà ed il precariato che negli ultimi decenni hanno svenduto le persone al mercato.
Quanto alle nostre due parlamentari – concludono –, novelle pinocchio, vista la loro sempre più evidente inadeguatezza, ribadiamo la richiesta di dimissioni».

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Segui le notizie del Crotone calcio su

Stadio Rosso Blu

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

prima marchesato marzo

Download

 

 

 

archivio storico crotone

 

pkr cultura 2b

    • La Provincia Kr di Antonio Carella |FONDATO NEL 1994
  • Uffici e Redazione  88900 CROTONE (KR)  Via San Francesco, 6 Pal.8 tel. 0962.1920909
  • Autorizzazione n. 70 del 12.8.94 - Tribunale di Crotone | PI 00961990793 | All Rights Reserved
    • "XXVI Edizione sul territorio crotonese"

  • DIRETTORE RESPONSABILE Antonio CARELLA : DIRETTORE EDITORIALE Giuliano CARELLA
  • SCRIVICI
  • email2
    • "La collaborazione è aperta a tutti ed a titolo assolutamente gratuito. Manoscritti e fotografie, anche se non pubblicati, non verranno restituiti. La responsabilità civile e penale è da imputare esclusivamente agli autori; non necessariamente la redazione di questa testata è da considerarsi in linea con gli stessi".